Hai selezionato la Parola chiave
Risultati ricerca: 15

Fede a amore nel lager. Rileggendo il diario della prigionia nella Germania nazista. 1943 - 1945.

Enrico Zampetti

Un prigioniero di guerra vive e scrive la dolorosa esperienza dei campi di concentramento. Lontano dagli affetti famigliari e condannato alla solitudine, troverà conforto nella scrittura di molte lettere alla famiglia e anche nella preghiera.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1943 -1945
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
2 volumi, pp. 912 con ill. e doc.
Collocazione
DG/86

Civili in guerra

Luigi Zoli

Un giovane sfolla da Faenza a Cotignola dove il fronte si ferma per mesi. Una pioggia continua di bombe semina morte e distruzione mentre l'attesa degli Alleati, che non riescono a sfondare a Cassino, si unisce alla paura di non sopravvivere.
Estremi cronologici
1944 -1945
Tempo della scrittura
1944 -1945
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 177
Collocazione
DG/90

Il mio diario della vita militare e della prigionia

Italo Giustini

I campi di prigionia tedeschi in Serbia e quelli russi, in un piccolo diario miracolosamente scampato a numerose perquisizioni che, con stile cronachistico, è attento testimone di molteplici orrori e offese alla dignità umana.
Estremi cronologici
1939 -1946
Tempo della scrittura
1944 -1946
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 46
Collocazione
DG/95

Diario di prigionia di Zancanella Ottorino

Ottorino Zancanella

Diario di prigionia, dopo poche azioni di guerra in Slovenia: un racconto di stenti, di paure, di lavori pesanti e di molte "trovate" per sopravvivere e sfamarsi, in una Germania che non toglie all'autore il sentimento di devozione a Dio.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1943 -1945
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 62
Collocazione
DG/96

La mia piccola storia per non dimenticare

Liliana Bandini

L'autrice rivive con la memoria gli eventi accaduti a Poggibonsi dal novembre 1943 al luglio 1944: bombardamenti, sfollamenti, eccidi, ripresa della vita e delle speranze.
Estremi cronologici
1943 -1944
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 64
Collocazione
MG/01

[...] Non sono bella

Daniela Mariotti

Attraverso colloqui con il suo psicanalista, una giovane insegnante ripercorre la sua infanzia, la sua giovinezza, le difficoltà con la famiglia e le amicizie. Si laurea, si sposa e ha due figli. Ora si dedica al lavoro, ai figli e all'amore per la lettura e la scrittura.
Estremi cronologici
1960 -1990
Tempo della scrittura
1990
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 14
Collocazione
MP/02

Pagina di diario

Athe Gracci

Pagine di diario in cui l'autrice ricorda la sua adolescenza "sognatrice e tormentata" e racconta le sue paure per la stanchezza e per la vecchiaia.
Estremi cronologici
2000
Tempo della scrittura
2000
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 5
Collocazione
DP/T2

Il figlio della lupa

Aldo Lugli

I ricordi d'infanzia e di giovinezza in una famiglia benestante e fascista con il padre potestà. Gli amici, i giochi, gli incontri, poi la guerra con le paure e i bombardamenti e infine le rappresaglie dei partigiani contro la sua famiglia e il terrore costante di venire ucciso.
Estremi cronologici
1930 -1945
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 22
Collocazione
MP/ADN2

La mia guerra 1944

Elena Federici

Il 3 Febbraio 1944, dopo un rastrellamento, vengono deportati in Germania tutti gli uomini di Acqua Santo Stefano, una frazione di Foligno. L'autrice ricorda quel giorno e racconta di un cognato fucilato sul posto e dei famigliari che poi morirono a Mauthausen.
Estremi cronologici
1944 -1945
Tempo della scrittura
1994
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 16
Collocazione
MG/T2

La mia guerra

Ada Carrara

Figlia di un'antifascista della prima ora, racconta l'emarginazione subita da bambina nella scuola, poi, durante la guerra, le rappresaglie fasciste che costringono la famiglia ad allontanarsi dal paese, e il padre e il fratello quindicenne a unirsi ai partigiani nella Resistenza.
Estremi cronologici
1931 -1945
Tempo della scrittura
1990
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 4
Consistenza
pp. 33
Collocazione
MG/04