Hai selezionato la Parola chiave
Risultati ricerca: 557

Una vita in tuta blu

Franco Pogioli

La vita di un cantiere navale in Liguria e il lavoro dell'autore si intrecciano con la sua attività sindacale. Dagli anni dell'immediato dopoguerra, fino all'epoca delle Brigate Rosse, scrive di lavoro, scioperi e vertenze sindacali dei metalmeccanici.
Estremi cronologici
1947 -1987
Tempo della scrittura
1999
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 82
Collocazione
MP/00

Il racconto della mia vita

Vittorio Romani

Dopo l'infanzia, trascorsa tra guerra e fascismo, piena di problemi, ma anche ricca di affetti,l'Autore descrive la sua giovinezza, il suo matrimonio, il suo trasferimento a Firenze dove sono nati i due figli e dove ha lavorato all'ATAF. Si è occupato a lungo di problemi sindacali. Ora è pensionato e i figli, ben sistemati, gli hanno dato nipoti.
Estremi cronologici
1935 -1996
Tempo della scrittura
1997 -1998
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 210
Collocazione
MP/00

Come il vento

Franco Salvatore

Nato a Pontecorvo, a otto anni emigra con la famiglia a Milano. A 16 viene assunto dall'Alfa Romeo dove lavora il padre. Fa il servizio militare in marina, si sposa e ha due figli. A causa delle crisi economiche, che colpiscono anche le case automobilistiche, è costretto per due volte a dimettersi e cambiare azienda.
Estremi cronologici
1955 -1998
Tempo della scrittura
1998
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 73
Collocazione
MP/00

Partigiano combattente

Piero Fortunato

Il Piemonte della resistenza tra Alessandria e Biella rivive nella memoria di un giornalista che ha fatto il partigiano nelle formazioni garibaldine e in quelle socialiste e del partito d'Azione. Protagonista di numerose azioni, finito il conflitto, riprenderà il ritmo del vivere quotidiano.
Estremi cronologici
1934 -1945
Tempo della scrittura
1992
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Formato Digitale: 1
Consistenza
pp. 68
Collocazione
MG/00

Per un pezzo di pane

Oriana Malaguti

Un'anziana bolognese racconta con quanta fatica, negli anni della guerra, spigolava nei campi per non morire di fame: alla gioia di aver raccolto un quintale di frumento, subentra il dolore per la morte del figlio.
Estremi cronologici
1940
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 3
Collocazione
MG/T2

[...] Si fa presto a dire fame.

Mario Tissone

Memoria autobiografica di un pensionato, che ricorda gli anni del confino politico in Sicilia: la sua famiglia lascia Savona nel 1939 e affronta con coraggio e onestà la prova di sopravvivenza che la guerra le impone.
Estremi cronologici
1929 -1946
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 8
Collocazione
MG/T2

[...] Mi chiamo Luigi Lasio

Luigi Lasio

Un ex minatore ripercorre alcuni momenti della sua vita: il duro lavoro in miniera, la deportazione in Germania, il rientro in patria, il matrimonio con la sua amata Vincenza. Dopo gli scioperi dei minatori, nel 1949, inizia la sua collaborazione con i sindacati che, da volontario, continua ancora.
Estremi cronologici
1922 -1975
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 10
Collocazione
MP/T2

Storia di famiglia del 25 aprile 1944

Carolina Predieri

Memoria, sotto forma di lettera al nipote, scritta da una pensionata che ricorda la morte del fratello, arruolato nelle fila della formazione partigiana Val Panaro, morto durante un'imboscata delle milizie fasciste. In allegato un ricordo di un giovane ragazzo, ucciso durante le ritorsioni fasciste.
Estremi cronologici
1944 -1948
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Epistolario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Allegati
Consistenza
pp. 12
Collocazione
MG/T2

[...] Sono nata in un ridente paese

Caterina Tizian

Una pensionata veneta ricorda la storia della sua famiglia, l'arrivo a Torino nel 1929, il lavoro nelle fabbriche e la nascita del primo figlio: sempre sullo sfondo di una città che le ha dato la tranquillità economica.
Estremi cronologici
1898 -1995
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 5
Collocazione
MP/T2

Una storia del 1935

Carmen Ferriani

Un'anziana pensionata ricorda che, dopo aver aiutato una vicina a partorire, temeva per la vita del piccolo: battezzato dopo qualche ora dalla nascita, ha avuto la gioia di vederlo diventare uomo.
Estremi cronologici
1935
Tempo della scrittura
1999
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 2
Collocazione
MP/T2