Hai selezionato la Parola chiave
Risultati ricerca: 50

Vecchia pelle

Piero Calamai

Durante la seconda guerra mondiale, un sedicenne parte per la Russia come volontario e viene poi inglobato nella X Mas. Si ritroverà a ventitre anni senza mezzi e con una guerra combattuta e persa. Diventerà detective privato.
Estremi cronologici
1935 -1946
Tempo della scrittura
1980 -1990
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 154
Collocazione
MG/94

Ritorno dal Baltico

Guerrino Moretto

Alla fine della guerra, l'autore si trova alla foce della Vistola, dove i tedeschi avevano allagato il delta, per facilitare la ritirata del loro esercito. Il ritorno a casa dopo un periodo passato con i russi.
Estremi cronologici
1945
Tempo della scrittura
1995 -1993
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 81
Collocazione
MG/94

Russia 1942-1943

Orlando Lasci

I disastrosi risultati della Campagna di Russia nelle pagine che un soldato dell'esercito regolare, inquadrato nel quinto reggimento lancieri di Novara, redige subito dopo il suo ritorno. Fame, freddo, dissenteria e il vagare da sbandati sotto l'incalzare dell'esercito russo e dei tedeschi ormai nemici.
Estremi cronologici
1942 -1943
Tempo della scrittura
1946
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 85
Collocazione
MG/95

Schegge del passato

Mario Tirabassi

L'amore e la guerra nella prima parte della memoria: la guerra è quella di Russia, con la sconfitta italiana, l'amore si chiama Katia ed è la donna che diverrà sua moglie. Dopo, c'è la scelta di abbracciare definitivamente la carriera militare nell'esercito, dove raggiunge il grado di generale.
Estremi cronologici
1938 -1976
Tempo della scrittura
1944 -1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 203
Collocazione
MP/95

I miei ricordi di prigionia

Lieto Bodini

L'odissea di un contadino, soldato del Genio, inviato sul Don per "rompere le reni" alla Russia e fatto prigioniero durante la ritirata. La guerra di uno "spaesato", disposto a farsi catturare pur di porre fine a un calvario che, invece, continuerà anche nei campi di lavoro in Siberia, col freddo come principale nemico. Al ritorno, trova un'Italia lacerata.
Estremi cronologici
1941 -1948
Tempo della scrittura
1965
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 4
Consistenza
pp. 119
Collocazione
MG/85

Calvario in Russia

Mario Ruscelli

Non appena ritornato dalla tremenda valle del Don e prima di arruolarsi volontario a Salò, dove troverà la morte, un soldato italiano rievoca con lo slancio e la retorica di quegli anni la Campagna di Russia, la lotta contro il nemico bolscevico e gli episodi agghiaccianti a cui gli accadde di assistere.
Estremi cronologici
1941 -1943
Tempo della scrittura
1943
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Trascrizione a mano: 1
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 74
Collocazione
MG/85

Ricordi di guerra

Antenore Rastelli

La guerra negli alpini, la prigionia in Russia, i contatti con la popolazione e la ritirata. Poi, un breve periodo nella Resistenza, tre mesi nella polizia e la liberazione, che riporterà la vita di un uomo alla normalità di un matrimonio e di un lavoro utile e pacifico.
Estremi cronologici
1940 -1948
Tempo della scrittura
1995
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 21
Collocazione
MG/96

Dalla Russia con amaro

Ermanno Moriondo

Vita premilitare e poi servizio sotto le armi, nella guerra tra il fronte occidentale e la Campagna di Russia: il tutto raccontato da un geometra che poi riuscirà ad affermarsi nel lavoro e ad emergere come uomo dotato di grande volontà.
Estremi cronologici
1934 -1990
Tempo della scrittura
1980 -1995
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 113
Collocazione
MP/96

Sette anni in grigioverde

Angelo Zanellato

Partito per fare il militare in tempo di pace, si ritrova in guerra e subito prigioniero in Russia, dove trascorrerà sette anni nei campi, convincendosi che il socialismo non è così brutto come lo dipingevano i fascisti.
Estremi cronologici
1938 -1945
Tempo della scrittura
1955
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 80
Collocazione
MG/96

Da Staro Kalitwa all'ospedale di Rimini

Carlo Conrad

Memoria redatta in forma di diario nel 1943, al ritorno dal fronte russo, con il racconto dettagliato del ripiegamento dell'Armir, e in particolare della divisione Cuneense che fu quasi completamente distrutta in quell'evento.
Estremi cronologici
1942 -1943
Tempo della scrittura
1943
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 32
Collocazione
MG/97