Hai selezionato la Parola chiave
Risultati ricerca: 9

La grande fuga

Sergio Mannucci

Racconto particolareggiato di avvenimenti relativi alla sua partecipazione alla Resistenza, dopo l'8 settembre 1943, nel Casentino.
Estremi cronologici
1943 -1944
Tempo della scrittura
2004
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 12
Collocazione
MG/T2

C'è una strada nel bosco...

Bruna Fabbri

A tre giorni dalla liberazione di Forlì, una pensionata, allora bambina di nove anni, con la famiglia viene travolta da una tragedia che ha origine dai combattimenti fra gli inglesi e i tedeschi in fuga. Rimasti sotto le macerie ne usciranno feriti ma una sorella non riuscirà a sopravvivere. Anche l'immediato dopoguerra sarà difficile. L'autrice ricorda gli orrori, ma anche le persone che l'hanno aiutati. Sarà la sua capacità di sognare un mondo migliore che l'aiuterà.
Estremi cronologici
1939 -1948
Tempo della scrittura
2003 -2005
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 37
Collocazione
MG/06

Il Salviatino - Ricordi di guerra di un'adolescente 1940-1945

Sonia Ciapetti

Una pensionata fiorentina rievoca la propria adolescenza, che è coincisa con la guerra, di cui ricorda le privazioni, l'arrangiarsi, la paura dei tedeschi e dei bombardamenti. Poi la liberazione e l'arrivo degli alleati con inglesi e americani: alcuni di questi frequentano la loro casa e la mettono in imbarazzo facendole la corte.
Estremi cronologici
1940 -1945
Tempo della scrittura
2006
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
pp. 123
Collocazione
MG/07

Diario di Enea Dall'Aglio

Enea Dall'Aglio

Un funzionario dei monopoli di Stato è a Benevento nei tragici mesi del 1943. Annota in un diario le distruzioni operate, prima dai bombardamenti alleati e quindi dai tedeschi in fuga. I saccheggi dei cittadini in un'atmosfera di completa anarchia completano il quadro.
Estremi cronologici
1943
Tempo della scrittura
1943
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Formato Digitale: 1
Consistenza
pp. 13
Collocazione
DG/T2

Diario

Pier Enrico Ferraro

Cronaca di quattro anni di guerra in Grecia e nei Balcani, ma soprattutto l'orrore del dopo Armistizio. Prigionieri costretti dai tedeschi ad estenuanti marce tra freddo, fame, maltrattamenti. Il lavoro forzato in miniera e la breve occupazione in un impiego più umano, per poi ricominciare l'incubo. Sarà l'esercito bulgaro a liberarlo.
Estremi cronologici
1941 -1944
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 5
Collocazione
MG/T2

[...] Con la mia sorella Marietta

Eleonora Palazzeschi

Il racconto tragico di una donna che con i familiari è costretta prima a sfollare, poi a nascondersi in un fosso e patire la fame. Siamo nel 1944 e i tedeschi in ritirata portano con sé la popolazione prima di far saltare le case del paese.
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 3
Collocazione
MG/T2

Dall'ostilità all'ospitalità

Marisa Bemporad

Una famiglia ebrea deve la sua incolumità e la sua sopravvivenza all'aiuto morale e materiale offerto dalla popolazione di un piccolo paese toscano, durante la Seconda guerra mondiale. Marisa è ancora una bambina ma molto attiva nell'aiuto ai suoi e ai loro benefattori.
Estremi cronologici
1938 -1944
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 7
Collocazione
MP/T2

Il grembo oscurato

Lidia Are

Otto racconti nei quali l'autrice rivive le esperienze e le emozioni dell'infanzia vissuta in Sardegna fino ai quattro anni.
Estremi cronologici
1944 -1946
Tempo della scrittura
2008
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
racconti
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 16
Collocazione
MP/T2

I diari di Aldo dagli 11 ai 16 anni durante la guerra a Pisa

Aldo Bigalli

Anno 1939: la guerra è iniziata da una settimana con l'invasione della Polonia da parte della Germania nazista. A migliaia di chilometri di distanza, nell'Italia fascista, c'è un piccolo cronista appassionato di storia che annota con attenzione e piglio critico ogni avvenimento. Aldo è un bambino di dieci anni, nato e cresciuto a Pisa, che non ha iniziato ancora le scuole medie. Comincia a scrivere ciò che di significativo avviene nella sua vita e nel mondo che lo circonda. Alterna il resoconto del suo andamento scolastico alle notizie che apprende da radio, giornali, lezioni dei professori, discorsi dei familiari e da ogni altra fonte che il regime renda di...
Estremi cronologici
1939 -1945
Tempo della scrittura
1939 -1945
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
242 p.
Collocazione
DG/18