Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 381

Diario di prigionia

Giordano Pagani

Sei compagni d'armi, bersaglieri, decidono di tenere insieme un comune diario della loro guerra, ma solo uno di loro manderà avanti l'impresa, anche quando sarà fatto prigioniero dagli inglesi in Africa. Il quadernetto diverrà proprietà di un commilitone che lo ha ritrovato casualmente sul campo di battaglia.
Estremi cronologici
1941
Tempo della scrittura
1941
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 21
Collocazione
DG/92

Da Tobruk a Yol

Luigi Zenatti

Un maestro elementare del Trentino, soldato in Africa Settentrionale, racconta come fu fatto prigioniero degli inglesi a Tobruk e deportato in India, a Bangalore, dove rimase fino al 1946, familiarizzando con la popolazione locale.
Estremi cronologici
1941 -1946
Tempo della scrittura
1986
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 339
Collocazione
MG/92

Vecchia pelle

Piero Calamai

Durante la seconda guerra mondiale, un sedicenne parte per la Russia come volontario e viene poi inglobato nella X Mas. Si ritroverà a ventitre anni senza mezzi e con una guerra combattuta e persa. Diventerà detective privato.
Estremi cronologici
1935 -1946
Tempo della scrittura
1980 -1990
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 154
Collocazione
MG/94

La mia vita vissuta attraverso tre continenti

Sebastiana Cristofaro

Un matrimonio per procura di una giovane siciliana con un italiano che abita in Libia, porta la coppia a vivere in Australia, dove diventeranno proprietari di un ristorante e avranno cinque figli, ai quali ora la madre dedicherà le memorie delle sue vicissitudini, con al centro l'infanzia e i collegi.
Estremi cronologici
1931 -1953
Tempo della scrittura
1992
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Fotografie
Consistenza
pp. 35
Collocazione
MP/94

Racconti diaristici

Guido Angelini

Spezzoni della vita di un orafo, che sapeva anche fabbricare violini, calci per doppiette, mitragliatrici e cambi per biciclette. Una vita che si riempie di personaggi capaci di apprezzare tali opere, di suggestivi episodi ed esperienze.
Estremi cronologici
1915 -1990
Tempo della scrittura
1970 -1993
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 96
Collocazione
MP/94

Gioie, dolori, entusiasmi, delusioni e consolazioni

Giulio Teoni

Nato nel Casentino da una famiglia agiata, l'Autore aderisce al fascismo per reazione a violenze contro la sua classe sociale. Diventato medico e ufficiale, va in Eritrea, in Libia, in Spagna e torna infine ad Arezzo come medico dentista.
Estremi cronologici
1905 -1966
Tempo della scrittura
1973 -1974
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 105
Collocazione
MP/94

Renzo

Guglielmo Ruffino

La vita di un autista e tassista che percorre le tappe di un secolo "di continue emergenze": l'antifascismo, un vano tentativo di emigrare in Francia, la guerra in Libia, il dopoguerra con un lavoro trovato a Nizza e poi a Torino.
Estremi cronologici
1920 -1953
Tempo della scrittura
1970 -1980
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 94
Collocazione
MP/94

Due anni nel deserto: sabbia, aerei e Coca Cola

Oberdan Pardini

Nell'agosto del 1945, l'autore viene ingaggiato dagli americani come capo del personale italiano, addetto alla costruzione di un aeroporto militare a Dhahran in Arabia. Questa è la memoria di due anni trascorsi in quei luoghi, tra dure fatiche e battute di pesca
Estremi cronologici
1945 -1947
Tempo della scrittura
1991 -1992
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Fotografie
Consistenza
pp. 92
Collocazione
MP/94

Ricordi d'Africa

Massimo Altheimer

Nel 1942, per sfuggire alla routine quotidiana, un contabile accetta di andare a lavorare a Tunisi, con l'incarico di vigilare sull'arrivo dei mezzi di trasporto dell'esercito italiano: sfuggito a molti pericoli, finisce prigioniero e svolge lavori diversi fino al rientro in Italia, nel 1946.
Estremi cronologici
1942 -1945
Tempo della scrittura
1985
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 22
Collocazione
MG/94

Memorie minime e piccoli diari

Armando Poddi

Dall'esperienza contadina dei genitori di fine Ottocento, a quella di militare e poi di prigioniero in Africa, durante la seconda guerra mondiale, fino a riassaporare il ritorno a casa e gli affetti necessari per una vita serena.
Estremi cronologici
1919 -1980
Tempo della scrittura
1989 -1990
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 526
Collocazione
MP/94