Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 92

L'ultimo quaderno

Valter Rossi

Un'insegnante di liceo cinquantenne fissa le sue emozioni, riflessioni, sogni, inadeguatezze, in un brevissimo diario estivo. Il mare fa da sfondo e il gabbiano ne è il simbolo, il resto è sogno evanescente.
Estremi cronologici
1998
Tempo della scrittura
1998
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
riflessioni
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 17
Collocazione
DP/02

Racconto di una vita

Giuseppe Ciuffoli

Un ottantenne di origine romagnola, trasferitosi a Roma da adulto, ripercorre la sua infanzia di orfano di padre, con i primi lavori e i sacrifici per imparare a suonare uno strumento nella banda del paese. Va soldato in Jugoslavia e, dopo il ritorno a casa, è prima agricoltore, poi muratore. Racconta una vita di lavoro dura, ma onesta e dignitosa.
Estremi cronologici
1918 -1986
Tempo della scrittura
2000 -2001
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 46
Collocazione
MP/02

La storia di un emigrato: in Svizzera

Giovanni Di Staola

Le vicissitudini di un contadino molisano, emigrato in Svizzera a diciotto anni, frequenta corsi serali per perito meccanico ed è assunto come operaio specializzato in una ditta che produce macchine tessili. Senza mai integrarsi del tutto nel tessuto sociale straniero, lavora sino agli anni Novanta oltralpe, formandosi una famiglia e diventando capo-reparto. Il rientro in Italia coincide con il pensionamento.
Estremi cronologici
1954 -1994
Tempo della scrittura
1980 -1990
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Fotografie
Consistenza
pp. 54
Collocazione
MP/03

Epopea di un uomo e della sua terra

Fabio Guerra

L'autobiografia di un pensionato che, lasciato il paese a dodici anni, continua gli studi a Firenze, diventa perito agrario e realizza il sogno di frequentare il Corso allievi ufficiali ed entrare nell'Aeronautica. Una vita dedicata alla famiglia, caratterizzata da tanti viaggi in Italia e all'estero, da una carriera lavorativa che conclude con il grado di tenente colonello e dall'amore per la terra d'origine.
Estremi cronologici
1933 -2000
Tempo della scrittura
2000
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 209
Collocazione
MP/03

L'epopea di Roncofreddo

Danilo Camurri

Rientrato in Italia dalla Francia, un adolescente e la sua famiglia si trasferiscono a Rimini nel settembre 1943: l'improvviso bombardamento della città li spinge nell'entroterra forlivese. Un anno vissuto in un paese divenuto il punto di incontro di molti sfollati, tra nuove amicizie, la violenza delle rappraseglie nazi-fasciste e la nascita dei primi amori. Con l'arrivo degli Alleati e lo stabilizzarsi del fronte vicino a Faenza, il paese, semidistrutto, si svuota.
Estremi cronologici
1943 -1944
Tempo della scrittura
2001
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 63
Collocazione
MG/03

Adolescenza amara

Maria Teresa Giulianelli

A quattordici anni una ragazza lascia i genitori e il proprio paese dell'Appennino marchigiano e si trasferisce a Cesena per frequentare l'Istituto Magistrale, ospite prima della sorella, poi della nonna. Il periodo è segnato da amori non corrisposti e dai complessi sulla propria bellezza (a partire dai capelli rossi e dalla pelle tanto bianca da sembrare "inabbronzabile"). L'improvvisa morte del padre la spinge a riflettere sul rapporto difficile con lui, che a quel punto non avrebbe più potuto recuperare.
Estremi cronologici
1978 -1982
Tempo della scrittura
1978 -1982
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 10
Consistenza
pp. 160
Collocazione
DP/03

Diario di Ermanno Gavelli

Ermanno Gavelli

Un dirigente di telecomunicazioni romagnolo ormai in pensione, ripercorre l'infanzia e l'adolescenza. Figlio di contadini del forlivese, conosce la guerra, dopo la quale inizia la sua attività lavorativa, durata trentacinque anni e svolta in tutta Italia.
Estremi cronologici
1927 -1988
Tempo della scrittura
1998 -2001
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 66
Collocazione
MP/03

Gli anni di guerra 1943-1944

Lamberto De Pedis

Dal giorno del conseguimento del diploma, nel giugno 1941, alla liberazione di Roma dal dominio tedesco, attraverso brevi racconti col ricordo della lunga camminata per tornare a casa dopo l'8 settembre 1943, da Gioia del Colle a Roma, con l'attraversamento delle linee tedesche.
Estremi cronologici
1941 -1944
Tempo della scrittura
1997 -1998
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Formato Digitale: 1
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 180
Collocazione
MG/03

Volere è potere

Francesco Domeniconi

Una vita nelle ferrovie, prima come capostazione, poi dirigente centrale dell'azienda e infine capo ufficio dirigenti centrali a Bologna. E tutto perchè da piccolo era gracile di costituzione, e i suoi genitori mezzadri scelsero di farlo continuare a studiare fino al diploma magistrale.
Estremi cronologici
1933 -1998
Tempo della scrittura
2001 -2003
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 99
Collocazione
MP/04

Diario a distanza di una vita

Francesco Mosconi

Nella memoria di un pensionato romagnolo, otto anni trascorsi tra guerra e prigionia: prima la guerra in Albania e Grecia fino al 1941, poi, dopo una licenza, l'incubo del Nord Africa. Tra Tunisia e Marocco si consuma una prigionia violenta, segnata dalla fame, dalla fatica e dalla morte di tanti compagni.
Estremi cronologici
1940 -1946
Tempo della scrittura
1998 -2002
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 48
Collocazione
MG/04