ID Scheda: 3066

Ida Nencioni

Data di Nascita

1907

Data di Morte

1991

Sesso

F

Luogo di Nascita

Milano

Livello di scolarizzazione

Diploma scuola media inferiore

Mestiere/Professione

(Pensionato)

[...] Il biglietto qui unito mi venne lanciato dal balcone

Abstract

Una donna settantenne, affetta da gravi turbe psichiche, annota con sconvolgente purezza i piccoli eventi quotidiani della vita nelle case popolari milanesi e delle sue degenze ad Anghiari e nel manicomio di Arezzo: una testimonianza aspra del calvario a cui erano sottoposti in certi istituti i malati di mente. Dopo l'approvazione della legge 180 è seguita a domicilio dal Servizio Igiene Mentale di Sansepolcro e, chiusa nella sua "casa - scatolino", scrive anche le proprie memorie d'infanzia.

Tipologia testuale

Diario

Tipologia secondaria

Autobiografia - Memoria

Consistenza

pp. 66

Circostanze di produzione

Malattia mentale

Natura del testo in sede

Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 5

Tempo della scrittura

1979 -1984

Estremi cronologici

1907 -1984

Provenienza geografica

Milano/provincia

Informazioni bibliografiche dei testi presenti in sede

"Diario nero"/Ida Nencioni - in "Private, n 14, pp. 38-39. "Il pensiero singolare. Filosofia della persona e scrittura autobiografica"/Luca Ricci. Tesi di laurea. "Per superare il giorno. I possibili significati educativi della narrazione nell'esperienza della malattia"/Sara Moretti. Tesi di laurea. In: "Diario nero"/Lucia Franchi (a cura di) - in "Primapersona" n. 12, giugno 2004, pp. 77-89. In "Memori Mese". Anno II n. 1, gennaio 2005, pp. 7-16.  In: "A mano scritti"/Nencioni Ida - in "Primapersona" n.31, marzo 2017, pag.99

Anno

1998

Collocazione

DP/98