Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 11

Diario della guera

Giuseppe Garzoni

La storia di un grave fatto d'arme della Grande Guerra: al termine di una cruenta battaglia, un drappello di eroici bersaglieri è costretto alla resa. I superstiti, tra cui l'Autore, verrano fatti prigionieri e saranno sottoposti a inumane crudeltà.
Estremi cronologici
1915 -1918
Tempo della scrittura
1919
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 87
Collocazione
MG/87

Un anno

Lauretana

In un'agenda letteraria - dove ogni giorno dell'anno è simboleggiato da una poesia - un'insegnante in pensione, divisa tra gli impegni famigliari e quelli letterari, annota la sua "quotidianità filtrata da qualche esaltazione, molti sconforti, infinita pazienza".
Estremi cronologici
1981
Tempo della scrittura
1981
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 196
Collocazione
DP/Adn

[...] Liliana mia

Aldo Farina , Liliana Farina

Scambio di lettere fra due fidanzati durante la seconda guerra mondiale: il carteggio segue gli eventi della vita militare che li ha uniti dopo uno screzio, ma ha portato lui a "servire la patria" in terra di Russia.
Estremi cronologici
1941 -1946
Tempo della scrittura
1941 -1946
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 289
Collocazione
E/96

L'anno perduto

Remo Viazzi

Dodici mesi di ferma di leva nell'esercito italiano sono considerati da un antimilitarista come un anno perso e come tali vengono descritti in un diario che annota favoritismi, corruzione e inutilità di certi servizi e certi ordini dei superiori.
Estremi cronologici
1994 -1995
Tempo della scrittura
1994 -1995
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 44
Collocazione
DP/97

In compagnia con la paura

Gino Giusti

Narrazione in rima, alternata a passi in prosa, di un pensionato che ricorda la sua esperienza in guerra, il disorientamento seguito all'armistizio, la breve prigionia in Germania. La scrittura in versi rende più pacata, ma non meno vera, la memoria di eventi drammatici.
Estremi cronologici
1940 -1945
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1940-1949
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
poesia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 67
Collocazione
A/Adn

Autobiografia di un lavoratore qualunque

Federico Brunello

L'infanzia, l'adolescenza e la gioventù con l'amore per la politica, la lettura, i viaggi. Si sposa, ha due figli, lavora, soprattutto fa attività sindacale. La sua storia intrecciata con quella d'Italia, dal 1940 al 2000.
Estremi cronologici
1936 -2000
Tempo della scrittura
2000
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 50
Collocazione
MP/Adn2

[...] Sono tornata a casa

Maria Pogioli

Racconto minuzioso della sua infanzia con i tanti traslochi a causa del lavoro in ferrovia del padre, degli affetti per la famiglia, della guerra e dei pericoli, ma soprattutto del suo amore per Alberto che sposa, soffrendo solo per la mancanza dei figli. La morte del marito interrompe questa felicità, lasciandola molto sola.
Estremi cronologici
1928 -1980
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 292
Collocazione
MP/03

Il diario della mia naja

Osvaldo Cosci

Diario di tre anni di vita militare, dove l'autore annota le marcee gli spostamenti in varie parti d'Italia e nei Balcani, le amicizie e gli incontri avvenuti durante le libere uscite, i problemi di approvvigionamento, i pericoli, e la felicità di ricevere notizie dei suoi cari. Il diario si conclude con il rientro a casa, nel settembre del 1943.
Estremi cronologici
1940 -1943
Tempo della scrittura
1940 -1943
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 3
Consistenza
pp. 250
Collocazione
DP/08

Classe 1939. Schizzi semiseri di memorie personali e familiari - Il mio dopoguerra 1945- 1954

Giovanni Offeddu

Memoria che copre l'infanzia e l'adolescenza dell'autore, un dirigente Rai in pensione che risponde al desiderio della figlia di conoscere questi periodi. Ricorda la vita in Sardegna con i nonni, gli spostamenti in varie città d'Italia al seguito del padre militare di carriera, e i suoi interessi.
Estremi cronologici
1945 -1954
Tempo della scrittura
2011 -2013
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
500 p
Collocazione
MP/14

Vicende partigiane di un quattordicenne

Gino Agostini

Un quattordicenne toscano, figlio di un antifascista che fonda una banda partigiana, combatte tra le fila della Resistenza.
Estremi cronologici
1937 -1946
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 2000-2099
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
46 p.
Collocazione
MG/T3