Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 34

Paura e coraggio

Giovan Battista Balbiano

L'incontro con l'antifascista Emilio Sereni spinge un carabiniere a lasciare l'Arma per partecipare prima alla lotta di liberazione, poi alla vita politica del dopoguerra, nel tentativo di realizzare gli ideali democratici e pacifisti iappresi dal suo maestro.
Estremi cronologici
1920 -1982
Tempo della scrittura
1978 -1982
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 4
Consistenza
pp. 124
Collocazione
MP/88

Diario autobiografico

Alberto Gallo

Operaio di origine contadina, socialista e poi, dal 1921, comunista, racconta la sua vita da militante: il carcere come prigioniero politico, l'attività antifascista, la lotta nella resistenza e, infine, l'impegno di funzionario politico nel dopoguerra.
Estremi cronologici
1902 -1972
Tempo della scrittura
1972 -1987
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Allegati
Consistenza
pp. 298
Collocazione
MP/89

Memorie di una vita

Mario Nebbiolo

Le vicende di un uomo con la passione per il biliardo che, insieme alla sua storia personale di partigiano, rievoca gli avvenimenti salienti della seconda guerra mondiale.
Estremi cronologici
1925 -1950
Tempo della scrittura
1970
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 139
Collocazione
MP/93

Oh! Castellazzina! Nella tua borgata, fra quella gente ...

Piera Rosa Risso

Una casa colonica, dove una maestra ha vissuto la sua infanzia, torna a popolarsi di presenze evocate nel ricordo di un lontano passato quando, ancora abitata, questa casa accoglieva fra le sue mura una numerosa famiglia, che in quel luogo ha trascorso anni felici.
Estremi cronologici
1928 -1935
Tempo della scrittura
1986
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 207
Collocazione
MP/88

A Solange, questo miniepistolario

Piera Rosa Risso

Un dolce perdersi dietro al filo del ricordo, per permettere agli altri di comprendere ciò che una maestra ha assunto come fondamento per la propria educazione. La casa dell'infanzia, la famiglia, il matrimonio, il forte desiderio di non consegnare all'oblio del tempo tutto ciò che si porta nel cuore.
Estremi cronologici
1924 -1988
Tempo della scrittura
1988
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 21
Collocazione
MP/89

I Diari di Pacuvio

Guido Pastorello

Un diario tra prosa e poesia: i ricordi degli spostamenti al seguito del padre militare, gli studi, l'insegnamento, il pensionamento per raggiunti limiti d'età. Spezzoni di memoria, piccoli poemi sui fatti di cronaca e poesie ispirate a personaggi della mitologia classica, completano il testo.
Estremi cronologici
1939 -1995
Tempo della scrittura
1995
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Autobiografia
poesia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 207
Collocazione
DP/Adn

Perchè rimangano

Carla Grattarola

Infanzia e gioventù d'una insegnante della provincia piemontese, vissute nel ricordo di padre e fratello, più volte perseguitati per la loro opposizione al regime fascista.
Estremi cronologici
1924 -1945
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1990-1999
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 94
Collocazione
MP/92

Tutto ciò che so di mia madre

Giuseppina Camusso

In una sintetica memoria procedono parallelamente la vita dell'Autrice e quella di sua madre, tra la Liguria, il Piemonte e la Sardegna.
Estremi cronologici
1935 -1992
Tempo della scrittura
1992 -1993
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 26
Collocazione
MP/94

Il tempo della memoria

Laura Previati

Storia di una famiglia numerosa che si ritrova intorno alla casa di campagna: si rievoca brevemente la genealogia comune e si arriva, parlando di usi, costumi, tradizioni ed eventi famigliari, fino alla metà del Novecento.
Estremi cronologici
1922 -1947
Tempo della scrittura
1989 -1990
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 231
Collocazione
MP/97

Tra tre fiumi e tre mari

Giovanni Gotta

Emigrato in Argentina con la famiglia all'età di quattro anni, ritorna in tempo per diventare operaio metalmeccanico e partecipare alla guerra mondiale nella marina. Poi, farà le scuole superiori e nel '49 si sposerà e avrà tre figli. Sarà impiegato contabile e andrà in pensione nel '81. Per due volte, nell'83 e '86, torna in Argentina a vedere i luoghi dell'infanzia.
Estremi cronologici
1931 -1983
Tempo della scrittura
1983
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 47
Collocazione
MP/98