Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 10

Un cane prodigio

Adorno Mastacchi

Un partigiano ricorda con affetto le gesta di Dik, un cane randagio che, durante i combattimenti in Jugoslavia, rimase sempre a fianco della compagnia.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1993
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 8
Collocazione
MG/T

Memorie

Silvano Zanoboni

E' il resoconto dei duri giorni di guerra, della quasi assoluta mancanza di cibo, del dolore agli arti per un principio di congelamento, delle cure ricevute in un'ospedale tedesco.
Estremi cronologici
Inzio: 1943
Fine presunta: 1943-1949
Tempo della scrittura
Inzio: 1943
Fine presunta: 1943-1949
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 24
Collocazione
MG/Adn

Ricordi della vita militare

Giuseppe Bastianon

Prima una breve memoria che riferisce dei sedici mesi del servizio militare, poi un ricco epistolario coi famigliari quando un impiegato veneto si trova internato come prigioniero in Croazia: cresce in lui la rabbia perchè "a guerra finita" nessuna autorità sembra ricordarsi dei prigionieri civili.
Estremi cronologici
1934 -1947
Tempo della scrittura
1934 -1947
Tipologia testuale
Epistolario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Originale autografo: 1
Allegati
Consistenza
pp. 296
Collocazione
E/00

1921 Classe della vittoria

Neri Mietti Norega

Studente universitario presso la facoltà di giurisprudenza di Napoli, è chiamato alle armi e, dopo il corso sottufficiali, è trasferito in Grecia, poi, come ufficiale, in Dalmazia. La precarietà degli armamenti e dei rifornimenti, rendono sempre più difficile la sopravvivenza, minata anche dai sempre più violenti attacchi partigiani. Rientrato in Italia, si laurea ed è congedato nel gennaio 1945: nella sua memoria il lento venir meno della fiducia negli ideali fascisti.
Estremi cronologici
1941 -1946
Tempo della scrittura
1997
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 93
Collocazione
MG/04

[...] Promemoria e ricordi della mia vita

Giuseppe Putto

Un ex-dipendente dell'Atm in pensione, da adolescente emigra a Milano nella prospettiva di una vita migliore: orfano di madre, accetta ogni lavoro e affronta qualunque sacrificio, pur di costruirsi un futuro più agiato. Sopravvisuto al fronte greco-albanese, si sposa e riesce a concretizzare le sue speranze.
Estremi cronologici
1915 -1998
Tempo della scrittura
1989 -2001
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 251
Collocazione
MP/07

Storia di un soldato di pace

Camillo Ippolito

Un maggiore dell'Esercito Italiano, appartenente al corpo dei Bersaglieri, va in missione di Peace Keeping in Bosnia dal gennaio al giugno del 1996. Sentimenti, emozioni ed azioni si susseguono in questi ricordi e fanno sentire il "soldato di pace" utile al miglioramento della vita di altri meno fortunati e, per questo, gratificato malgrado le numerose rinunce ed i grandi sacrifici imposti a se stesso e, soprattutto, alla sua famiglia.
Estremi cronologici
1996 -1996
Tempo della scrittura
1996
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Fotografie
Consistenza
63 p.
Collocazione
MG/Adn2

Diario della vita militare

Alfredo Polato

Un giovane soldato della provincia di Padova dopo un breve periodo di servizio in Croazia combatte in Nord Africa contro gli inglesi. Partecipa alla battaglia di El Alamein e ne racconta la crudeltà e dopo la ritirata di sposta in Tunisia. Catturato dagli inglesi viene rinchiuso in un campo di prigionia, questa volta sotto la tutela americana, fino al 1945. Rientra in Italia nel 1946.
Estremi cronologici
1939 -1946
Tempo della scrittura
1991
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Allegati
Consistenza
33 p.
Collocazione
MG/14

La prigionia dal 16 maggio 1916 al 7 novembre 1918

Faustino Giannoni

Un militare toscano viene fatto prigioniero dagli austriaci durante la Grande Guerra e detenuto prima in un campo presso Trento e poi in Austria e Boemia. La fame, le punizioni e il duro lavoro caratterizzano la sua prigionia, che termina solamente alla fine del conflitto.
Estremi cronologici
1916 -1918
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1900-1999
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Originale autografo: 1
Formato Digitale: 1
Allegati
Consistenza
58 p.
Collocazione
MG/16

[...] Carissimo padre

AA.VV.

Una serie di autori corrisponde prevalentemente nel periodo tra la fine degli anni Trenta e parte della Seconda guerra mondiale. A ricevere il maggior numero di lettere è una ragazza bolognese, anche madrina di guerra.
Estremi cronologici
1854 -1943
Tempo della scrittura
1854 -1943
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Allegati
Consistenza
305 p.
Collocazione
E/Adn2

[...] Avevo appena compiuto 20 anni

Osvaldo Righini

Appena ventenne viene chiamato alle armi e, dopo un anno di addestramento, mandato nei Balcani dove viene fatto prigioniero. Tenta più volte la fuga, l'ultimo tentativo, dopo il 25 luglio 1943, andrà a buon fine e dopo un mese sarà a casa a Torino. Dopo l'8 settembre 1943 decide di nascondersi in montagna: una generosa famiglia di contadini lo ospita per qualche mese fino a quando l'azienda di cui era dipendente lo richiederà al lavoro.
Estremi cronologici
1941 -1945
Tempo della scrittura
2007 -2007
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
52 p.
Collocazione
MG/Adn2