ID Scheda: 6648

Angelo De Feo

Data di Nascita

1931

Sesso

M

Luogo di Nascita

Napoli

Livello di scolarizzazione

Diploma scuola media superiore

Mestiere/Professione

(Pensionato)

Le armi italiane e la campagna di Libia

Abstract

Memorie di un Ufficiale della Marina distaccato al Sid per controllare l'esportazione delle armi dal 1971 al 1987. Interrogato nel 1983 dal giudice Carlo Palermo che indagava su un traffico di armi in Libia e sulle implicazioni della P2 di licio Gelli su faccendieri e politici riferì quanto a sua conoscenza sin dal suo ingresso segreti. Sulla base del suo memoriale il giudice mette in luce i responsabili ma l'indagine subisce un arresto e viene trasferita di competenza territoriale alla Procura di Roma, dove viene insabbiata e poi riaperta dopo sei anni senza esiti positivi. Nel frattempo l'autore subisce ripercussioni nella carriera.

Tipologia testuale

Memoria

Tipologia secondaria

Pamphlet

Consistenza

pp. 114

Circostanze di produzione

Per la partecipazione al Premio Pieve Saverio Tutino

Natura del testo in sede

Dattiloscritto: 2

Tempo della scrittura

2011 -2012

Estremi cronologici

1970 -2010

Provenienza geografica

Napoli

Eventi straordinari

Personaggi straordinari

Luoghi del racconto

Anno

2013

Collocazione

MP/13