Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 8

Morirono in Corsica

Giuseppe Velardi

All'annuncio dell'armistizio, i corpi d'armata di stanza in Corsica risposero unanimi all'appello di lottare contro la Germania. Questo il racconto di un sottotenente del genio, desideroso di riscattare le azioni di chi ha combattuto la guerra in terra corsa e non è stato ricordato.
Estremi cronologici
1943
Tempo della scrittura
1988
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 82
Collocazione
MG/90

[...] Partenza definitiva

Luigi Capitanio

La moglie e i tre figli sono a Firenze, i genitori a Monopoli: inviato a combattere prima in Corsica, poi in Sardegna, un sottotenente di artiglieria fugge la realtà della guerra rifugiandosi nel ricordo nostalgico dei suoi cari - esposti, dopo l'8 settembre, al pericolo dei bombardamenti - e si preoccupa per la propria e la loro incolumità. In allegato, il relativo carteggio coi famigliari.
Estremi cronologici
1943 -1944
Tempo della scrittura
1943 -1944
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Epistolario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 15
Collocazione
DG/99

I disordinati ricordi di un attore ottantenne

Vittorio Duse

La carriera di un attore sul set di film celebri, in compagnia dei più noti cineasti italiani con tanti aneddoti e curiosità sulle celebrità, un'epopea d'altri tempi, quando si partiva da casa con pochi soldi in tasca e si andava a Roma per fare fortuna. Dal Centro sperimentale di cinematografia che gli apre le porte per le più importanti pellicole del neorealismo italiano, fino alle esperienze fatte in importanti film americani.
Estremi cronologici
1939 -1996
Tempo della scrittura
1996
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Fotografie
Consistenza
pp. 93
Collocazione
MP/99

Diario di un amore

Vincenza Parrella

Memoria di una storia d'amore con un uomo molto più giovane: lei è separata, lui è in un periodo di crisi depressiva. Il rapporto, durato sette anni, ha permesso ad entrambi di conoscersi e di superare molte prove: poi per lui è iniziato il periodo più oscuro della depressione.
Tempo della scrittura
1999
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 45
Collocazione
MP/Adn2

[...] Sono Ugo Cardenti

Ugo Cardenti

Un giovane operaio si arruola nella Brigata Garibaldi: dopo aver combattuto nella guerra civile spagnola, rientra in Italia attraverso la Francia, conosce il degrado a cui si sono ridotti i prigionieri e lotta per liberare l'Isola d'Elba dal controllo tedesco. Non riuscendo a trovare lavoro emigra in Australia, dove raggiunge una sicura agiatezza.
Estremi cronologici
1937 -1949
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 33
Collocazione
MG/Adn2

Quaderno di Roncaglia Giuseppe

Giuseppe Roncaglia

Dopo l'otto settembre, mentre è a Vercelli per il servizio militare, è fatto prigioniero dai tedeschi ma riesce a scappare: nella memoria di un modenese, il racconto del breve ritorno in famiglia, il rientro in fanteria e la prigionia in Corsica, resa più dura dalla fame e dalla nostalgia dei propri cari.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1947
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 42
Collocazione
MG/Adn2

[...] Quando mio papà decise di sposare mia mamma...

Vilma Angeloni

Una donna, rimasta orfana di madre in giovane età, negli anni Trenta emigra con la famiglia in Corsica, dove si sposa e nascono i suoi primi figli. Dopo l'armistizio del 1943 vengono espulsi per l'aiuto fornito ai militari italiani e approdano in Sardegna, trascorrendo oltre un anno nei campi profughi. Al termine della guerra tornano in Toscana, loro terra di origine, e dopo un periodo di gravi difficoltà le loro condizioni di vita finalmente si stabilizzano.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1925-1930
Fine: 1960
Tempo della scrittura
1960 -1969
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
107 p.
Collocazione
MP/Adn2

C'era una casetta alle Case di Suvereto

Umberto Bencic

Un uomo nato a Pola e detenuto a Goli Otok (entrambe in Croazia) durante la Seconda guerra mondiale, lascia la propria terra di origine e si spinge fino in Australia. Negli anni Ottanta, appena pensionato, giunge in Toscana, dove si stabilisce e dove tra varie peripezie e innumerevoli difficoltà riesce a costruirsi una dimora. Un incendio, scoppiato in modo fortuito, lo priva della casa e lo costringe ancora una volta a ricominciare da capo.
Estremi cronologici
1940 -2007
Tempo della scrittura
2008 -2008
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
139 p.
Collocazione
MP/Adn2