Hai selezionato la Parola chiave
Risultati ricerca: 21

Le mezze ore mancate

Olga Valentins

Una maestra in pensione, non più giovane, scrive poesie e soprattutto cerca "le sue mezze ore mancate" frequentando sale da ballo con il marito. Riesce così ad intrecciare una storia d'amore e di sesso con un settantenne mentre ricorda una relazione precedente con un uomo ora malato di leucemia.
Estremi cronologici
1998 -1999
Tempo della scrittura
1998 -1999
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
epistolario - poesie
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 279
Collocazione
DP/Adn2

Anche io una volta sono stata in America

Margot Gruner-Winzig

Diario di tre settimane di soggiorno negli Stati Uniti dove, un gruppo di berlinesi, partecipa nel 1996 alle gare delle Olimpiadi della Terza età. L'autrice descrive le escursioni, gli incontri, gli acquisti, e le gare che la vedranno vincitrice di una medaglia d'argento nel lancio del peso.
Estremi cronologici
1996
Tempo della scrittura
1996
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 63
Collocazione
DP/Adn2

House organ

Renzo Forcellini

Diario sotto forma di fumetto di un pensionato romano, ex dirigente di industria farmaceutica, appassionato di sport e di musica jazz. I disegni raccontano dettagliatamente le sue giornate, dalle telefonate alle uscite in bici, gli acquisti, le gite, i viaggi, gli incontri con familiari e amici, i pomeriggi passati a suonare il sassofono e il clarinetto, i commenti sui fatti di attualità. Con l'avanzare dell'età, emerge il tenero e profondo affetto affetto che lo lega alla moglie Luisa.
Estremi cronologici
1992 -2019
Tempo della scrittura
1992 -2019
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Consistenza
1120 p.
Collocazione
DP/Adn2

Mi si è ristretta la casa

Silvana Omati

Un'ultraottantenne, ritiratasi in casa di riposo insieme al marito, racconta alcuni episodi della propria vita, a partire dagli anni precedenti al matrimonio.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1940-1970
Fine: 2019
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 2005-2009
Fine: 2019
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
14 p.
Collocazione
MP/T3

Storia di una vita. Dal diario di Silva

Silva Deri

Una donna racconta gioie e dolori della propria vita dal dopoguerra ai giorni nostri, dal ritorno del padre prigioniero quando è ancora una bambina al traguardo dei sessant'anni di matrimonio con l'amato marito.
Estremi cronologici
1945 -2019
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1945-2019
Fine: 2019
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Fotografie
Consistenza
9 p.
Collocazione
MP/T3

Il diario del nonno

Alberto Anghinelli

Un uomo ripercorre la propria vita, dall'infanzia alla terza età. Le relazioni familiari, la Seconda guerra mondiale che lo costringe ancora giovanissimo a sfollare per sfuggire alle bombe, l'impegno nello scoutismo, gli studi universitari, il matrimonio e il lavoro sono i temi principali di un racconto lungo quasi novant'anni.
Estremi cronologici
1930 -2019
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 2015-2019
Fine: 2019
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
18 p.
Collocazione
MP/T3

Dire che c'ero anch'io ne avevo voglia

Lucia Tonelli

Una donna, bimba negli anni della Seconda guerra mondiale, racconta i suoi settant'anni di vita tra le difficoltà del periodo bellico, i legami familiari, il matrimonio, la nascita delle figlie, il lavoro, la perdita del marito, l'amore ritrovato, i viaggi, una malattia sconfitta e la gioia di una famiglia unita che la rende una nonna felice.
Estremi cronologici
1941 -2005
Tempo della scrittura
2004 -2005
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
55 p.
Collocazione
MP/Adn2

Mi firmo Battistina Paganini in Caselli

Battistina Paganini

Una donna racconta i suoi quasi ottant'anni di vita, caratterizzati fin da giovanissima dalla militanza politica, prima tra le fila del PSI, poi del PCI e infine nel PD. Bracciante operaia, partecipa alle lotte che nei decenni del dopoguerra cambiano il mondo del lavoro e in politica conosce il marito, col quale condivide gli ideali e forma una famiglia unita e solidale.
Estremi cronologici
1936 -2010
Tempo della scrittura
2008 -2010
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
32 p.
Collocazione
MP/Adn2

Cosi incominciò la mia vita

Orlanda Ricci

Una donna, nata a Roma negli anni Venti e vissuta sempre nella capitale, racconta la sua lunga vita. Ultima di una numerosa prole, cresce in una famiglia molto unita, si sposa in tempo di guerra e affronta l'assenza del marito, inviato al fronte in Africa e fatto prigioniero. Dopo il suo rientro, vive al suo fianco con amore ed è una moglie e una madre felice. Sempre solidale e altruista, non si abbatte di fronte alle numerose difficoltà e ai lutti che la colpiscono nel corso degli anni.
Estremi cronologici
1923 -2011
Tempo della scrittura
2007 -2011
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Originale autografo: 1
Consistenza
342 p.
Collocazione
MP/Adn2

Finalmente le api mangiarono il miele. Autobiografia di un siciliano che non si rassegna

Giovanni Lo Dico

Un ottantenne siciliano racconta tutta la sua vita. Nato alla fine degli anni Venti in una famiglia povera, lavora fin da piccolo in campagna. Dopo la guerra si iscrive al PCI e si impegna in politica. Bracciante agricolo e sindacalista, viene anche eletto consigliere comunale. Una volta andato in pensione, si prodiga nella realizzazione di attività rivolte agli anziani.
Estremi cronologici
1928 -2012
Tempo della scrittura
2012 -2013
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
145 p.
Collocazione
MP/Adn2