Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 123

Una storia di famiglia

Amato Pasqualetti

Un perito agrario racconta alla nipote la storia di tutte le disavventure famigliari, a cominciare dall'alluvione del '49 e dalla morte del fratello, che l'avevano costretto a grandi sforzi per ricominciare un'attività commerciale.
Estremi cronologici
1922 -1986
Tempo della scrittura
1986
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 151
Collocazione
MP/96

La mia guerra

Rino Ridolfi

"Senza essere un eroe" - come dice l'Autore - ha combattuto la sua guerra, affrontando la Campagna di Sicilia contro lo sbarco angloamericano, il trasporto per gruppi di combattimento, il bombardamento di Bari e lo scontro a Lagonegro con i tedeschi diventati nemici.
Estremi cronologici
1941 -1945
Tempo della scrittura
1993 -1995
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 96
Collocazione
MG/96

Diario di collegio

Italo Marsicovetere

Originario delle foreste casentinesi, l'autore affronta gli studi ginnasiali a Ferrara. Nel collegio francescano il rettore lo convince con il suo esempio di vita. La seconda parte dell'esperienza scolastica, in un istituto faentino dello stesso ordine religioso, risulta negativa per lui e per i compagni.
Estremi cronologici
1960 -1961
Tempo della scrittura
1962
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 38
Collocazione
MP/97

I sentieri dell'odio

Vitaliano Ravagli

La guerra mondiale e lo sfollamento della famiglia sul fiume Senio, in una tormentata terra di nessuno, lasciano tracce indelebili nell'animo di un giovane, e lo portano a cercare ancora i motivi dell'odio patito in un'altra guerra, in Laos, nel 1956.
Estremi cronologici
1943 -1958
Tempo della scrittura
1994 -1995
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 223
Collocazione
MG/97

La mia favola (o fiaba?) per Martina

Irma Ravaglia

Un'autobiografia che è il testamento lasciato in eredità alla nipote Martina: la vita della famiglia, compresi gli antenati, la guerra, che ha rovinato i vent'anni dell'autrice, e tutti gli eventi successivi, quali malattie, morti, felicità e piccoli eroismi.
Estremi cronologici
1922 -1996
Tempo della scrittura
1962 -1996
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 134
Collocazione
MP/97

La partenza e l'arrivo

Maria Teresa Sani

Autobiografia di una donna dell'alta società ferrarese sposata a un ufficiale di cavalleria. Tra balli, battute di caccia a cavallo e crociere, frequentando gerarchi fascisti e membri di casa Savoia, nascono due figli; poi il marito lascia la carriera militare e diventa dirigente Montedison. La memoria si conclude registrando la nascita di cinque nipoti.
Estremi cronologici
1904 -1989
Tempo della scrittura
1988 -1989
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 126
Collocazione
MP/97

La felicità viene dalle piccole cose

Achille Baroncini

Un giovane scrive della solitudine e della sofferenza per un lavoro ingrato, per gli amici che si "sballano", per se stesso a cui non sa dare "una vita decente" e soprattutto per un amore non ricambiato.
Estremi cronologici
1979 -1981
Tempo della scrittura
1979 -1981
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Epistolario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 4
Consistenza
pp. 38
Collocazione
DP/98

Memorie di giovinezza

Quinto Mazzoni

Tre anni di guerra in Jugoslavia e in Toscana, prima di tornare a casa e organizzare la sede del Partito comunista e la locale cooperativa. Operato per una cardiopatia, porterà fino alla fine una sofferenza fisica che gli ricorda i patimenti subiti nella vita militare.
Estremi cronologici
1941 -1970
Tempo della scrittura
1970
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 20
Collocazione
MP/98

Dentro i miei pensieri

Giorgia Minzoni

Laureata al Dams di Bologna, figlia di genitori divorziati e a sua volta divorziata, una campionessa di canottaggio parla dei suoi lavori, dall'assistenza ad anziani e disabili, alla cura di animali, per concludere con una analisi introspettiva della propria fragilità.
Estremi cronologici
1982 -1997
Tempo della scrittura
1995 -1997
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 57
Collocazione
MP/98

La croce sopra il pane

Rita Caleffi

Una studentessa universitaria rievoca la storia della sua famiglia: dal trisnonno garibaldino, alla prozia maestra-ostetrica, sino ai giorni nostri. La malattia del nonno, alcuni lutti famigliari e il carattere forte della madre, segnano le sue scelte e l'accompagnano sino al matrimonio.
Estremi cronologici
1967 -1994
Tempo della scrittura
1994 -1995
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 4
Consistenza
pp. 178
Collocazione
MP/99