Hai selezionato la Parola chiave
Risultati ricerca: 557

Le pianure bruciano, papà...Le pianure bruciano

Ottorino Belotti

Breve memoria di un uomo che, andando a visitare la tomba del padre, ricorda la sua infanzia in un paese contadino, l'amicizia con Tobia, aiutante di famiglia e, una notte, il bombardamento delle amate pianure.
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 4
Collocazione
MP/T2

Il cavallo cieco

Annibale Mattavelli

Testimonianza di un pensionato che a diciotto anni lavora nelle miniere di carbone in Belgio: affezionatosi al cavallo che trascina i vagoncini, malmena l'uomo che l'uccide perchè troppo vecchio. Così è costretto a tornare in Italia.
Estremi cronologici
1948
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 8
Collocazione
MP/T2

Il mio 8 settembre '43 ebbe inizio il 25 luglio '45

Orfeo Gagliardini

Da militare a partigiano: un pensionato rievoca la cattura di un famoso gerarca, in fuga a bordo di un'auto Aprilia, e la sua fucilazione, sentenziata dal Tribunale del popolo.
Estremi cronologici
1940 -1944
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 3
Collocazione
MG/T2

Il Diario della Carossa

Dino Raccanelli

La Carossa è una corte, tra casolari e contrade di campagna, nel mantovano. Qui un ragazzo ricorda, in pagine di memoria che lasciano qualche spazio all'invenzione letteraria, quel microcosmo che si popola pian piano di gente sfollata dalla città, per la guerra. E poi, nell'aria, si cominciò a parlare di socialismo.
Estremi cronologici
1943 -1946
Tempo della scrittura
1943 -1999
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 170
Collocazione
MP/Adn2

[...] Con molto interesse

Silvana Musacchi

Riflessioni di una operaia sul proprio desiderio di raccontarsi e di far conoscere una storia di lavoro a cottimo ma anche di ricchi sentimenti.
Estremi cronologici
1962
Tempo della scrittura
1999
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Epistolario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 2
Collocazione
MP/T2

A mia mamma

Aldo Fiorigi Contro

Un uomo ritrova una lettera spedita alla madre nel 1943, al rientro dal fronte africano: attaccato in volo da caccia nemici, sopravvive al naufragio grazie all'aiuto della guardia costiera.
Estremi cronologici
1943
Tempo della scrittura
1943 -1993
Tipologia testuale
Epistolario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 4
Consistenza
pp. 2
Collocazione
E/T2

La nonna partigiana

Mina Garibaldi

Breve memoria di una donna che si ricorda bambina in vacanza dalla nonna, coraggiosa partigiana: i tedeschi, in perlustrazione, distruggono la baia e uccidono l'anziana.
Estremi cronologici
1944
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 2
Collocazione
MG/T2

Tutti insieme per la pace

Wallis Lettori

Un maestro ricorda quando, partigiano nella campagna toscana, trova un soldato tedesco ferito e, con altri compagni, decidono di non ucciderlo, ma lo portano al più vicino ospedale civile, per salvargli la vita.
Estremi cronologici
1944
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 3
Collocazione
MP/T2

Etica politica, religiosa, di guerra e di pace attraverso l'esperienza e il pensiero di un semplice cittadino

Ruggiero Di Saverio

Un abruzzese, nato sotto il Gran Sasso gira due continenti, suo malgrado: prima segue il padre emigrato in Francia, poi è volontario durante la colonizzazione della Libia, nel '35. Vi ritornerà da combattente, per finire prigioniero degli inglesi (dall'Egitto, al SudAfrica alla Gran Bretagna). Nel dopoguerra ricorda l'impegno politico e sindacale in Abruzzo giungendo a ricoprire incarichi di prestigio nelle istituzioni abruzzesi gestite dal Pci.
Estremi cronologici
1916 -1997
Tempo della scrittura
1997 -1999
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
pp. 172
Collocazione
MP/Adn2

Il filo d'argento della memoria

Francesco Costantino

Oltre cinquant'anni di militanza politica, di organizzazione delle lotte bracciantili e operaie, di impegno nella pubblica amministrazione, nelle memorie di un comunista lucano, che racconta pochi eventi della sua vita privata ma commenta soprattutto il clima politico italiano, dal fascismo ai nostri giorni, con i DS al governo.
Estremi cronologici
1923 -1999
Tempo della scrittura
1998 -1999
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 264
Collocazione
MP/Adn2