Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 17

Mine e passioni: memorie d'un ignoto "ufficialetto"

Mariano Di Sandro

Diario del conflitto dal 1943 al 1945, con storie di guerra e di avventure narrate a ritroso da un ex minatore del Genio, come occasione per spaziare su osservazioni esistenziali e sentimentali. In più, alcuni stralci di memoria.
Estremi cronologici
1926 -1945
Tempo della scrittura
1943 -1945
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 240
Collocazione
DG/93

[...] Carissimo Antonio

Lucia Sferra

Lontana dal figlio, assistente all'università di Stanford, una madre intesse con lui una fitta corrispondenza fatta di racconti della vita quotidiana di complicità e di ricordi. La preoccupazione per i lunghi silenzi e la speranza di un incontro che tarda ad arrivare.
Estremi cronologici
1966 -1970
Tempo della scrittura
1966 -1970
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 40
Collocazione
E/86

Diari

Fernando Muraca

In un colloquio quotidiano con Dio, lo sfogo di un religioso che vive il dramma della tentazione e il desiderio di elevazione spirituale in una continua e travagliata lotta interiore.
Estremi cronologici
1947 -1949
Tempo della scrittura
1947 -1949
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 106
Collocazione
DP/87

43-45 anni perduti

Vittorio Ziliani

Le memorie di un tenente che, dopo il crollo del regime fascista, decide di rimanere nell'esercito italiano guidato da Badoglio. Dopo aver percorso tutto il Sud Italia, dalla Puglia alla Sicilia alla Calabria, tornato a casa, scrive per ricordare che anche questi soldati hanno contribuito alla liberazione nazionale.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1959
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 214
Collocazione
MG/90

Diario di un anno

Sofia La Rocca

Una madre racconta la lontananza del figlio per un anno di servizio militare che poi si conclude con la sua rafferma nell'arma dei carabinieri.
Estremi cronologici
1992 -1993
Tempo della scrittura
1992 -1993
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 52
Collocazione
DP/95

Scansioni di vita

Carlo Pariset

A novant'anni dedica alle figlie le memorie della sua lunga vita: stenografo parlamentare, direttore della biblioteca della Camera dei deputati, giornalista, numerose volte in Urss e, a 69 anni, padre per la prima volta.
Estremi cronologici
1902 -1970
Tempo della scrittura
1975 -1991
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 61
Collocazione
MP/95

Domani, forse...

Concettina Costanzo

Autobiografia di una paraplegica: infanzia, fra Napoli e Milano, senza padre, gli amori dell'adolescenza, il matrimonio e la nascita di due figlie. Ma è soprattutto la malattia che la costringe all'immobilità, a segnare la sua esistenza. Ora vive con le figlie ormai grandi. Il marito l'ha lasciata.
Estremi cronologici
1956 -1999
Tempo della scrittura
1998 -1999
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 57
Collocazione
MP/00

Storia della mia vita

Salvatore Grassi

L'autobiografia di un evangelizzatore metodista che, dopo un'infanzia difficile, segnata dalla carcerazione e dalla morte del padre, lavora prima come muratore, poi come colportore e infine come predicatore. Si sposta dal Sud al Centro Italia, vive le difficoltà della sua missione, spesso osteggiata da scetticismo e diffidenza, conosce la violenza della Settimana rossa ad Ancona e la durezza della guerra. Dopo una parentesi lavorativa in Svizzera, rientra definitivamente in patria.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1890-1899
Fine: 1963
Tempo della scrittura
1963
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 566
Collocazione
MP/04

La città sommersa

Franco Giordano

Nel diario di un pensionato irpino coesistono due difficili situazioni: il suo stato di disoccupazione e la detenzione della figlia, madre di tre ragazzi. All'incertezza personale su come maturare i contributi per la pensione, si sovrappone la preoccupazione per la condizione emotiva e familiare della giovane.
Estremi cronologici
1995
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 107
Collocazione
DP/Adn2

Diario di Enea Dall'Aglio

Enea Dall'Aglio

Un funzionario dei monopoli di Stato è a Benevento nei tragici mesi del 1943. Annota in un diario le distruzioni operate, prima dai bombardamenti alleati e quindi dai tedeschi in fuga. I saccheggi dei cittadini in un'atmosfera di completa anarchia completano il quadro.
Estremi cronologici
1943
Tempo della scrittura
1943
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Formato Digitale: 1
Consistenza
pp. 13
Collocazione
DG/T2