Hai selezionato l' Evento straordinario
Risultati ricerca: 76

Naufraghi sull'isola della pace

Alcide Lunghi

Dopo l'armistizio, un gruppo di ufficiali, costretto a scegliere tra la diserzione o la subordinazione ai tedeschi, decide di aggirare il problema fuggendo e chiedendo asilo politico in Svizzera. Uno di essi, assunto il ruolo di dirigente, annota l'attività ricreativa e religiosa organizzata, quale esponente dell'Azione cattolica, per gli internati militari italiani.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1943 -1945
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 283
Collocazione
DG/90

Diario clandestino

Amabile Ferraironi

Attraverso il diario clandestino tenuto durante la guerra, una suora, allora giovane maestra, rievoca le sofferenze patite dalla popolazione civile dell'entroterra ligure, costretta, dopo la firma dell'armistizio, a guardarsi dal pericolo delle rappresaglie di partigiani, repubbilichini e tedeschi.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1943 -1992
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 38
Collocazione
MG/Adn

[...] Oggi mi è saltato in mente di scrivere un diario

Maria Alemanno

L'ultimo anno di guerra vissuto a Firenze nelle tribolazioni di una donna che attende notizie di lui, scomparso in una prigione tedesca.
Estremi cronologici
1943 -1944
Tempo della scrittura
1943 -1944
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Dattiloscritto: 1
Originale dattiloscritto: 1
Allegati
Consistenza
pp. 26
Collocazione
DG/91

Diario di guerra

Antonio Borghi

Un parroco annota ogni evento straordinario, prima e dopo il passaggio delle truppe alleate, senza parteggiare per nessuno.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1943 -1945
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 24
Collocazione
DG/91

Un diario

Irene Paolisso

Una giovane donna vive la guerra sui monti alle spalle di Formia, in attesa che il fronte si sposti dal fiume Garigliano.
Estremi cronologici
1943 -1944
Tempo della scrittura
1943 -1944
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Originale dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 122
Collocazione
DG/91

Il mio diario di guerra

Candido Stivali

Un calzolaio partecipa alla guerra in Cirenaica con una stazione radio dell'aeronautica.
Estremi cronologici
1941 -1944
Tempo della scrittura
1941 -1944
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Originale dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 150
Collocazione
DG/91

Ai margini della storia

Giacomo Colonna

Tornato dalla guerra, trova la sua città sotto bombardamenti che costringono la sua ragazza a sfollare in Toscana; allora si unisce a un reparto di Ss in fuga e, risalendo la penisola, la ritrova e poi la sposa: il ricordo di quello sdoppiamento, al servizio dei tedeschi e della propria persona.
Estremi cronologici
1941 -1944
Tempo della scrittura
1981
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 74
Collocazione
DG/96

[...] Caro cugino

Luigi Calcagno

Un uomo semplice, amante del mare, racconta la vita di bordo vissuta da lui e dall'equipaggio della nave Italia - già Littorio - dal giorno precedente l'armistizio al momento del congedo, nei primi del gennaio 1944.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1943 -1945
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 156
Collocazione
DG/96

Anni dimenticati

Pierina Cascio

L'isolamento inquieto di un'adolescente siciliana, rotto dalle note di "Lili Marlen" e da qualche numero della rivista "Grazia". Fuori impazza la guerra, c'è un esercito alleato che sbarca poco lontano da casa e una sommossa popolare che scoppia proprio lì, a Flumedinisi.
Estremi cronologici
1941 -1944
Tempo della scrittura
1941 -1944
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Trascrizione a mano: 2
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 156
Collocazione
DG/96

Diario di due anni

Dino Villani

Il dirigente d'una azienda pubblicitaria è sfollato a pochi metri dal confine svizzero, ma ogni mattina va al lavoro a Milano. Al ritorno scrive nel suo diario ciò che vede in città: una cronaca che è una miniera di fatti, voci e reazioni popolari di quei giorni, con un racconto in tempo reale di Piazzale Loreto.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1943 -1945
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 4
Consistenza
pp. 571
Collocazione
DG/96