Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 73

Biografia di un metalmeccanico meridionale

Giovanni Mandato

L'improvvisa morte del padre, operaio metalmeccanico, segna l'adolescenza e la giovinezza di un ragazzo campano: costretto a faticosi turni in fabbrica, per aiutare la madre nella gestione della famiglia, partecipa alle lotte sindacali per il miglioramento delle condizioni di lavoro. La crisi dell'azienda, il precariato e la necessità di nuove committenze, costringono i vertici dell'azienda a radicali quanto positivi cambiamenti.
Estremi cronologici
1959 -1992
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 42
Collocazione
MP/Adn2

Un viaggio... una vita

Paola Piscopo

L'autrice ripercorre la sua vita dalla nascita in una numerosa famiglia con un padre maschilista e una madre sottomessa all'impiego come assistente sociale presso un Ente pubblico toscano. Una vita fatta di ribellione e voglia di indipendenza, di rivendicazione femminista e di militanza nelle fazioni di sinistra. Alternanza di certezze e di situazioni, di rapporti da recuperare con le sorelle maggiori e la madre, con il marito e le figlie: una donna alla continua ricerca di sé e di una vita da vivere con pienezza nel modo migliore.
Estremi cronologici
1948 -2005
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 119
Collocazione
MP/10

Cavalli e cavallette

Adele Francesca Trani

Nata in Libia da genitori emigrati racconta l'infanzia e adolescenza in una fattoria della colonia italiana. Rientra in Italia negli anni delle contestazioni, che ricorda legati all'incontro con il futuro marito, dal quale si separa qualche tempo dopo.
Estremi cronologici
1946 -2007
Tempo della scrittura
2005 -2007
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 79
Collocazione
MP/09

La regina delle vie - Via Appia e la guerra

Rosaria Carfora

Un'operaia campana in pensione ricorda l'infanzia, vissuta durante la guerra, nella Valle Caudina. Una terra desolata teatro di tragiche vicende legate ad invasioni, soprusi e abusi di ogni genere sia da parte dei tedeschi che da parte delle truppe angloamericane.
Estremi cronologici
1943 -1950
Tempo della scrittura
2002 -2006
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 81
Collocazione
MP/11

Il mattino ha i piedi scalzi

Gabriele Giunchi

L'autore, dopo aver abbandonato gli studi a sedici anni lavora in fabbrica e a diciannove entra a far parte del movimento politico "Lotta Continua". Riconosciuto idoneo alla visita militare comincia controvoglia la carriera da soldato. In seguito a un incidente viene ricoverato all'ospedale di Genova. Da allora comincia una lotta clandestina contro la malasanità negli ospedali militari. Giudicato soggetto pericoloso e sovversivo viene tradotto in carceri punitive. Nel luglio 1972 dopo l'ennesimo processo viene condannato a sei mesi con la condizionale.
Estremi cronologici
1970 -1972
Tempo della scrittura
2002 -2003
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 119
Collocazione
MP/13

Non vivere il passato significa non vivere presente e futuro

Pia Maria Mercaldo

E' il 1982, Pia sta assistendo la madre malata terminale e ne approfitta per ricordare la sua vita dall'infanzia gioiosa a Capua, in una famiglia con sette figli, papà mamma e lo zio. Poi la guerra, e quando tutto torna alla normalità lo sconvolgimento degli equilibri familiari con l'allontanamento della madre e la nuova convivenza del padre. Con la maggiore età si trasferisce al Nord dove si sposa.
Estremi cronologici
1940 -1982
Tempo della scrittura
1982 -2011
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 237
Collocazione
MP/13

Alla mi' mamma piaceva raccontare... a me ascoltare...

Maddalena Pepe

Poche, intense pagine per ripercorrere la propria vita: l'infanzia, povera materialmente ma ricca di affetti, la distruzione bellica e la conseguente emigrazione prima interna, a causa del lavoro del padre, operaio edile, poi, con il matrimonio, esterna in quella Svizzera che le consentirà di realizzarsi come moglie, come madre e come donna ricca di interessi e desiderosa di  adoperarsi per la comunità in cui vive.
Estremi cronologici
1942 -1998
Tempo della scrittura
1985 -2010
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Fotografie
Consistenza
49 p.
Collocazione
MP/Adn2

La solitudine mi spinge a scrivere

Emanuele Triarsi

Nel novembre del 1986 muore Marianna, moglie amatissima e nel dicembre dello stesso anno Emanuele inizia a scrivere la sua memoria, dal titolo significativo, nella quale ripercorre la sua intera e ricca esistenza. La nascita a New York e l'immediato rientro della sua famiglia in Sicilia, la scuola, l'infanzia e l'adolescenza vissute dignitosamente ma con la necessità di lavorare fin da piccoli; poi la guerra, il servizio militare, mal sopportato, in Africa ed il dopoguerra in Sicilia quando sviluppa le sue capacità di commerciante; infine l'incontro con il grande amore ed il "ritorno" a New York dove, con grande impegno e sacrificio, realizzerà i suoi sogni.
Estremi cronologici
1912 -1986
Tempo della scrittura
1986
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
103 p.
Collocazione
MP/Adn2

Correre per la Pace

Alberto Cantoni

Da Bolzano a Palermo a piedi, con un carretto e tante bandiere arcobaleno da vendere, durante l'autunno 2002-2003, per sensibilizzare l'opinione pubblica al tema della pacifica convivenza: per tre mesi il "pellegrino di pace" viaggia lungo la penisola attirando l'attenzione dei media e facendo accendere i riflettori sulle problematiche della globalizzazione e della nonviolenza.
Estremi cronologici
2002 -2003
Tempo della scrittura
2002 -2003
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
20 p.
Collocazione
DP/Adn2

Voler vivere

Adriana Petteruti

Un'insegnante della provincia di Caserta che vive ad Aosta a 95 anni scrive una memoria della sua vita che intreccia con gli eventi storici del tempo. Orfana di madre dall'età di otto anni è allevata e istruita insieme alle tre sorelle dal padre, avvocato e professore. Si sposa giovanissima e si trasferisce a Milano, dove nascono i due figli. Allo scoppio della guerra il marito si arruola come volontario nel battaglione artiglieria pesante per non perdere il posto di lavoro. Segue un periodo difficile fatto di continui spostamenti per sfuggire ai pericoli: da Modena torna a Roccamonfina (CE) dove prosegue gli studi mentre il coniuge è internato in un lager d...
Estremi cronologici
1938 -2013
Tempo della scrittura
2013
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
72 p.
Collocazione
MP/14