Risultati ricerca: 9255

Per una crepa troppo ampia non passa alcuna meraviglia

Silvana Maria Baldini

Una donna decide di ridare vita all'orto giardino della casa di famiglia, situata in un paesino toscano. In un diario - che prende avvio con l'inizio dei lavori e prosegue per un anno - racconta le diverse attività svolte per restituire bellezza a uno spazio antico, vivo nel suo ricordo e in quello dei paesani, un luogo che desidera sia non solo per sé ma per l'intera comunità.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1975-1980
Fine: 2018
Tempo della scrittura
2017 -2018
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Allegati
Consistenza
38 p.
Collocazione
DP/20

Coniglio crudele

Ada Casadei

Una donna ricorda il giorno di Pasqua del 1942, segnato dalla scarsità di cibo e dai bombardamenti della Seconda guerra mondiale.
Estremi cronologici
1942 -1942
Tempo della scrittura
1995 -1995
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Consistenza
3 pp.
Collocazione
MG/T2

[...] Queste foto mi sono state consegnate dopo un anno...

Angelo Castelli

A distanza di anni da un episodio vissuto durante la Seconda guerra mondiale, un uomo racconta l'impresa che lo vede protagonista con la moglie ed il figlio di pochi mesi, per portare aiuto ad un giovane in difficoltà.
Estremi cronologici
1944 -1945
Tempo della scrittura
1985 -1985
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Fotografie
Consistenza
3 pp.
Collocazione
MG/T2

[...] Contribuisco con piacere...

Elsa Castello

L'essere genitori è ciò che accomuna l'autrice e un militare tedesco, ed è proprio questa comunanza tra i due che la salva dalla pericolosa perquisizione che stava per subire.
Estremi cronologici
1944 -1944
Tempo della scrittura
1995 -1995
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Consistenza
3 pp.
Collocazione
MG/T2

[...] Era la fine dell'estate '44...

Renato Cavalleri

Una terribile scoperta nel bosco, durante la guerra di liberazione italiana, spaventa l'autore - tre anni nel 1944 - e il fratello.
Estremi cronologici
1944 -1944
Tempo della scrittura
1995 -1995
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
1 pp.
Collocazione
MG/T2

Il sentiero della memoria

Bruna Caviglia

La memoria è il resoconto da testimone dell'autrice - diciassettenne all'epoca dei fatti - del rastrellamento di Olbicella (frazione dell'alessandrino), che porta a uno scontro a fuoco con un gruppo di partigiani e a violente conseguenze.
Estremi cronologici
1944 -1944
Tempo della scrittura
1995 -1995
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
1 pp.
Collocazione
MG/T2

Il ciclista

Carla Cendi

Testimone di un atto di brutalità gratuita, una donna ricorda la sua infanzia vissuta ai tempi della Seconda guerra mondiale.
Estremi cronologici
1944 -1944
Tempo della scrittura
1995 -1995
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
1 pp.
Collocazione
MG/T2

La fortezza volante

Bruno Cerutti

Cinque episodi distinti risalenti alla Seconda guerra mondiale, che vedono l'autore testimone e protagonista di azioni della lotta partigiana e del conflitto in corso.
Estremi cronologici
1940 -1945
Tempo della scrittura
1995 -1995
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
7 pp.
Collocazione
MG/T2

A ritroso nel tempo. Ricordi autobiografici

Giancarlo Balducci

Un albergatore riminese nato negli anni Trenta ripercorre la sua vita a partire dall'infanzia. I suoi ricordi si concentrano in particolare sulla famiglia, sul lavoro e sui viaggi compiuti in diverse parti del mondo.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1935-1940
Fine: 2018
Tempo della scrittura
2018 -2018
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
75 p.
Collocazione
MP/20

Nigeria solatia dolce paese e altre storie

Alberto Baraldi

Un geologo trascorre lunghi periodi all'estero per motivi di lavoro e racconta alcuni episodi dei suoi soggiorni in Africa e in Asia. Accanto alle vicende personali, descrive il contesto storico e i costumi dei Paesi nei quali vive. Parte della sua memoria è dedicata agli anni dell'infanzia, vissuti tra il secondo conflitto mondiale e il dopoguerra.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1942-1945
Fine: 2019
Tempo della scrittura
1971 -2019
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Allegati
Consistenza
90 p.
Collocazione
MP/20