Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 25

Diario di viaggio (Italia - Grecia - Inghilterra)

Gabriele Frigo

Per un insegnante veronese ogni viaggio è l'occasione per scrivere un diario a cui affidare il ricordo delle persone incontrate e dei luoghi e monumenti visitati.
Estremi cronologici
1970 -1984
Tempo della scrittura
1970 -1984
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 125
Collocazione
DV/86

[...] Sono figlio di emigranti

Giuseppe Di Silvestri

Una famiglia italiana in Libia viene travolta dalla rivolta anticoloniale: dopo aver assistito all'uccisione del padre, un bambino viene fatto prigioniero. Si ricongiungerà alla madre solo a guerra finita.
Estremi cronologici
1915 -1946
Tempo della scrittura
1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Allegati
Fotografie
Consistenza
pp. 3
Collocazione
MG/T

[..] Vent'otto anni a Settembre

Mamidi

Una casalinga che si definisce "piccola artista" rievoca, intorno ai trent'anni, le difficoltà della propria infanzia e adolescenza. Un diario che è pure una memoria d'infanzia.
Estremi cronologici
1988 -1990
Tempo della scrittura
1988 -1990
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 99
Collocazione
DP/92

Il coraggio di ricominciare a vivere

Giovanna Gravina

L'appassionata lotta per la vita di una donna dopo una diagnosi di tumore: i trattamenti dolorosi, le fatali negligenze dei medici, il conforto della fede e degli affetti famigliari.
Estremi cronologici
1975 -1988
Tempo della scrittura
1988
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Allegati
Consistenza
pp. 74
Collocazione
MP/92

[..] Inizia l'era di Giuliana Gaetano

Gaetano Giuliana

I momenti tecnici del lavoro in un consorzio agrario prevalgono sui motivi autobiografici e famigliari, in questa memoria di un coltivatore siciliano che da giovane ha partecipato alla guerra sul Monte Grappa.
Estremi cronologici
1897 -1978
Tempo della scrittura
1988
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 3
Consistenza
pp. 137
Collocazione
MP/94

Ricordi della mia vita

Attilio Maniscalco

Infanzia, lavoro, studi ripresi e arruolamento in aeronautica, imbarco sui mezzi della marina militare, guerra in Somalia su aerei da bombardamento e prigionia in Kenia. Poi il matrimonio e cinque figli, tutti laureati.
Estremi cronologici
1911 -1992
Tempo della scrittura
1989 -1992
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 221
Collocazione
MP/94

[..] Sono nata il 24.5.1926

Antonia Ardizzone

Donna del Sud, figlia di un pescatore, la madre morta in giovane età, fa la sarta e si diletta con la fotografia, vive la guerra in apprensione per i fratelli al fronte e, in seguito, è attivista dell'Azione cattolica e della Dc.
Estremi cronologici
1926 -1956
Tempo della scrittura
1993
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 60
Collocazione
MP/95

Diario di Chiara Mario

Mario Chiara

L'infanzia a Oderzo, dove la madre gestisce un'osteria con un campo di bocce, il servizio militare e la prigionia in Nordafrica, di un comunista che gestirà poi anche lui un'osteria, della quale descrive gli avventori e riferisce anche i racconti più triviali.
Estremi cronologici
1923 -1976
Tempo della scrittura
1992 -1995
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 181
Collocazione
MP/96

Cent'anni di storia della mia famiglia

Giovanna Gravina

Le vicende di una numerosa famiglia siciliana raccontate da una donna che, avviata alla vita religiosa, si vedrà costretta a tornare al secolo per prendersi cura della famiglia, privata della guida materna.
Estremi cronologici
1939 -1996
Tempo della scrittura
1996
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
Libro di famiglia
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 57
Collocazione
MP/99

Fontanazza

Vincenzo Rabito

L'epopea picaresca di un siciliano semianalfabeta, classe 1899, raccontata in mille fittissime pagine, con il punto e virgola a dividere ogni parola dalla successiva. Così la guerra sul Piave è spogliata di ogni retorica - cinico e disincantato, Vincenzo pensa solo a dormire e mangiare -, poi vive la povertà del Meridione, la Libia e l'Abissinia in camicia nera, fa festa per lo sbarco degli Americani, pratica la borsa nera, favorisce il banditismo, sempre destreggiandosi fra mafiosi e carabinieri, contrabbando e legalità.
Estremi cronologici
1899 -1970
Tempo della scrittura
1969 -1975
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Originale autografo: 1
Allegati
Consistenza
pp. 1027
Collocazione
MP/00