Hai selezionato il Personaggio straordinario
Risultati ricerca: 38

Appuntamento con la vita

Eutizia Lattanzi

Superati gli ottant'anni, una donna scrive la propria autobiografia, facendo partire il racconto dalle vicende dei propri nonni, emigrati in Brasile e poi rientrati in Italia. L'infanzia, il lavoro, la famiglia, i problemi di salute e la fede sono i temi principali della sua narrazione.
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1930-1939
Fine: 2012
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
208 p.
Collocazione
MP/Adn2

Briciole di gioventù e ciuffi di episodi di guerra

Augusto Sagnotti

Un ufficiale dei Carabinieri, combattente in entrambi i conflitti mondiali e fatto prigioniero dopo l'armistizio dell'8 settembre 1943, racconta in una memoria le vicende della sua vita militare.
Estremi cronologici
1907 -1976
Tempo della scrittura
1976
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
48 p.
Collocazione
MG/Adn2

[...] Mio tesoro santo

AA.VV.

Durante la Seconda guerra mondiale Carlo Cavallero, ufficiale in servizio sul fronte orientale, riceve lettere dai suoi familiari, in particolare dalla moglie, dalla madre e dal padre Ugo, generale e capo di Stato Maggiore. La moglie e i genitori lo informano di tutto ciò che accade, aggiornandolo sui piccoli e grandi eventi di ogni giorno, tranquillizzandolo sul loro stato di salute e sulla loro sicurezza.
Estremi cronologici
1941 -1942
Tempo della scrittura
1941 -1942
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
17 p.
Collocazione
E/Adn2

Questa è stata la mia vita

Guido De Marzi

L'autobiografia di un dottore agrario dalla vita professionale particolarmente intensa. Militare nella Grande Guerra, poi docente, dagli anni del secondo conflitto e fino al termine della sua attività professionale ricopre incarichi pubblici di grande responsabilità nel settore dell'agricoltura e dell'alimentazione, nonché in seno alla Corte dei Conti, lavorando per decenni al fianco delle principali figure politiche del Paese.
Estremi cronologici
1893 -1976
Tempo della scrittura
1975 -1976
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
205 p.
Collocazione
MP/Adn2

Impronte nell'anima

Giorgio Migheli

La memoria dei primi trent'anni di vita di un uomo di origine sarda, bambino durante la Seconda guerra mondiale e presente in piazza Venezia col padre il 10 giugno del 1940. Diplomatosi geometra, lavora per un periodo in Algeria, poi torna in Italia e dopo alcuni anni cambia radicalmente occupazione, trasferendosi da Rovigo all'Isola d'Elba.
Estremi cronologici
1934 -1962
Tempo della scrittura
2012
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Fotografie
Consistenza
156 p.
Collocazione
MP/Adn2

[...] Sono nata il 15 giugno

Edelvige Piolanti

Di famiglia comunista, ad un anno resta orfana di padre, ucciso da un sicario fascista e sarà lei, appena cresciuta, a dover aiutare la madre nella cura della famiglia.
Estremi cronologici
1910 -2003
Tempo della scrittura
2003
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Formato Digitale: 1
Collocazione
MP/T2

[...] Sono nata a Predappio

Vittoria Tumidei

Durante i primi anni della sua infanzia, Sofia è allevata in casa della nonna dove non manca niente ma, poi, si ricongiunge con i suoi genitori che vivono in grande povertà, ed una povertà ancora più grande dovrà conoscere dopo il matrimonio insieme a molte mortificazioni e difficoltà.
Estremi cronologici
1915 -2004
Tempo della scrittura
2004
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Formato Digitale: 1
Collocazione
MP/T2

[...] Il mio nome

Ermana Fabbri

Estremi cronologici
1929 -2005
Tempo della scrittura
2005
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Formato Digitale: 1
Collocazione
MP/T2

[...] Gent.mo zio Nicola

AA.VV.

Lettere scritte a Nicola Taglini da militari, prigionieri ed ex prigionieri, da loro cari e da suoi parenti. Gli scriventi ringraziano Taglini per l'aiuto ricevuto durante la loro prigionia in Nord Africa e chi è riuscito a tornare a casa gli descrive le difficili condizioni dell'Italia e le dure conseguenze della guerra. Quando anche Nicola lascia l'Algeria e rientra in Italia la corrispondenza verso di lui non si interrompe e prosegue fino al termine degli anni Quaranta.
Estremi cronologici
1943 -1949
Tempo della scrittura
1943 -1949
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Originale autografo: 1
Allegati
Fotografie
Consistenza
616 p.
Collocazione
E/Adn2

Vorrei parlare di quei tempi

Rosa Bandini

Una donna, nata a Faenza e trasferitasi poi a Perugia, racconta circa mezzo secolo della sua vita, a partire dall'infanzia. Negli anni della Seconda guerra mondiale si sposa col ceramista Germano Belletti e diventa madre, nonostante le enormi difficoltà legate al conflitto e i pericoli a esso collegati. Nel dopoguerra le sue condizioni di vita migliorano e il successo del marito è crescente.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1920-1930
Fine presunta: 1960-1969
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-2000
Fine presunta: 2007-2014
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Fotocopia originale: 2
Consistenza
35 p.
Collocazione
MP/T3