Hai selezionato la Parola chiave
Risultati ricerca: 24

Ricordi

Massimo Zubboli

Breve memoria dei giochi d'infanzia e delle risate con i compagni di scuola: subito dopo la fine della guerra, tutto sembra sereno e spensierato per chi, ancora piccolo, ha vissuto di riflesso gli orrori appena trascorsi.
Estremi cronologici
Inzio: 1945
Fine presunta: 1945-1949
Tempo della scrittura
1999
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 4
Collocazione
MP/T

Il passato che ritorna

Umberto Polizzi

L'infanzia, con la famiglia in Cirenaica, è caratterizzata dal ricordo delle razzie subite da parte dei predoni arabi, ma anche da momenti lieti di gioco. Racconta la fuga tragica da Bengasi a Tripoli, sotto il fuoco degli inglesi, e l'accoglienza in una tribù locale.
Estremi cronologici
Inzio: 1941
Fine presunta: 1941-1999
Tempo della scrittura
1946 -1999
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 83
Collocazione
MP/02

Brevi racconti su alcuni episodi di gioventù

Luigi Camaiti

Brevi racconti nei quali l'autore ricorda gli anni dell'infanzia e della giovinezza e la figura del padre prima contadino poi tagliaboschi. Tratteggia anche i giochi e le avventure con gli amici e le sue esperienze di lavoro soprattutto come meccanico.
Estremi cronologici
1930 -1950
Tempo della scrittura
1994 -1995
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
racconti
ricordi
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 59
Collocazione
MP/Adn2

Nel libro della memoria

Livia Invernizzi

Nata in una famiglia "piccolo borghese" di Milano, l'autrice ripercorre la sua infanzia serena e racconta, con dovizia di particolari, l'ambiente, la sua famiglia e le numerose persone che le gravitano intorno. E' anche testimone-bambina delle ripercussioni della prima guerra mondiale a Milano e degli scioperi e delle manifestazioni del dopoguerra.
Estremi cronologici
1915 -1920
Tempo della scrittura
1975 -1980
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 3
Consistenza
pp. 166
Collocazione
MP/03

Eredità di un'infanzia

Adriana Lucarelli

Nata a Genova, subito trapiantata a Gaeta e poi a Roma, traccia un'autobiografia parziale, che arriva sino alla metà degli anni Cinquanta. Sullo sfondo, il dopoguerra in Italia, gli usi e le tendenze dell'epoca, le feste, le vacanze, il forte legame con la cugina, ma anche un'analisi dello sviluppo della media borghesia che le pare rincorrere e creare il rinnovamento sociale e culturale in Italia.
Estremi cronologici
1948 -1955
Tempo della scrittura
2001
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 84
Collocazione
MP/03

Una vita qualunque - Un'esperienza straordinaria

Gianna Falciani

L'autrice ripercorre la sua vita: dall'infanzia circondata da affetti e certezze, all'adolescenza in un'esclusiva scuola di lingue di Firenze, alle prime esperienze amorose. Si sposa molto giovane e il suo matrimonio si interrompe dopo pochi anni. Ha altre esperienze d'amore, talora esaltanti, altre volte dolorose e deludenti. La pratica di una religione orientale riuscirà a darle serenità.
Estremi cronologici
1949 -1990
Tempo della scrittura
2001 -2002
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 144
Collocazione
MP/03

Ognuno va per la sua strada

Alessandra Di Pietro

La memoria autobiografica di un'insegnante marchigiana: l'infanziae l'adolescenza, vissute in una famiglia della media borghesia dai rigorosi principi educativi, alimentano la passione per la lettura, la televisione e la moda, ritraendo una società in cambiamento.
Estremi cronologici
1953 -1968
Tempo della scrittura
2000
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 160
Collocazione
MP/03

Carezze del passato

Giovanna Pacetti

La guerra vissuta e raccontata con gli occhi di una bambina che, insieme con il fratello e una cuginetta, passa le giornate a giocare e a combinare "birichinate", pur nel clima di pericolo e bombardamenti su Roma. I fatti storici delle Fosse Ardeatine e della liberazione della capitale fanno da sfondo a questo affresco di piccola borghesia.
Estremi cronologici
1940 -1946
Tempo della scrittura
1998 -2000
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 96
Collocazione
MG/03

Ricordi della mia vita

Pasquale Massai

Un pensionato stabilitosi in Canada, ripercorre la sua vita: figlio di contadini poveri dell'aretino, è fatto prigioniero dai tedeschi durante il secondo conflitto mondiale. Dopo il ritorno dalla Germania, trova nella sua terra molte difficoltà ed emigra a Toronto con la famiglia, in cerca di un'esistenza più agiata.
Estremi cronologici
1921 -2002
Tempo della scrittura
1997
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 137
Collocazione
MP/03

Piccolo diario

Anna Baraldi

La vita di campagna quando era bambina e "la povertà la faceva da padrona". Racconta il lavoro duro, l'orto e il pollaio per il cibo, i giochi dei bambini, la solidarietà fra gli adulti.
Estremi cronologici
1950 -1960
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 11
Collocazione
MP/T2