Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 59

Lo sbarco degli alleati in Sicilia

Domenico Bussolaro

Durante la guerra la Sicilia fu luogo di cruenti combattimenti: i militari italiani si trovarono a combattere a fianco delle truppe anglo-americane che, in precedenza, avevano bombardato le popolazioni siciliane. Lo smarrimento di quei giorni nella memoria di un giovane geniere padovano.
Estremi cronologici
1943
Tempo della scrittura
1944 -1945
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 95
Collocazione
MG/87

Alce-Alce-Alce Allarme da sbarco

Ferdinando Delfrate

"Alce, Alce, Alce" è il messaggio che annuncia via radio lo sbarco alleato in Sicilia. Lo intercetta un telescriventista del genio di stanza a Messina che, attraverso il diario di quei giorni, rievoca gli avvenimenti successivi: la fuga in Calabria e il ritorno a Brescia, dopo l'8 settembre.
Estremi cronologici
1925 -1945
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1940-1949
Fine presunta: 1980-1989
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Originale dattiloscritto: 1
Allegati
Consistenza
pp. 71
Collocazione
MG/89

Le realtà biografiche nel XX secolo

Antonio Farina

Tutta una vita dedicata al lavoro nel tentativo di migliorarsi e di raggiungere l'agiatezza per la propria famiglia. Garzone, manovale, operaio, infine imprenditore, l'Autore, ormai pensionato, se la prende con la società odierna che lo costringe a spendere tutti i suoi guadagni nelle cure necessarie per guarire i numerosi malanni che l'affliggono.
Estremi cronologici
1913 -1986
Tempo della scrittura
1985 -1986
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 306
Collocazione
MP/89

[...] sono e mi chiamo

Renato Gerola

La figura di un patriota del Risorgimento italiano ricostruita attraverso due testimonianze dirette: una sua supplica al ministro dell'interno - contenuta in un documento rilasciato nel 1962 dal Comune di Gazoldo -, e il verbale di un'interrogatorio reso dopo essere stato arrestato con l'imputazione di "alto tradimento" per aver aderito a un "comitato democratico".
Estremi cronologici
1847 -1889
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1880-1889
Fine: 1962
Tipologia testuale
testimonianza
Tipologia secondaria
Memoria
verbale giudiziario
Natura del testo in sede
Trascrizione a mano: 1
Dattiloscritto: 1
Allegati
Consistenza
pp. 3
Collocazione
A/T

Il romanzo della mia vita

Ernestina Fusco

La vita di una farmacista accanto a un dirigente comunista milanese, dal confino di Ponza al proscenio politico, pieno di incontri e di occasioni anche mondane.
Estremi cronologici
1907 -1976
Tempo della scrittura
1989 -1990
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 443
Collocazione
MP/91

Uno fra tanti

Gian Battista Motta

Un medico racconta la storia di una famiglia siciliana con vicende che si snodano fra Catania e Milano con l'intermezzo della guerra in Albania e Grecia.
Estremi cronologici
1913 -1989
Tempo della scrittura
1989
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 115
Collocazione
MP/91

[...] Sto cominciando

Dan Raba'

L'attività politica nella Fgci, l'ammirazione per Fidel Castro, le storie d'amore, il servizio militare, il matrimonio e il suo fallimento: 24 quaderni attraverso i quali un giovane ebreo milanese racconta "dieci anni pieni drammatici" e spiega la scelta di vivere in un kibbutz israeliano.
Estremi cronologici
1973 -1986
Tempo della scrittura
1973 -1986
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Dattiloscritto: 1
Fotocopia originale: 1
Allegati
Consistenza
pp. 2885
Collocazione
DP/Adn

Avevamo vent'anni (anche meno)

Fernando Togni

La fede nel fascismo durante gli anni del liceo, poi la partecipazione ai Guf e la decisione dell'arruolamento volontario per sostenere la causa di Roma, che porterà un giovane dalla X Mas alla prigionia in un campo del Texas, dove gli echi della guerra giungono lontani ma richiamano a una triste realtà che si concretizza improvvisamente con il rientro in patria.
Estremi cronologici
1941 -1946
Tempo della scrittura
1986 -1987
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Originale dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 201
Collocazione
MG/88

[...] Venerdì 1 ottobre, giorno di guai

Eugenio Lavatori

Resoconto giornaliero dei fatti di guerra scritto da un bracciante marchigiano che desidera esclusivamente la fine di un conflitto di cui non capisce il senso. Fatto prigioniero, solo molto più tardi riabbraccerà la sua famiglia.
Estremi cronologici
1915 -1916
Tempo della scrittura
1915 -1916
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
zibaldone
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 16
Collocazione
DG/88

Piccione di forca

Luigi Procopio

Un ragazzo di famiglia borghese viene avviato al seminario per conseguire il diploma. Tornato al secolo, lotterà sempre contro le ingiustizie e, grazie ai suoi studi, riuscirà a diventare direttore didattico, a farsi una famiglia e a pubblicare un romanzo per omaggiare la memoria della moglie.
Estremi cronologici
1912 -1988
Tempo della scrittura
1988
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 90
Collocazione
MP/89