Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 8

[...] Fino alla mia più tenera età

Franco Mannucci

Scoperta e affinata l'abilità nel canto lirico, un affermato avvocato lascia il suo studio per intraprendere la carriera di tenore che lo porterà a calcare le scene dei più importanti teatri d'Italia e d'Europa, fra la fine dell'Ottocento e il primo Novecento.
Estremi cronologici
1897 -1912
Tempo della scrittura
1912
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Fotografie
Consistenza
pp. 72
Collocazione
MP/88

Ricordi

Giacomo Mendelevich

Figlio di commercianti, continua l'attività paterna portandola ai massimi livelli. Poco dopo lo scoppio della rivoluzione d'ottobre, la famiglia lascia la Russia alla volta dell'Italia; si crea una brillante posizione sociale, si sposa, senza però riuscire a placare la nostalgia per il proprio Paese.
Estremi cronologici
1902 -1992
Tempo della scrittura
1992
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 43
Collocazione
MP/Adn

Viaggio in Russia 1992

Allegra Rossignotti

Da Mosca a Pietroburgo per tre giorni, quindi a Kiev, Odessa e Yalta, prima di tornare a Mosca, con un gruppo di turisti che soffrono il caldo di un agosto particolarmente afoso, osservando la vita di un popolo sconvolto, dopo decenni di dittatura, dalla mancanza di nuove regole precise.
Estremi cronologici
1992
Tempo della scrittura
1992
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 76
Collocazione
DV/98

Autobiografia esistenziale

Serafino Valla

Autobiografia di un artista naif: per sfuggire a un padre manesco e instabile si arruola volontario partecipando, durante la seconda guerra mondiale, ai combattimenti sia sul fronte francese che su quello russo. Lasciato l'esercito, soltanto dopo molte traversie lavorative, ottenuta finalmente la pensione, potrà dedicarsi a tempo pieno e con successo alla passione per il disegno e la scultura.
Estremi cronologici
1919 -1992
Tempo della scrittura
1998 -2000
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 51
Collocazione
MP/01

I miei vent'anni

Dario Parodi

Nell'ottobre del 1942 un giovane sottotenente parte per il fronte russo e prende parte ai combattimenti sulla linea del Don. Fatto prigioniero in dicembre, rimane detenuto in un rigido campo di detenzione sovietico fino al luglio del 1943. Poi, con gli ufficiali superstiti, è trasferito in una fortezza, dove la prigionia è più sopportabile. Ritorna in Italia solo nel luglio del 1946.
Estremi cronologici
1942 -1946
Tempo della scrittura
1986 -1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 4
Consistenza
pp. 71
Collocazione
MG/04

Il mio diario

Giovanni Frasca

Un bambino siciliano, orfano di padre, inizia a lavorare fin dall'infanzia tralasciando la scuola. Durante la guerra fa mille mestieri nei campi, anche se è costretto a nascondersi con la famiglia in una grotta per sfuggire ai bombardamenti dei tedeschi. Dopo il servizio militare emigra a Genova dove lavora al porto e nelle navi: qui si sposa con una ragazza siciliana, ha due figlie e dopo anni di sacrifici riesce a comprarsi una casa e a vivere una vita migliore.
Estremi cronologici
1931 -2008
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 68
Collocazione
MP/10

Storia di una vita

Nicola Felicioni

Un uomo ripercorre i propri novant'anni di vita. L'infanzia in campagna, gli anni della Seconda guerra mondiale, i primi impieghi, la formazione di una propria famiglia, l'emigrazione in Venezuela e il successivo rientro in Italia, la malattia e la vita lavorativa fino alla pensione sono le tappe principali della sua esistenza.
Estremi cronologici
1921 -2011
Tempo della scrittura
2011 -2011
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
58 p.
Collocazione
MP/Adn2

[...] A Chieti (da Spoleto in licenza di 2+2)

Ferdinando Di Ninni

Un ufficiale in servizio sul fronte russo durante la Seconda guerra mondiale e fatto prigioniero tiene un diario dove annota informazioni personali, ricordi e notizie sul conflitto. Divenuto padre poco prima di partire per la Russia, nel suo racconto dà grande spazio agli affetti familiari. Molto presente tra le pagine del diario anche il tema del cibo.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1930-1938
Fine: 1946
Tempo della scrittura
1942 -1946
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Fotocopia originale: 1
Allegati
Integrazione
Consistenza
74 p.
Collocazione
DG/20