ID Scheda: 7894

Giuseppe Marcheselli

Data di Nascita

1916

Data di Morte

1982

Sesso

M

Luogo di Nascita

Bologna

Livello di scolarizzazione

Laurea

La scala del cielo

Abstract

Giuseppe Marcheselli, bolognese, classe 1916, sottotenente della Divisione San Marco della Repubblica sociale, è a Valenza (Alessandria), sulla sponda destra del Po, quando il 29 aprile 1945 arriva la notizia che la guerra è finita, l’esperienza di Salò è chiusa, è l’ora di consegnare le armi ai partigiani. E i soldati scoppiano a piangere. L’Italia dei partigiani e degli alleati sta liberando il Nord dall’occupazione di nazisti e fascisti. Giuseppe è tra questi. Il racconto prosegue attraverso le tappe della prigionia, da Genova a Viareggio, alla pineta di San Rossore, fino al campo 338 di Coltano, vicino Pisa. Un racconto di sofferenze, dolori, violenze che accompagnano ogni detenzione nell’era nell’odio.Ma anche nel campo si intravedono i germogli di un ritorno alla vita. Nasce un «Libero Ateneo» con corsi di poesia, teatro, letteratura e storia che lo stesso Giuseppe impartisce. Col passare dei mesi, i prigionieri vengono liberati. Torna a casa il 6 ottobre 1945, riabbraccia la moglie e i figli, si abbandona alla normalità

Tipologia testuale

Memoria

Tipologia secondaria

Diario

Consistenza

73 p.

Circostanze di produzione

"affinché gli italiani di questa generazione riescano a comprendere la nostra"

Natura del testo in sede

Dattiloscritto: 3

Tempo della scrittura

1948 -1970

Estremi cronologici

1943 -1945

Provenienza geografica

Bologna

Personaggi straordinari

Anno

2017

Collocazione

MP/17