Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 118

[...] I miei genitori erano di origine contadina

Pietro Renzo Ghion

Sul finire degli anni Trenta, un bimbo si trasferisce in Libia con la famiglia, per motivi di lavoro. Con l'entrata in guerra dell'Italia, i bambini vengono rimpatriati: ufficialmente si tratta di una vacanza, ma nessuno di loro viene riportato in Africa. Soltanto alla fine del conflitto, dopo anni passati senza avere notizie dei familiari e con il solo conforto di avere con sé seppur a distanza un fratellino e una sorellina, il ragazzino ritrova i genitori e riprende a vivere insieme a loro.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1937-1938
Fine presunta: 1946-1950
Tempo della scrittura
2020 -2020
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
5 p.
Collocazione
MG/T3

Diario di un povero artigliere alpino in terra schipetara

Lodovico Santoni

Un militare italiano durante la Seconda guerra mondiale presta servizio in Albania e racconta nel suo diario le varie fasi del conflitto e le proprie vicende personali, tra le quali un periodo di malattia che determina il suo temporaneo rientro in Italia.
Estremi cronologici
1940 -1941
Tempo della scrittura
Inzio: 1940
Fine presunta: 1941-1979
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Allegati
Consistenza
201 p.
Collocazione
DG/Adn2

Autoritratto con vulcano

Katia Assuntini

Una donna racconta di sé come figlia e come madre, dalle ribellioni giovanili alle responsabilità genitoriali. Un percorso interiore di crescita e consapevolezza la porta ad accettare le difficoltà incontrate nel corso della vita e a riflettere sul significato più profondo dell'esistenza.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1970-1971
Fine: 2017
Tempo della scrittura
2017 -2017
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
136 p.
Collocazione
MP/19

[...] Cara Mima

Giorgio Chelotti

Durante la Seconda guerra mondiale, un militare che partecipa alla Campagna di Russia scrive alla moglie lettere dal fronte. Rimpatriato a causa di un congelamento ai piedi, trascorre un periodo in ospedale e poi continua il suo servizio volontario nella Milizia Confinaria, proseguendo la corrispondenza con l'amata consorte.
Estremi cronologici
1942 -1945
Tempo della scrittura
1942 -1945
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
31 p.
Collocazione
E/19

Memorie Augustae. Due volte per la strada e una tra le stelle

Augusta Ungaro

Una donna ricorda la propria vita a partire dall'infanzia, vissuta negli anni Quaranta. Protagonisti del suo racconto, i legami familiari, la scuola e l'esperienza del collegio, i numerosi spostamenti in diverse città, il matrimonio e la malattia del marito, le amicizie e gli incontri con personaggi celebri, le incursioni nel cinema e l'amore per la musica.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1940-1946
Fine presunta: 1999-2010
Tempo della scrittura
2015 -2015
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
71 p.
Collocazione
MP/Adn3

[...] Sono nel mio sesto giorno di prigionia

Giuseppe Micali

In seguito all'armistizio dell'8 settembre 1943, un militare viene preso dai tedeschi e internato in Austria. In un diario, egli racconta i lunghi mesi trascorsi nel campo di Krems, dove resta fino alla fine della guerra.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1943 -1945
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
23 p.
Collocazione
DG/T3

I segni della morte

Rosanna Riminucci

Una donna racconta il dolore per la perdita della madre, venuta a mancare dopo una lunga malattia nel periodo dell'emergenza sanitaria dovuta al COVID-19.
Estremi cronologici
1971 -2020
Tempo della scrittura
2020 -2020
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
8 p.
Collocazione
MP/T3

Diario

Francesco Coltelli

Un uomo, nato in Romagna nel 1914, racconta la sua vita mescolando ricordi e pagine di diario. Ragazzino, trascorre alcuni anni in un convento francescano ma lo lascia perché non sente la vocazione religiosa. Arruolatosi nell'esercito dopo aver svolto vari lavori, trascorre alcuni anni sotto le armi, non privi di qualche complicazione. Tornato alla vita civile, viene richiamato poco dopo l'entrata in guerra dell'Italia nel 1940 e destinato in Jugoslavia, dove affronta i partigiani slavi. Rientrato in Italia, tra vicissitudini varie prosegue la sua vita militare anche dopo l'armistizio. Al termine del conflitto - già sposo e genitore - emigra per un periodo i...
Estremi cronologici
1914 -1953
Tempo della scrittura
1935 -1953
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Allegati
Consistenza
104 p.
Collocazione
MP/20