Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 115

Cronaca di un dialogo

Giuseppe Panarelli

Un pamphlet di autodifesa e denuncia nei confronti delle autorità ecclesiastiche: un prete, accusato di essersi incontrato con l'allora scomunicato Don Mazzi, tenta un difficile dialogo con il suo vescovo. Ne scaturirà un conflitto insanabile che lo porterà all'abbandono dell'abito talare e all'esercizio della professione di avvocato.
Estremi cronologici
1970 -1973
Tempo della scrittura
1970 -1973
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 63
Collocazione
DP/01

Ti scrivo dal silenzio

Lucia Crudele

Un lungo monologo interiore, rivolto a un'amica d'infanzia da tempo lontana, è l'occasione per fare un bilancio sulla soglia della mezz'età, ma anche per riflettere sul tempo e lo spazio, sui luoghi e i simboli magici e misteriosi antichi dei popoli, sui poteri da veggente di una sua amica.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1950-1959
Fine: 2000
Tempo della scrittura
1997 -2000
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
ricordi
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 73
Collocazione
MP/01

Impressioni di un viaggio per l'Italia media e settentrionale

Fabrizio Rossi

Un ricco agricoltore pugliese e la giovane moglie partono per il viaggio di nozze, in treno e diligenza verso il nord, nell'Italia appena unita. Lui annota i monumenti visti, le chiese, i giardini, fa osservazioni storiche, politiche, ambientali, descrive gli spettacoli d'opera a cui assistono. Tornano dopo quarantacinque giorni: hanno percorso 4290 Km, speso 2118 lire e visitato 30 città.
Estremi cronologici
1865
Tempo della scrittura
1865
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Formato Digitale: 1
Consistenza
pp. 508
Collocazione
DV/01

La strète de chèse

Sante Valentino

Ricorda con nostalgia la strada dove ha passato l'infanzia e la giovinezza: le case, gli orti, la gente, la solidarietà, l'allegria.
Estremi cronologici
1950 -1997
Tempo della scrittura
1997
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 2
Collocazione
MP/T2

Quando ero bambina

Anna Petruzzella

Col pretesto di inviare messaggi di posta elettronica al nipote, un'insegnante in pensione, ripercorre gli anni della guerra, vissuti in Puglia in una famiglia unita. Rientrata in Liguria, vive la paura dei bombardamenti, il razionamento alimentare e il timore per i rastrellamenti tedeschi. La fine del conflitto è l'inizio di una vita nuova e segna l'ingresso nell'adolescenza.
Estremi cronologici
1934 -1945
Tempo della scrittura
1998 -1999
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Formato Digitale: 1
Consistenza
pp. 233
Collocazione
MG/02

Ricordi di un giovane soldato

Silvio Giovannini

La vita di un giovane che riesce a diventare maestro elementare studiando privatamente. La famiglia è numerosa e povera. All'inizio della guerra, dopo aver lavorato in ospedali militari, va al fronte nei Balcani. Dopo l'otto settembre, si unisce ai partigiani albanesi che lo aiutano a imbarcarsi per l'Italia. Solo dopo un anno rivedrà la sua famiglia in Toscana.
Estremi cronologici
1937 -1944
Tempo della scrittura
1999 -2000
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 29
Collocazione
MG/02

Elisa

Elisa Liuzzi

Rimasta orfana all'età di sette anni, l'autrice vive un'infanzia infelice, alla quale segue un matrimonio sfortunato con un uomo molto amato ma assente. Alti e bassi di vita famigliare punteggiata dalle poche soddisfazioni che le derivano soprattutto dai figli. Il testo è corredato da racconti che sono, per lo più, ritratti di persone di famiglia e di paese.
Estremi cronologici
1939 -1946
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
racconti
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 76
Collocazione
MP/02

Storia di famiglia

Lorenzo Musci

Dalla fine dell'Ottocento agli anni Cinquanta, un contadino pugliese racconta la sua vita e quella della sua numerosa famiglia. Alle prese con la miseria derivante dalla protervia della "padrona", dalla grandine e dai debiti, è costretto ad emigrare negli Usa con i sedici figli. I fratelli lo avevano fatto prima di lui. Uno solo dei figli è costretto a tornare in Italia.
Estremi cronologici
1862 -1956
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Originale autografo: 1
Fotografie
Consistenza
pp. 21
Collocazione
MP/02

Racconti in disordine

Vittoriano Costantini

L'autore, che scrive in terza persona, si trasferisce da Bari a Trento con i genitori e lì, bambino, ha l'esperienza della guerra e degli sfollamenti. Ma nell'autobiografia ci parla del suo lavoro e della carriera percorsa. Sono anche citati alcuni momenti di vita con gli amici.
Estremi cronologici
1935 -1983
Tempo della scrittura
2001
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 233
Collocazione
MP/02

Diario storico

Raffaele De Biagi

Sei anni di vita militare, guerra e prigionia in Africa vissuta da un pesarese, che è stato coinvolto e sconvolto, suo malgrado, da eventi storici importanti. Durante la guerra in Africa, è in fanteria come radio telefonista, e arriva a El Alamein al momento della ritirata. Il ricordo parte dal periodo di addestramento e finisce con la cattura da parte degli inglesi.
Estremi cronologici
1939 -1945
Tempo della scrittura
1939 -1945
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 93
Collocazione
MG/03