Hai selezionato la Parola chiave
Risultati ricerca: 6

La ragazza che ero, la donna che fui

Anna Mainardi

Una giovane sarda scrive un diario dove annota per dieci anni gli incontri e gli scontri con i genitori, la scuola, la fede perduta, l'amore, il matrimonio, i figli. Il suo innamoramento per Claudio e l'incapacità di lasciare il marito per lui, la fanno soffrire e acuiscono i suoi sensi di colpa e le sue contraddizioni.
Estremi cronologici
1971 -1980
Tempo della scrittura
1971 -1980
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
poesie
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 47
Collocazione
DP/02

My first love

Wilson Mario Gualandi

Un diciottenne bolognese, sognatore ed idealista, si innamora perdutamente di Elena, una sua compagna di scuola. Il rifiuto di lei lo condurrà a una profonda crisi esistenziale nella quale le donne appaiono "tutte perfide creature". A questo disagio di vivere si aggiunge un lavoro poco soddisfacente, problemi con l'alcool e disperazione. Ma alla fine torna il sereno e il ricordo dell'amore non corrisposto sarà di conforto alla sua solitudine.
Estremi cronologici
1936 -1947
Tempo della scrittura
1947
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
poesie
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 301
Collocazione
MP/04

Domani andrà meglio

Kiki

Una cinquantenne trentina, reduce da una dolorosa separazione, si innamora di un uomo che non la ricambia. Non riuscendo a rassegnarsi a un'altra delusione cerca i motivi della propria infelicità in un'infanzia e un'adolescenza difficili, già percorse da affetti non sempre sereni, che la renderanno più vulnerabili.
Estremi cronologici
2001 -2003
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 91
Collocazione
MP/06

Gli anni di guerra

Virginio Carlo Negri

Un pensionato ricorda a distanza di tempo gli anni della guerra, dal 1941 al 1945, rivivendoli con gli occhi del bambino che era. I bombardamenti, il rifugio, le mense collettive, infine lo sfollamento che rievoca come un periodo felice. Il ritorno a Milano a fine guerra, l'arrivo degli americani, la ripresa della normalità e l'insorgere della passione per il calcio, chiudono i ricordi.
Estremi cronologici
1941 -1945
Tempo della scrittura
2006
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 50
Collocazione
MG/07

Diario personale

Paola Maria Tedone

Un'adolescente romana, nata durante la guerra, ricorda gli aneddoti più significativi degli anni della spensieratezza: la scuola, le maestre e le compagne di classe, la famiglia, le vacanze vicino Roma e in Puglia dai parenti, dove prende la prima cotta per un ragazzo.
Estremi cronologici
1943 -1954
Tempo della scrittura
1956
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 37
Collocazione
MP/Adn2

Riflessi di Cabo Verde

Barbara Bertoncelli

Di ritorno da Capo Verde, delusa dalla fine di una storia nata sul posto, l'autrice decide di raccontare la sua vita proprio all'uomo di cui si era innamorata. Lunghe pagine di diario che ricordano un'infanzia felice trascorsa in famiglia, il legame con i nonni,
Estremi cronologici
2004 -2005
Tempo della scrittura
2004 -2005
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp.764
Collocazione
DP/Adn2