ID Scheda: 6538

Aldo Biagioni

Data di Nascita

1916

Sesso

M

Luogo di Nascita

Roma

Livello di scolarizzazione

Diploma scuola media superiore

La mia guerra

Abstract

Soldato addetto al vettovagliamento nel 1940 l'autore è di stanza ad Albenga (SV) di supporto alle truppe impegnate nel fronte francese. Dopo il ritorno alla caserma base a Spoleto (PG) si imbarca per l'Albania operando in seconda linea a Paraboar. Vive il fronte contro i soldati greci all'ombra delle pendici del Bregu Juliei, assistendo alla visita del Duce per sollevare lo spirito dei soldati. Descrive l'eroismo degli alpini della Brigata Julia, i percorsi con i muli fra il tremendo fango argilloso, la situazione militare e la guerra di posizione contro i Greci. Dopo la ritirata dei Greci è assegnato al fronte jugoslavo, vivendo più da vicino la durezza degli scontri con i partigiani di Tito. Fra la crudeltà dei titini, rivolte non solo ai nemici italiani ma anche ai compatrioti, e le rappresaglie italiane arriva la licenza alle soglie dell'8 settembre 1943. Qui realizza che è il momento di abbandonare tutto e tentare di tornare a casa: questa decisione gli evita la deportazione in Germania e gli consente di rientrare in Italia dove presta servizio presso l'intendenza di Finanza, scampando miracolosamente al bombardamento di Sangemini. Evita di essere ingiustamente condannato come collaborazionista, venendo invece riconosciuto, senza esserlo stato, partigiano.

Tipologia testuale

Memoria

Consistenza

90 p.

Circostanze di produzione

Su consiglio dei famigliari

Natura del testo in sede

Dattiloscritto: 2
Fotografie

Tempo della scrittura

2003

Estremi cronologici

1939 -1944

Provenienza geografica

Roma

Anno

2012

Collocazione

MG/12