Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 123

Fogli da un diario di una madre

Rosi Santus

La morte improvvisa di un figlio scatena un turbine di angoscia da cui una madre cerca di uscire appoggiandosi alla scrittura. Nelle pagine del diario la ricerca affannosa di un senso da dare a quella morte, in un colloquio continuo con il figlio, il cui ricordo è come una presenza.
Estremi cronologici
1978 -1982
Tempo della scrittura
1978 -1982
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 69
Collocazione
DP/86
Soggetti
Parole chiave

Brandelli di vita

Maria Antonietta Pellegrini

La famiglia, la morte della madre, l'amore per luoghi immersi nel fascino del ricordo. Riflessioni di un'insegnante sempre in lotta per affermare il valore della vita contro tutto ciò che la quotidianità sembra volere spegnere.
Estremi cronologici
1971 -1984
Tempo della scrittura
1971
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 40
Collocazione
DP/86

Gli odori mi ricordano che...

Olimpia Vignoli

Il passato raccontato attraverso gli odori che hanno caratterizzato l'infanzia di una donna, dal latte caldo della sera, all'odore di pioggia della fanciullezza, che si schiude dopo aver vissuto a contatto con nonni affettuosi, in una realtà di sogno che, faticosamente, una bimba si è costruita.
Estremi cronologici
1938 -1987
Tempo della scrittura
1987
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
poesie
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 4
Consistenza
pp. 26
Collocazione
MP/88

Anni bruciati

Emilio Mattei

Lo scoppio improvviso della guerra pone fine ad una giovinezza spensierata; l'adesione alla causa della Resistenza con l'arruolamento nella divisione Cremona e la liberazione di Alfonsine, sono solo alcuni episodi di una vicenda avventurosa vissuta da un diciassettenne che spera nella fine della violenza e nel ritorno alla normalità.
Estremi cronologici
1927 -1953
Tempo della scrittura
1987
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Integrazione
Consistenza
pp. 68
Collocazione
MP/88

Civili in guerra

Luigi Zoli

Un giovane sfolla da Faenza a Cotignola dove il fronte si ferma per mesi. Una pioggia continua di bombe semina morte e distruzione mentre l'attesa degli Alleati, che non riescono a sfondare a Cassino, si unisce alla paura di non sopravvivere.
Estremi cronologici
1944 -1945
Tempo della scrittura
1944 -1945
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 177
Collocazione
DG/90

Il fico dalle uova bianche

Angelantonia Ricci

I ricordi di un'infanzia serena trascorsa in un piccolo paese della campagna ravennate da una bambina la cui famiglia, rigidamente patriarcale, venera il nonno e vive nell'ossequioso rispetto delle tradizioni; gli affetti, le scoperte e la poliomielite che turberà, per poco, gli anni dei primi giochi.
Estremi cronologici
1942 -1947
Tempo della scrittura
1988
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 50
Collocazione
MP/90

Il freddo inverno del 45

Amelio Menchetti

Un ex volontario della divisione Cremona rievoca la liberazione del territorio ravennate e gli uomini che hanno lasciato una traccia nella storia del nostro paese.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1945
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Allegati
Consistenza
pp. 8
Collocazione
MG/T

[...] Una piccola storia di Natale

Georg Schumacher

Un militare tedesco rievoca alcuni eventi vissuti in Italia durante la seconda guerra mondiale: l'aiuto dato a una partoriente e la scampata fucilazione.
Estremi cronologici
1945
Tempo della scrittura
1995
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 4
Collocazione
MG/T

Una diabolica vicina di casa

Palmina Zerbini

La difficile convivenza con una famiglia di coinquilini, che le rende la vita insopportabile. Oltre alle scorrettezze quotidiane, l'indifferenza del marito troppo occupato con il lavoro e un profondo senso di solitudine.
Estremi cronologici
1983 -1995
Tempo della scrittura
1994 -1995
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
cronaca
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 32
Collocazione
MP/Adn

Lettere

Pina Natkes

Una giovane vedova, madre di un bambino e molto impegnata nel lavoro, ritrova un uomo amato vent'anni prima, ma ora residente a San Benedetto del Tronto. Tra i due inizia un'intensa corrispondenza: lettere che sono cronaca di giornate trascorse nell'attesa di un breve incontro, lettere che esprimono un sentimento d'amore coinvolgente, preludio di una nuova vita a due.
Estremi cronologici
1963 -1966
Tempo della scrittura
1963 -1966
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 1706
Collocazione
E/Adn