Hai selezionato la Parola chiave
Risultati ricerca: 26

La mia guerra

Bianca Maria D'Amato

Un'insegnante in pensione ricorda il periodo bellico vissuto nella zona dell'Amiata fino al trasferimento, nel 1944, a Padula, nel salernitano, dove il modo di vivere è tanto diverso rispetto a quello della Toscana.
Estremi cronologici
1940 -1948
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 38
Collocazione
MP/T2

Il rettangolo

Aldo Accardo

L'autore ricorda quando da piccolo organizzava il gioco del calcio nei cortili e nelle piazze del suo quartiere.
Estremi cronologici
1940 -1975
Tempo della scrittura
2007
Tipologia testuale
Memoria personale
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Allegati
Consistenza
pp. 2
Collocazione
MP/T2
Soggetti
Parole chiave

Ritorno a Mogadiscio

Hassan Ahmed

Hassan torna in Somalia dopo ventisette anni per visitare la madre gravemente malata, che muore poco dopo il suo arrivo. Trova un Paese in condizioni critiche, che porta i segni della guerra e del terrorismo. Dopo la morte della madre, l'uomo trascorre circa un mese a Mogadiscio, frequenta amici e familiari e riscopre una città da dove manca da molto tempo. Hassan si trova in Somalia al momento delle elezioni presidenziali del 2017, vinte da Mohamed Abdullahi Mohamed, "Farmajo" e riparte per l'Australia, dove vive con la famiglia, pochi giorni dopo l'elezione del nuovo presidente somalo.
Estremi cronologici
2017 -2017
Tempo della scrittura
2017
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
41 p.
Collocazione
DP/Adn2

La cultura diola

Diemé

Un giovane africano che vive in Italia racconta alcuni aspetti della cultura del suo luogo di origine.
Tempo della scrittura
2018
Tipologia testuale
racconto
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Allegati
Consistenza
1 p.
Collocazione
MP/T3

Il mio inferno nella guerra religiosa maliana

Bamakan Keita

Un giovane maliano lascia il proprio Paese di origine dopo la morte della ragazza che aspettava un figlio da lui e del proprio padre, uccisi dagli islamisti al governo. Trascorso un periodo in Algeria e uno in Libia decide di imbarcarsi per l'Italia, dove arriva nel 2016 dopo una drammatica traversata.
Estremi cronologici
2012 -2016
Tempo della scrittura
2018
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Allegati
Consistenza
4 p.
Collocazione
MP/T3

[...] Mi chiamo Cece Badhe

Cece Badhe Kpogonou

Un giovane guineano ricorda la propria vita in Africa e racconta le differenze tra il proprio Paese di origine e l'Italia.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 2000-2018
Fine: 2018
Tempo della scrittura
2018
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
2 p.
Collocazione
MP/T3

Scappo alla mia ombra

Franky Kuete

Un giovane camerunense si sposta da piccolo insieme alla famiglia dalla campagna alla città, nella speranza di un futuro migliore. Le difficoltà, tuttavia, sono molteplici, soprattutto a livello familiare. In Italia da due anni, si considera un cittadino del mondo.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 2000-2018
Fine: 2018
Tempo della scrittura
2018
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
7 p.
Collocazione
MP/T3

Musulmana ribelle

Rkia Soussi Tamli

Una donna marocchina, diventata poi cittadina italiana, arriva per la prima volta a Torino all'inizio degli anni Ottanta con una borsa di studio per l'università. Nella sua memoria racconta il proprio percorso personale e analizza le problematiche dell'immigrazione, riferendosi in particolare alle donne e all'Islam.
Estremi cronologici
Inzio: 1970
Fine presunta: 2000-2099
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
155 p.
Collocazione
MP/Adn2

Rebetiko tefteri

Vinicio Capossela

Diario tascabile di un viaggio in Grecia nell'estate del 2012, nell'anno più nero della crisi economica, in cui il cantautore parte alla riscoperta del rebetiko e degli interpreti di questo antico genere musicale radicato nella cultura ellenica. Il taccuino assume la forma di un tefteri, del libro dei conti in sospeso usato dai commercianti e dai bottegai per la contabilità minuta. Tra appunti, richiami, suggestioni, aforismi, versi lirici e poetici, viene restituito il contatto con la Grecia e con il suo popolo.
Estremi cronologici
2012 -2012
Tempo della scrittura
2012
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Consistenza
234 p.
Collocazione
DP/Adn2

I nostri ricordi di un tempo lontano

Clelia Marchi

Una contadina del mantovano racconta la propria vita a partire dall'infanzia, parlando soprattutto della famiglia e del lavoro in campagna. La morte dell'amato marito in un incidente stradale la segna profondamente e la scrittura la aiuta a superare il dolore. Parte della scrittura è in dialetto e il testo comprende anche alcune poesie.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1910-1919
Fine presunta: 1990-1999
Tempo della scrittura
Inzio: 1974
Fine presunta: 1990-1999
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Consistenza
888 p.
Collocazione
MP/Adn2