Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 150

[...] 15 marzo richiamo alle armi

Giuseppe Lucarelli

Episodi della guerra 1915-1918 nella zona carnica, prima della ritirata di Caporetto, raccontati da un sergente d'artiglieria. Il diario descrive minuziosamente i bombardamenti che la sua batteria effettua nelle postazioni nemiche, tra una visita del re d'Italia e del conte di Torino e un'ispezione del generale Cadorna.
Estremi cronologici
1915 -1916
Tempo della scrittura
1915 -1916
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
cronaca
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 4
Consistenza
pp. 55
Collocazione
DG/98

[...] Amatissimo cugino, siamo rimasti contenti nel sapere...

Ernesto Rosadi

Lettere scritte alla famiglia e a un amico da uno studente poi diventato agrimensore, che finirà col morire sul Carso durante la prima guerra mondiale. Una documentazione, nel complesso, di raro interesse, soprattutto per le notizie che il giovane ufficiale riferisce dal fronte, prima di cadere sulla Bainsizza.
Estremi cronologici
1899 -1917
Tempo della scrittura
1899 -1917
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 70
Collocazione
E/98

[...] Dalle trincee di Sei Busi alla prigionia in Boemia

Giuseppe Russo

Catturato dagli austriaci sul Carso e portato prigioniero in Boemia, nel 1917, un napoletano appena ventenne annota in un taccuino i momenti lunghi della sua disperazione, restando però attento alle notizie sui dibattiti parlamentari in Austria - Ungheria e sui movimenti in Germania e sul fronte russo.
Estremi cronologici
1917
Tempo della scrittura
1917
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 13
Collocazione
DG/98

[...] Quel mattino il mare era in tempesta

Mattia Verrengia

L'odissea bellica di un giovane della guardia di finanza, fatto prigioniero dai tedeschi in Grecia, deportato nei campi di Bulgaria, Austria, Romania e Jugoslavia. Soffrirà le pene dell'inferno, fino all'evasione e alla protezione ricevuta da una famiglia di contadini dalle parti di Zagabria. L'amore con una ragazza del posto si conclude con il suo ritorno a casa.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1946
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 47
Collocazione
MG/98

L'albero di Giulia

Augusto Campari

Un ragazzo di provincia giunge nella grande città dopo le elementari. Si impegna nel lavoro e contemporaneamente si dedica ad importanti letture. La cocciutaggine, i sacrifici e l'esempio del padre, un bracciante analfabeta, gli permettono di imboccare la strada che renderà possibile la sua realizzazione umana e professionale.
Estremi cronologici
1922 -1951
Tempo della scrittura
1986 -1999
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 135
Collocazione
MP/00

Il diario di Albano

Albano Buttignon

Un'autobiografia che si apre nel contesto mezzadrile friulano e lì ritorna, dopo una giovinezza di guerra, prima in Marina nel mezzo di cruente battaglie nel Mediterraneo, poi nella guerriglia partigiana sui monti sloveni,con l'autore sempre perseguitato da un fastidioso mal di stomaco che ritorna fuori, nei momenti più inopportuni.
Estremi cronologici
1919 -1970
Tempo della scrittura
1972
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 49
Collocazione
MP/00

Fontanazza

Vincenzo Rabito

L'epopea picaresca di un siciliano semianalfabeta, classe 1899, raccontata in mille fittissime pagine, con il punto e virgola a dividere ogni parola dalla successiva. Così la guerra sul Piave è spogliata di ogni retorica - cinico e disincantato, Vincenzo pensa solo a dormire e mangiare -, poi vive la povertà del Meridione, la Libia e l'Abissinia in camicia nera, fa festa per lo sbarco degli Americani, pratica la borsa nera, favorisce il banditismo, sempre destreggiandosi fra mafiosi e carabinieri, contrabbando e legalità.
Estremi cronologici
1899 -1970
Tempo della scrittura
1969 -1975
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Originale autografo: 1
Allegati
Consistenza
pp. 1027
Collocazione
MP/00

Vita passata nel soldato del 1917

Francesco Berrettoni

Memoria di un bracciante che, catturato dai tedeschi e deportato, dopo aver saputo che era stato firmato l'armistizio, fugge dal campo di concentramento per rientrare prima che può a casa.
Estremi cronologici
1917 -1920
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 18
Collocazione
MG/T2

Diario di guerra - Albania 1940-45

Vitruvio Giorni

La condizione di sussistenza di un soldato italiano, pietoso verso i compagni, rispettoso dei superiori, prima combattente in Albania poi, dopo l'armistizio preso in mezzo tra partigiani locali e tedeschi, finchè, complice la malaria, non riesce a guadagnarsi da vivere con piccoli lavoretti da falegname, in attesa del rimpatrio.
Estremi cronologici
1940 -1945
Tempo della scrittura
1940 -1945
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 3
Consistenza
pp. 178
Collocazione
DG/01

Diario di guerra di un contadino pugliese

Nicola Simone

Un contadino, fatto prigioniero dalle truppe austro-ungariche durante l'offensiva sull'altopiano di Bainsizza: portato in Austria, tenta più volte la fuga nelle campagne circostanti. Sempre catturato e ricondotto nel campo di prigionia, continua tenace i suoi tentativi, sino al rientro in Italia.
Estremi cronologici
1917 -1918
Tempo della scrittura
1960
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 37
Collocazione
MG/01