ID Scheda: 2863

Adolfo Farsari

Data di Nascita

1841

Data di Morte

1898

Sesso

M

Luogo di Nascita

Vicenza

Mestiere/Professione

Fotografo

Epistolario

Abstract

Staccatosi dai Mille garibaldini che gli paiono troppo ladri e sanguinari, un giovane di buona famiglia, ricco di amicizie letterarie e pieno di debiti, si impegna nella guerra di secessione americana, diventa frammassone e, giunto in Giappone, si trasforma in fotografo. Nelle lettere ai famigliari l'epopea fin de siècle di un italiano romantico.

Tipologia testuale

Epistolario

Consistenza

pp. 229

Circostanze di produzione

Per scopi personali

Natura del testo in sede

Dattiloscritto: 3
Fotografie

Tempo della scrittura

1863 -1898

Estremi cronologici

1863 -1898

Provenienza geografica

Vicenza

Informazioni bibliografiche dei testi presenti in sede

In: "L'epistolario inedito di Adolfo Farsari, avventuriero e fotografo (1841-1898)"/Elena Dal Pra. Tesi di laurea. "Negri e bianchi"/ Adolfo Farsari. Estratto pubblicato in "Il mappamondo", n 19, febbraio 2000, pp. 10. In: "Il fantastico cavaliere"/Silvia Bragagni (a cura di) in "Primapersona" n. 12, giugno 2004, pp. 56-67. In: "Memori Mese". Anno II n. 1, gennaio 2005, pp. 17-27. In "La vita è un sogno"/Adolfo Farsari - Milano: Il Saggiatore 2016, pag.412.

Anno

1997

Collocazione

E/97