Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 861

Un anno

Lauretana

In un'agenda letteraria - dove ogni giorno dell'anno è simboleggiato da una poesia - un'insegnante in pensione, divisa tra gli impegni famigliari e quelli letterari, annota la sua "quotidianità filtrata da qualche esaltazione, molti sconforti, infinita pazienza".
Estremi cronologici
1981
Tempo della scrittura
1981
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 196
Collocazione
DP/Adn

I crocevia della vita

Liliana Elisei

Rifessioni di una madre: dopo essersi dedicata con dedizione assoluta all'educazione dei figli che, ormai grandi, hanno lasciato la casa paterna, sfoglia i quaderni di quando erano piccoli, rimpiangendo il passato.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1900-1999
Tempo della scrittura
1991
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
riflessioni
racconto
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 7
Collocazione
MP/T

L'estraneo

Aurora Maria Faggi

La presenza quotidiana di un misterioso "estraneo" rischia di condurre una casalinga alla nevrosi. Poi, si scopre l'inganno: l'ombra oscura è un minuscolo insetto, rimastole a lungo conficcato in un occhio.
Estremi cronologici
1978
Tempo della scrittura
1990
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 3
Collocazione
MP/T

Viaggio di ritorno

Aurora Maria Faggi

Su un autobus di linea una casalinga si fa osservatrice e ascoltatrice di quattro compagne di viaggio che parlano di pranzi di Natale, di regali e si mettono a cantare. Le conversazioni sono riportate in vernacolo fiorentino.
Estremi cronologici
1990
Tempo della scrittura
1990
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 4
Collocazione
MP/T

La madre impossibile

Enza Fanizza

Il "manifesto" di una donna che crede nella famiglia come valore e nei figli come ricchezza, nonostante le preoccupazioni e le difficoltà create da una società sempre più egoista e individualista.
Estremi cronologici
1977 -1993
Tempo della scrittura
1993
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
ricordi
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 12
Collocazione
MP/T

Considerazioni, riflessioni e note dal blocchetto degli appunti di fine giornata

Cino Ghigi

Riflessioni di un fotografo: la passione per i viaggi, il rispetto per le diversità dei popoli, il gusto della sfida, l'amore per la "compagna solitudine", e la necessità di scriverne.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1900-1999
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-1989
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
riflessioni
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 8
Collocazione
MP/T

Il tempo la memoria

Giampiero Avanzini

Storia di una famiglia antifascista: il licenziamento dalle ferrovie del capofamiglia, militante comunista, segnerà l'infanzia e l'adolescenza del figlio, l'autore, costretto a barcamenarsi tra l'imperante educazione fascista imposta dal regime e quella, sovversiva e vietata, impartitagli dal padre.
Estremi cronologici
1917 -1939
Tempo della scrittura
1998
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 77
Collocazione
MP/Adn

[...] Oggi mi è saltato in mente di scrivere un diario

Maria Alemanno

L'ultimo anno di guerra vissuto a Firenze nelle tribolazioni di una donna che attende notizie di lui, scomparso in una prigione tedesca.
Estremi cronologici
1943 -1944
Tempo della scrittura
1943 -1944
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Dattiloscritto: 1
Originale dattiloscritto: 1
Allegati
Consistenza
pp. 26
Collocazione
DG/91

Dopo...la mia guerra, il filo spinato

Mario Bonacucina

Gli episodi salienti della prigionia in Germania di un marchigiano che diventerà impiegato della Banca d'Italia: le umiliazioni inflitte anche dalla popolazione locale, che considerava gli italiani traditori.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1952
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 75
Collocazione
MG/91

Palermo è nu villinu...quanta felicità

Fernando Buti

Figlio di un sottufficiale di polizia non asservito al regime fascista, narra la vita di uno studente fiorentino a Palermo negli anni Trenta.
Estremi cronologici
1932 -1979
Tempo della scrittura
1987 -1989
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 204
Collocazione
MP/91