Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 208

Una famiglia un paese

Teresa Sartorelli

La vita di una giovane donna durante il Ventennio e la seconda guerra mondiale ha per teatro una corte della campagna vicentina dove si condividono speranze e paure di fronte al caminetto acceso, che unisce spirali di fumo a confidenze.
Estremi cronologici
1929 -1981
Tempo della scrittura
1981
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 160
Collocazione
MP/87

[...] Fino alla mia più tenera età

Franco Mannucci

Scoperta e affinata l'abilità nel canto lirico, un affermato avvocato lascia il suo studio per intraprendere la carriera di tenore che lo porterà a calcare le scene dei più importanti teatri d'Italia e d'Europa, fra la fine dell'Ottocento e il primo Novecento.
Estremi cronologici
1897 -1912
Tempo della scrittura
1912
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Fotografie
Consistenza
pp. 72
Collocazione
MP/88

[...] Sono giunto a Como di Sabato

Gaspare Lenzi

Un tenente di batteria a cavallo vive la prima guerra mondiale sull'altipiano di Asiago dove, abituatosi alla vita della trincea in compagnia dei suoi soldati, attende l'avanzata dell'esercito austriaco con un triste presagio di morte.
Estremi cronologici
1916 -1918
Tempo della scrittura
1916 -1918
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 4
Consistenza
pp. 58
Collocazione
DG/88

[...] Enjoy our world

Giovanna Sabelli

Una coppia di coniugi di mezza età, pensionati e con un figlio adulto che non ha più bisogno di loro, decide di intraprendere una serie di viaggi durante i mesi invernali. Comincia un'esperienza attraverso il Sud Est asiatico, l'America Latina e la penisola indiana che, oltre ad aiutarli a vivere serenamente il tempo che passa, li aiuterà a conoscere se stessi.
Estremi cronologici
1981 -1987
Tempo della scrittura
1987
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 320
Collocazione
MP/89

[...] Lascio ai posteri

Giovanni Varricchio

La prima guerra mondiale raccontata con crudezza da un agricoltore meridionale che, strappato alla sua terra e al suo lavoro, si ritrova a combattere nelle Alpi carniche per quarantuno mesi, fino a Caporetto e alla vittoria.
Estremi cronologici
1914 -1919
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1930-1939
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 77
Collocazione
MG/90

Pescando nella memoria

Liliana Sabatini

Pescando dalla memoria gli avvenimenti, gli incontri, le relazioni che più hanno lasciato un segno, un'anziana signora ripercorre a poco a poco la sua vita vissuta serenamente, a fianco di un uomo amato fin dalla fanciullezza.
Estremi cronologici
1934 -1972
Tempo della scrittura
1986
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 110
Collocazione
MP/90

Una brutta realtà

Veronica Ruffin

Una sedicenne affetta da miastenia gravis, racconta il reinserimento nella vita di tutti i giorni, dopo un difficile intervento chirurgico.
Estremi cronologici
1991 -1995
Tempo della scrittura
1995
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 8
Collocazione
MP/T

Il mio diario in prigionia

Edoardo Tergolina Gislanzoni Brasco

Un prigioniero di guerra, indebolito dalla scarsa alimentazione, ma sostenuto da una fervente fede, affida la cronaca delle sue giornate a quattro quaderni: scrivere é il solo modo per sopravvivere. Al diario é allegata un'appendice con stralci di un testo teatrale, scritto durante la prigionia e redatto in lingua siciliana e poi tradotto in italiano.
Estremi cronologici
1916 -1917
Tempo della scrittura
1946 -1917
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Allegati
Consistenza
pp. 54
Collocazione
DG/Adn

[...] Angela Carissima, volevo scriverti

Ligen Ziron

Una ragazza, attiva militante politica, scrive all'amica più cara: dopo un doloroso litigio le lettere sono l'unico mezzo per continuare a condividere il comune ideale comunista. Lo scambio di informazioni sulle iniziative e nuove disposizioni della direzione generale del partito riempie pagine e pagine, in lunghi anni di corrispondenza.
Estremi cronologici
1958 -1986
Tempo della scrittura
1958 -1986
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 188
Collocazione
E/Adn

Udrai nel mar che mormora l'eco dei miei lamenti

Fernanda Venturin

Un'insegnante, madre di tre figli, resta vedova all'improvviso: il corpo del marito, un noto medico, viene ritrovato a Bologna, dopo quaranta giorni dalla sua scomparsa. La moglie redige un diario, conserva gli articoli di giornale, le lettere di amici e colleghi, per delinearne la personalità e la dedizione al lavoro.
Estremi cronologici
1965 -1990
Tempo della scrittura
1988 -1990
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 214
Collocazione
DP/Adn