Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 123

[...] Ho ripensato alla cosa...

Gabriella Venturini

Lettere, pagine di diario e memorie che raccontano la vita di una donna nell'arco di circa ottant'anni. La famiglia e l'amore sono i temi principali della narrazione, le lettere la forma di scrittura più consistente.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1920-1929
Fine: 2004
Tempo della scrittura
1957 -2004
Tipologia testuale
Epistolario
Tipologia secondaria
Memoria
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 1
Allegati
Consistenza
1144 p.
Collocazione
E/Adn2

Mi MU MA

Francesca Bernardi

L'autrice ricorda gli anni della sua partecipazione al Coro dell'Antoniano di Bologna e allo Zecchino d'Oro: le canzoni, le uscite anche all'estero, le riprese televisive, il grande rapporto di affetto e di stima con Mariele Ventre, direttrice del coro, che faceva sopportare i ritmi incalzanti di questa esperienza.
Estremi cronologici
1971 -2016
Tempo della scrittura
2016
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
145 p.
Collocazione
MP/17

Per il mio essere donna lo scrivere

Tina Berardi

Una donna frequenta un laboratorio di scrittura e racconta la sua esperienza nel gruppo, per lei molto positiva.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1900-1999
Tempo della scrittura
1996 -2013
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
48 p.
Collocazione
MP/Adn2

Il mosaico della mia vita

Tina Berardi

Un percorso di vita che inizia al tempo dell'infanzia, negli anni Trenta, e termina con la gioia di essere nonna, nei Duemila inoltrati.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1930-1939
Fine presunta: 2010-2019
Tempo della scrittura
1996 -2013
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
55 p.
Collocazione
MP/Adn2

Mi chiamo Marie Ange

Marie Ange Diagne

Una senegalese si fa suora in giovane età e diventa missionaria. Lasciato l'abito religioso, arriva in Italia e superate le difficoltà iniziali studia, lavora, forma una famiglia e si dedica ad aiutare le persone bisognose del suo villaggio di origine.
Estremi cronologici
1956 -2019
Tempo della scrittura
2019
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
5 p.
Collocazione
MP/T3

Vorrei parlare di quei tempi

Rosa Bandini

Una donna, nata a Faenza e trasferitasi poi a Perugia, racconta circa mezzo secolo della sua vita, a partire dall'infanzia. Negli anni della Seconda guerra mondiale si sposa col ceramista Germano Belletti e diventa madre, nonostante le enormi difficoltà legate al conflitto e i pericoli a esso collegati. Nel dopoguerra le sue condizioni di vita migliorano e il successo del marito è crescente.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1920-1930
Fine presunta: 1960-1969
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-2000
Fine presunta: 2007-2014
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Fotocopia originale: 2
Consistenza
35 p.
Collocazione
MP/T3

Le parole che non ti ho detto

Manuela Zambianchi

Una donna scrive un brevissimo diario per il padre, col quale non ha più rapporti da oltre trent'anni. Quando lo incontra egli è gravemente malato e si trova in ospedale. Gli parla, ma non ci saranno altri contatti tra i due e la donna affida alle pagine del diario ciò che avrebbe voluto dirgli.
Estremi cronologici
1970 -2018
Tempo della scrittura
2018 -2018
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
11 p.
Collocazione
DP/T3

L'odore della domenica

Ivan Minguzzi

Un uomo, bambino negli anni Cinquanta, ricorda la sua infanzia tra il lavoro contadino, la scuola, le amicizie e le prime esperienze "politiche" come membro dell'Associazione Pionieri d'Italia, legata al PCI.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1950-1959
Fine presunta: 1960-1965
Tempo della scrittura
2012 -2012
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
51 p.
Collocazione
MP/Adn2

L'orologio tirolese

Guido Malagoli

Un uomo racconta un anno trascorso a contatto con l'anziana zia, dopo che la donna ha subito un ricovero in ospedale in seguito a un malore. Le visite sono l'occasione per la donna, un tempo infermiera, di ricordare il passato e raccontare al nipote episodi della propria vita e della loro famiglia.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1910-1919
Fine: 2002
Tempo della scrittura
2001 -2002
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
85 p.
Collocazione
MP/Adn2

780 giorni vissuti a Ragazzola (PR) dal luglio '43 al settembre '45

Egidio Pecchioni

Negli anni della Seconda guerra mondiale un bambino trascorre un periodo nella casa dei nonni paterni nel parmense. Al termine del conflitto riprende per lui la vita normale, con la scuola, gli amici e lo sport. Cresciuto, inizia a lavorare, si sposa e diventa padre. Alcuni anni dopo la sua vita familiare è sconvolta dalla malattia della moglie, che la donna riesce a superare.
Estremi cronologici
1943 -2009
Tempo della scrittura
2006 -2009
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
350 p.
Collocazione
MP/Adn2