Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 28

Così ricordo la mia vita

Filippina Mincio

Una casalinga siciliana segue il marito in Libia. Allo scoppio della seconda guerra mondiale, la prigionia di lui e il vacillare delle certezze che fino ad allora avevano accompagnato un'esistenza borghese, la costringeranno ad affrontare tanti pericoli che, alla fine, faranno di lei una donna.
Estremi cronologici
1909 -1985
Tempo della scrittura
1985
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 197
Collocazione
MP/86

Diario del filosofante facezioso

Massimo Manenti

Un giovane studente siciliano, appassionato di letteratura e d'arte, scrive nel suo diario i colori, gli odori, i profumi della sua terra, che si mescolano con i ricordi d'infanzia: il padre e il nonno hanno avuto un ruolo chiave nella sua formazione caratteriale.
Estremi cronologici
1986 -1987
Tempo della scrittura
1986 -1987
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
zibaldone
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 41
Collocazione
DP/88

Io e mia madre

Iolanda Nicosia

Un'insegnante ricorda il viaggio fatto per rivedere la madre morente: non arriva in tempo e nella sua mente riaffiorano i ricordi dell'infanzia.
Estremi cronologici
1923 -1964
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-1989
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 12
Collocazione
MP/T
Soggetti

Marispica

Anna Ruggieri

La settimana d'estate che una donna trascorre col figlio diletto, ormai adulto, dopo la lunga separazione provocata dal divorzio: breve diario di pochi giorni sereni.
Estremi cronologici
1991
Tempo della scrittura
1991
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 19
Collocazione
DV/92

Fontanazza

Vincenzo Rabito

L'epopea picaresca di un siciliano semianalfabeta, classe 1899, raccontata in mille fittissime pagine, con il punto e virgola a dividere ogni parola dalla successiva. Così la guerra sul Piave è spogliata di ogni retorica - cinico e disincantato, Vincenzo pensa solo a dormire e mangiare -, poi vive la povertà del Meridione, la Libia e l'Abissinia in camicia nera, fa festa per lo sbarco degli Americani, pratica la borsa nera, favorisce il banditismo, sempre destreggiandosi fra mafiosi e carabinieri, contrabbando e legalità.
Estremi cronologici
1899 -1970
Tempo della scrittura
1969 -1975
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Originale autografo: 1
Allegati
Consistenza
pp. 1027
Collocazione
MP/00

Quaderni rossi

Giovanni Rabito

Riflessioni, commenti, ricordi, poesie, cronaca e annotazioni della vita di un siciliano giramondo, antiquario, sempre in fuga da qualcosa. Dalla Sicilia, a Bologna, a Milano, in tutto il mondo, fino a Sidney dove si sposa, si sistema e vive con le inquietudini di sempre.
Estremi cronologici
1974 -2000
Tempo della scrittura
1974 -2000
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
ricordi
zibaldone
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 169
Collocazione
DP/02

Storia di una vita tutta sbagliata

Giuseppina Caravello

L'infanzia serena in Sicilia, l'adolescenza segnata dalla guerra e la decisione di entrare, a diciassette anni, in convento. Dopo quindici anni, delusa e per gravi contrasti con la superiora, lascia i voti. Emigra con i fratelli in Svizzera nel 1961, ma dopo otto anni torna in Sicilia e si sposa. Divorzierà dopo nove mesi di infelicità e conoscerà la gioia di un rapporto sereno che si spezzerà bruscamente, con la morte del suo compagno. Al lutto segue l'impegno di dedicarsi ai figli e alle pratiche religiose.
Estremi cronologici
1927 -2000
Tempo della scrittura
1968 -2001
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 128
Collocazione
MP/02

Diari segreti

Elisa Amodei

Una dicottenne che vive in provincia di Ragusa, frequenta l'Istituto d'Arte, ama leggere Fromm e Freud e scrive poesie. Critica aspramente i genitori che hanno deciso di appropriarsi di una piccola somma rinvenuta in una divisa americana della base Nato, compromettendosi. Commenta la situazione sociale della sua terra, i morti ammazzati; critica la guerra ma ammette la violenza per giustizia. Sogna l'amore ma a volte ne rimane delusa.
Estremi cronologici
1986 -1987
Tempo della scrittura
1986 -1987
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Epistolario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 297
Collocazione
DP/03

Padri e figli

Nellina Adorno

Attraverso lo sforzo di ricostruire le cause del fallimento del suo matrimonio e della separazione dal marito, l'autrice racconta se stessa, e, soprattutto, il grave disagio del figlio che soffre di disturbi psichici, che lei imputa al marito.
Estremi cronologici
1976 -1996
Tempo della scrittura
1976 -1996
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 150
Collocazione
E/Adn2

L'arrabbiato

Emanuele Fiorellini

L'impegno politico e sindacale di un siciliano tenace, che a metà degli anni Quaranta entra a far parte della "dirigenza" della Camera del lavoro del suo paese, sino a diventare inviato provinciale del quotidiano L'Unità. Una vita come sostenitore delle lotte mezzadrili e osservatore attento delle scelte politiche della sinistra italiana ed europea.
Estremi cronologici
1946 -1957
Tempo della scrittura
2003
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 64
Collocazione
MP/Adn2