ID Scheda: 3549

Ester Maimeri

Data di Nascita

1928

Sesso

F

Luogo di Nascita

Milano

Livello di scolarizzazione

Frequenza media superiore

Mestiere/Professione

(Pensionato)

E se...

Abstract

Una ragazzina dell'alta borghesia imprenditoriale fa la staffetta partigiana in Val d'Ossola. Suo padre dirige un importante stabilimento di industria chimica e collabora con tutti i gruppi della Resistenza, soprattutto con quelli di orientamento cattolico - detti "azzurri" -, lei vive le sue avventure, fra agguati e rappresaglie, animata da un'incosciente allegria, in mezzo a pericoli reali. A guerra finita è offesa dalla fretta di molti di iscriversi fra i vincitori.

Tipologia testuale

Memoria

Consistenza

pp. 126

Circostanze di produzione

per scopi personali

Natura del testo in sede

Dattiloscritto: 7
Originale autografo: 1
Allegati

Tempo della scrittura

1993

Estremi cronologici

1944 -1945

Provenienza geografica

Milano

Informazioni bibliografiche dei testi presenti in sede

In: "Pubblico e privato nei racconti di trentanove donne tratti dall'Archivio diaristico di Pieve Santo Stefano"/Sara Cipriani. Tesi di laurea. "La staffetta azzurra"/Ester Maimeri. Milano, Gruppo Ugo Mursia Editore, 2002. In: http://www.soldionline.it rubrica "Soldiario". In: "Diari che diventano libri"/Maria Rita Parsi - in "Primapersona", n. 10, giugno 2003, p. 89 In: "In bicicletta"/Stefano Pivato, Loretta Veri e Natalia Cangi (a cura di). Bologna: Il Mulino, 2009. In: "Voci dalla guerra civile"/Luigi Ganapini. Bologna: Il Mulino, 2012. In: "La guerra è finita"/Ester Maimeri - in "Primapersona" n. 29, marzo 2015, pag.21. In "La vita è un sogno"/Ester Maimeri - Milano: Il Saggiatore 2016, pag.201

Anno

2000

Collocazione

MG/00