Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 117

Il mio internamento in Germania

Carlo Toniolo

Arrestato dai nazifascisti nelle campagne piemontesi di Verrua Savoia, uno degli otto figli di un contadino padovano finisce nei campi di prigionia tedeschi, di cui ricorda in tutti i dettagli l'orrore quotidiano e da cui ritornerà percorrendo un'ultima, lunga catena di fatiche e dolori.
Estremi cronologici
1944 -1945
Tempo della scrittura
1945
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 40
Collocazione
MG/94

Diario

Bruno Torcicoda

Il figlio di un carpentiere racconta la sua vita, dall'infanzia povera col padre, che passava da un lavoro all'altro, all'epoca di guerra che lo vedrà finire prigioniero dei tedeschi, a Bolzano e a Trieste, infine volontario nell'esercito che libererà Bologna.
Estremi cronologici
1923 -1946
Tempo della scrittura
1943 -1990
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 25
Collocazione
MP/94

[...] Ho rinunciato al progetto di andare a Firenze

Ettore Castiglioni

L'intenso dialogo interiore di un giovane studente universitario divenuto poi guida alpina. Attratto dalla montagna, dall'arte, dalla musica, rivela la grande sensibilità che lo anima nella sua ricerca costante di profondi contatti umani.
Estremi cronologici
1925 -1944
Tempo della scrittura
1925 -1944
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
citazioni
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 482
Collocazione
DP/85

La casa dei ricordi

Renata Ceravolo

Annotazioni quotidiane di una bracciante agricola, sposata ad un ex sessantottino, che nelle pause di raccolta di mele e ciliegie annota il degrado dell'umanità sofferente che le sta intorno e che, in alcuni casi, deve lottare contro la piaga dell'usura.
Estremi cronologici
1989 -1993
Tempo della scrittura
1989
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 33
Collocazione
DP/95

Scansioni di vita

Carlo Pariset

A novant'anni dedica alle figlie le memorie della sua lunga vita: stenografo parlamentare, direttore della biblioteca della Camera dei deputati, giornalista, numerose volte in Urss e, a 69 anni, padre per la prima volta.
Estremi cronologici
1902 -1970
Tempo della scrittura
1975 -1991
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 61
Collocazione
MP/95

Ricordi

Elio Mellana

La Torino operaia agli albori del Ventennio, quando il padre faceva il vino "con delle bustine che coloravano l'acqua", nella memoria di un ex fumista che finirà prima prigioniero dei tedeschi, in un campo di lavoro dove farà il boscaiolo, poi dei russi, in un ospedale dove farà l'aiutante d'infermeria.
Estremi cronologici
1920 -1992
Tempo della scrittura
1990 -1992
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 86
Collocazione
MP/95

Schegge del passato

Mario Tirabassi

L'amore e la guerra nella prima parte della memoria: la guerra è quella di Russia, con la sconfitta italiana, l'amore si chiama Katia ed è la donna che diverrà sua moglie. Dopo, c'è la scelta di abbracciare definitivamente la carriera militare nell'esercito, dove raggiunge il grado di generale.
Estremi cronologici
1938 -1976
Tempo della scrittura
1944 -1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 203
Collocazione
MP/95

La commissione pontificia di assistenza

Camillo Dante Bianchi

Una memoria documenta l'attività prestata dall'autore presso la Commissione pontificia di assistenza in occasione del ritorno a Bergamo, nel 1945, dei deportati nei lager nazisti. Allegate copie di articoli di giornale.
Estremi cronologici
1945 -1946
Tempo della scrittura
1992 -1995
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 63
Collocazione
MG/96

Diario di Cassa Michele 28.8.1943 24.3.1945

Michele Cassa

Fatto prigioniero l'8 settembre a Bolzano e deportato in Germania, rifiuta di combattere per i nazisti e, una volta tornato, racconta vita, sopravvivenza e morte nel campo di Fallingbostel fino al rimpatrio, che però viene sospeso a Milano, dove resterà in attesa della fine della guerra.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1945
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 23
Collocazione
MG/96

L'amarcord di un ragazzo del quarantatre

Anselmo Rossi

Il padre muratore andava in Svizzera per lavori stagionali, lui a quattordici anni è entrato in un collegio militare a Bolzano e ne è uscito nel '1943, in tempo per affrontare le tempeste dell'armistizio. Racconta i tre anni di adolescenza passati in collegio.
Estremi cronologici
1940 -1943
Tempo della scrittura
1993
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 70
Collocazione
MG/96