ID Scheda: 6307

Ettore Finzi

Data di Nascita

1910

Data di Morte

2002

Sesso

M

Luogo di Nascita

Trieste

Livello di scolarizzazione

Laurea

Adele Foà

Data di Nascita

1910

Data di Morte

2002

[...] Conobbi la mamma

Abstract

Nel 1939, Ettore e Adele, appena sposati, partono da Milano per raggiungere la Palestina e sfuggire alle persecuzioni razziali. Dopo cinque anni, Ettore va a lavorare come chimico industriale ad Abadan in Persia, lasciando la moglie a Tel Aviv con due figli piccolissimi. Inizia così un fitto epistolario in cui Adele, rimasta sola a crescere i figli Hanna e Daniel, lo rende partecipe in ogni momento della vita familiare. Caparbia e tenace, nonostante le difficoltà, si adatta ai lavori più umili pur di partecipare economicamente al mantenimento della famiglia. I coniugi condividono le ansie per i parenti rimasti in Italia esposti ai pericoli della guerra e della deportazione, le difficoltà quotidiane e le gioie. La permanenza all'estero e le paure vissute portano a scelte forti come la conversione al cristianesimo; qui emergono due punti di vista differenti ma esemplificativi delle convinzioni di Ettore e Adele. Integrazione: pagine di diario che iniziano dalla fine del 1937 e arrivano al 1943, la seconda parte di queste sono già inserite nel testo pubblicato. Nella prima descrive i primi provvedimenti del governo italiano contro gli Ebrei attuati prima della promulgazione delle leggi razziali.

Tipologia testuale

Epistolario

Consistenza

pp. 390

Circostanze di produzione

Per scopi personali

Natura del testo in sede

Dattiloscritto: 5
Originale autografo: 1
Fotografie

Tempo della scrittura

1939 -1945

Estremi cronologici

1937 -1945

Provenienza geografica

Trieste

Informazioni bibliografiche dei testi presenti in sede

"Parole trasparenti"/Ettore Finzi e Adelina Foà. Bologna:Il Mulino, 2013.  In: "L'alfabeto della guerra"/Ettore Finzi e Adelina Foà - in "Primapersona" n. 28, marzo 2014, pag.117.In: "La guerra è finita"/Adelina Foà - in "Primapersona" n. 29, marzo 2015, pag.93. In "La vita è un sogno"/Ettore Finzi e Adelina Foà - Milano: Il Saggiatore 2016, pag.280.

Anno

2011

Collocazione

E/11