Hai selezionato la Parola chiave
Risultati ricerca: 66

La mia vita

Emilio Menis

Emigrato in Germania e Svizzera alla fine degli anni Trenta, comincia le sue memorie dal giorno in cui partì per la guerra, poi fu fatto prigioniero in Germania. Appena tornato racconta la sua lunga peripezia di fatiche, noia e nostalgia.
Estremi cronologici
1940 -1945
Tempo della scrittura
1945
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 36
Collocazione
MG/96

Diario di una fuga a Eberndorf

Federico Orso Brandolin

Il racconto sincero e incalzante della metamorfosi di un giovane laureato appassionato di fiabe e cultura friulana che si "allontana da se stesso" e nel 1985 diventa promotore finanziario, cercando di acquisire scaltrezza e tecniche per diventare "una macchina di vendita perfetta". Raggiunge lo scopo, ma sarà lui stesso a farsi stritolare dal meccanismo e a darsi alla fuga.
Estremi cronologici
1970 -1980
Tempo della scrittura
1995
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 134
Collocazione
MP/97

Memorie di un profugo

Giuseppe Vindigni

Volontario in Tunisia, viene fatto prigioniero dagli americani e consegnato ai francesi. Fugge dal campo, si rifugia da un'amica e poi s'infiltra nel campo prigionieri cooperatori controllato dagli americani, dal quale fugge ancora per consegnarsi agli inglesi. Dopo la guerra, torna clandestinamente in Italia, dove vincerà un concorso per l'aeronautica e si sposerà.
Estremi cronologici
1942 -1951
Tempo della scrittura
1970
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 171
Collocazione
MG/97

Quando il suolo era tutto bianco

Enrico Balestri

Scritto fra il 1947 e il 1997, questo memoriale romanzato narra le vicende vissute da un soldato, centralinista-capo, a cui viene attribuito un nome di fantasia, in Africa, in Grecia, durante la campagna di Russia e la relativa ritirata, fino alla fuga dalla Germania.
Estremi cronologici
1939 -1945
Tempo della scrittura
1947 -1997
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 96
Collocazione
MG/98

Racconto di vicende vissute al tempo di guerra

Anna di Marzabotto

Scene di guerra, soprattutto degli ultimi mesi, rievocate attraverso lampi di immagini, come sensazioni di paura. Una giovane è intrappolota dalla fuga dei tedeschi che la costringono nella sua Marzabotto, poi riesce a fuggire fino a Casalecchio e a Bologna, dove festeggia la Liberazione.
Estremi cronologici
1944 -1945
Tempo della scrittura
1993
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 18
Collocazione
MG/98

[...] Il mio diario di quest'anno

Guido Giglio

Breve narrazione degli eventi vissuti in Croazia dopo l'8 settembre 1943: la fuga dal treno che lo avrebbe portato in Germania e il ritorno a casa, lasciandosi dietro il ricordo dei mesi trascorsi a Mostar e dintorni a presidiare il territorio, contro gli attacchi dei partigiani di Tito.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1990-1999
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 32
Collocazione
MG/98

Cinquant'anni dopo

Stefano Pietribiasi

Giovane ufficiale di una divisione motorizzata, catturato dopo l'8 settembre dai tedeschi a Roma, viene spedito verso la Germania, ma nei pressi di Orte fugge dal treno in corsa. Ferito, è ospitato e curato da una famiglia del luogo, finché potrà rientrare a Roma per essere assistito da una cara amica. Poi, travestito da sacerdote, riesce a tornare a casa, nel vicentino.
Estremi cronologici
1942 -1945
Tempo della scrittura
1995
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 23
Collocazione
MG/98

Strage al lager di Hindemburg

Renzo Pellegrini

Nel 1991 l'autore torna nei campi di Auschwitz e di Hindenburg (ora Zabrze) dove è stato prigioniero nell'ultimo anno di guerra. Ricorda la tragica fuga all'arrivo dell'Armata rossa e la morte di molti italiani uccisi dai tedeschi.
Estremi cronologici
1945
Tempo della scrittura
1991
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 22
Collocazione
MG/99

Dramma di un reduce

Silvio Castellani

Riuscito a scappare dalla prigionia dei tedeschi, cominciata in Grecia, un giovane romagnolo, che da adulto aprirà un distributore di benzina, vede passare il fronte mentre vive a Budapest, da civile. Preso nel mezzo fra tedeschi in fuga e russi minacciosamente in arrivo, con grande furbizia, riesce sempre a trovare il meglio per sé e non nasconde la compassione che prova per il popolo ebreo, del quale viene a conoscere l'inumano trattamento.
Estremi cronologici
1942 -1945
Tempo della scrittura
1997 -1998
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 9
Collocazione
MG/T

Mi ricordo che...

Gilberto Giannotti

Un'autobiografia completa: la famiglia, il lavoro, la seconda guerra mondiale, la deportazione in Germania, gli usi e costumi di Strada in Casentino, gli amici. Con qualche lettera del periodo di guerra.
Estremi cronologici
1916 -1970
Tempo della scrittura
1998 -1999
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 287
Collocazione
MP/00