ID Scheda: 5155

Francesca Pennacchi

Data di Nascita

1929

Sesso

F

Luogo di Nascita

Marina di Carrara MS

Livello di scolarizzazione

Laurea

Mestiere/Professione

(Pensionato)

Per mano al mio Angelo nell'A.O.I.

Abstract

L'avventura coloniale vissuta da una bambina di otto anni. Cercando di ricostruire lo spirito della sua adolescenza, un'insegnante toscana ricorda i quattro anni trascorsi in Africa Orientale, quando parte con la madre e la sorella dalla Toscana per raggiungere il padre in Etiopia. Lui sarà richiamato in guerra e loro tre affronteranno i disagi di un lungo viaggio fino alla prigionia sotto gli inglesi, prima del rimpatrio. La scoperta dei colori, il fascino di una terra misteriosa, segnano il passaggio verso la maturità.

Tipologia testuale

Memoria

Consistenza

pp. 87

Circostanze di produzione

Per la partecipazione al Premio Pieve

Natura del testo in sede

Dattiloscritto: 8
Fotografie

Tempo della scrittura

1988

Estremi cronologici

1937 -1942

Provenienza geografica

Massa Carrara/provincia

Informazioni bibliografiche dei testi presenti in sede

In: www.archiviodiari.it/finalisti 2006/pennacchi.html In: "La terra promessa e il miraggio Etiopia tra sogni e sofferenze"/Stefania Grassi - in "La Nazione", 7 settembre 2006, pag. 10 In: "Il timore dell'incognita"/Daniela Brighigni (a cura di) - in "Primapersona" n. 26, settembre 2012, pp. 44-47.  In:"In terra d'Africa"/Emanuele Ertola. Bari-Roma: Laterza, 2017. In "La vita è un sogno"/Francesca Pennacchi - Milano: Il Saggiatore 2016, pag.308.

Luoghi del racconto

Anno

2006

Collocazione

MG/06