Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 15

Il seme dei ricordi

Ugo Usberti

Un direttore d'azienda sempre in viaggio nelle principali città italiane e europee vive intense avventure amorose fino al ritorno in seno alla famiglia. Ma, in tarda età, egli scopre che le sue passioni non si conciliano con il ruolo di padre e marito.
Estremi cronologici
1948 -1981
Tempo della scrittura
1988
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 128
Collocazione
MP/89

Schegge del passato

Mario Tirabassi

L'amore e la guerra nella prima parte della memoria: la guerra è quella di Russia, con la sconfitta italiana, l'amore si chiama Katia ed è la donna che diverrà sua moglie. Dopo, c'è la scelta di abbracciare definitivamente la carriera militare nell'esercito, dove raggiunge il grado di generale.
Estremi cronologici
1938 -1976
Tempo della scrittura
1944 -1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 203
Collocazione
MP/95

Resistenza privata

Maria Marvaldi

La guerra affrontata da una donna sola, insegnante in una scuola elementare, con tre figli e un vecchio padre a carico e il marito prigioniero: la ricerca di cibo, di vestiario, le fughe dai bombardamenti, tutto affrontato con grande forza di volontà.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1989 -1991
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 88
Collocazione
MG/96

Le mie memorie

Vincenzo Coccia

Rimasto orfano all'età di dieci anni, cresciuto in collegio, diciottenne si arruola volontario nell'esercito e parte per l'Africa Orientale. Farà le guerre coloniali, partecipando anche ad operazioni di polizia per scovare i ribelli indigeni, e supererà indenne la sconfitta italiana per mano degli inglesi, intraprendendo successivamente attività di contrabbando e spionaggio. Tornerà infine in Italia per prendere moglie e farsi una famiglia.
Estremi cronologici
1912 -1953
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 127
Collocazione
MG/01

Due pesi e due misure

Giovanni Di Pompeo

Un dipendente statale, ispettore metrico per il Ministero dell'industria, narra le sue vicende lavorative in giro per l'Italia a controllare la taratura delle bilance. Rifiuta vari tentativi di corruzione e descrive le proprie mansioni all'interno di un apparato statale che giudica obsoleto.
Estremi cronologici
Inzio: 1962
Fine presunta: 1990-1999
Tempo della scrittura
2001
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 55
Collocazione
MP/02

Ricerche di un tempo passato

Guido Mazzoni

Un ragazzo bolognese compie il servizio militare in Italia e, col grado di sottotenente di fanteria, è inviato a combattere in Grecia e in Albania. Dopo l'8 settembre 1943 è preso prigioniero dai tedeschi e condotto in vari campi di internamento in Polonia e in Germania, dove è costretto al "lavoro coatto" nonostante le sue precarie condizioni di salute.
Estremi cronologici
1941 -1945
Tempo della scrittura
1985 -1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 338
Collocazione
MG/04

Un tuffo nel passato

Giuseppina Ferrero

Il passaggio dall'infanzia alla maturità, nella prima parte della memoria di un'ex infermiera: orfana dei genitori, vive in collegio dai nove ai diciotto anni. Uscita, inizia a lavorare come inserviente, si sposa e studia per diventare infermiera professionista. Separatasi dal marito e a contatto con un ambiente lavorativo pieno di invidie, è accusata di negligenza e sospesa dal servizio. Dopo una causa lunga dieci anni vince il ricorso.
Estremi cronologici
1927 -1984
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 32
Collocazione
MP/Adn2

Tempo di guerra, "vita provvisoria"

Elio Rosi

La corposa memoria di un pensionato ligure abbraccia circa sessant'anni di vita: appena diplomato si arruola in fanteria, è poi inviato in prima linea al confine con la Francia. Diventato ufficiale è assegnato ai Battaglioni territoriali mobili, dopo l'8 settembre cerca salvezza nei monti liguri-piacentini sino all'ultimo proclama della Repubblica di Salò, che lo costringe ad uscire allo scoperto e presentarsi. A conflitto concluso trova lavoro, prima come artificiere poi come impiegato al distretto militare, sino all'impiego in una ditta privata che gli permette, per i continui spostamenti di conoscere molti paesi in Europa, Africa, America e Asia.
Estremi cronologici
1938 -1995
Tempo della scrittura
1945 -2005
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 509
Collocazione
MG/07

[...] Grazie della cara...

AA.VV.

Lettere indirizzate ad un commerciante di Modena, Celestino Usiglio, nelle quali alcuni familiari chiedono notizie della famiglia e degli affari, negli anni della Seconda guerra mondiale.
Estremi cronologici
1942 -1961
Tempo della scrittura
1942 -1961
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 1
Collocazione
E/Adn2

Lelegia. O della contabilità del sorriso

Adriana Ferrari

Una casalinga ligure racconta i suoi incontri con un artista: una sorta di intervista per conoscere la sua formazione artistica e umana.
Estremi cronologici
1997 -2010
Tempo della scrittura
2009 -2010
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
zibaldone
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 95
Collocazione
MP/11