ID Scheda: 4500

Azaria Tedeschi

Data di Nascita

1887

Data di Morte

1917

Sesso

M

Luogo di Nascita

Serra S. Bruno VV

Mestiere/Professione

Militare

[...] Carissima Peppinuzza

Abstract

Lettere dai fronti di guerra: prima quello libico, nel 1912, poi quelli del Nord Italia, durante la Grande Guerra. Un giovane capitano calabrese scrive alla fidanzata-cugina raccontandole di sé. Le descrive la guerra di montagna in Trentino, spesso cruenta, ma anche la bellezza del paesaggio nel quale si svolgono le battaglie e il clima. Nel settembre del '17 viene ferito ad una gamba, guarito torna al fronte sul Carso. Morirà sull'altopiano della Bainsizza.

Tipologia testuale

Epistolario

Consistenza

pp. 71

Circostanze di produzione

Per scopi personali

Natura del testo in sede

Dattiloscritto: 2
Fotografie

Tempo della scrittura

1912 -1917

Estremi cronologici

1912 -1917

Provenienza geografica

Vibo Valentia/provincia

Informazioni bibliografiche dei testi presenti in sede

In: "In queste montagne altissime della Patria"/Andrea Zaffonato. Tesi di dottorato.  In: "In queste montagne altissime della Patria"/Andrea Zaffonato. Milano: FrancoAngeli, 2017.  In: "L'alfabeto della guerra"/Azaria Tedeschi - in "Primapersona" n. 28, marzo 2014, pag.93. In: "Avanti sempre"/Nicola Maranesi. Bologna: Il Mulino, 2014.  In: "La prima guerra mondiale in Italia - le voci - Cronache dal fronte 1915"/ Azaria Tedeschi  - Gruppo Editoriale L'Espresso, maggio 2015, pag. 54, 81, 117, 126, 130, 179, 182.

Anno

2004

Collocazione

E/04