Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 47

Memorie di un'infanzia felice

Enrico Banfi

Un discendente di un'importante famiglia di imprenditori brianzoli rivive i luoghi e i personaggi della propria fanciullezza trascorsa in un ex convento, prestigiosa dimora dei suoi genitori, dove l'eco della guerra lontana si avvertiva appena.
Estremi cronologici
1911 -1925
Tempo della scrittura
1984 -1986
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Allegati
Consistenza
pp. 297
Collocazione
MP/88

I nostri verdi anni

Iole Bresadola

L'incubo della guerra e l'importante ruolo avuto dalla Resistenza nel porle fine, nella memoria di una pensionata allora adolescente: alla paura per i bombardamenti e per le rappresaglie dei tedeschi seguono prima il dolore per la scomparsa della sorella, morta di tifo, e poi la gioia per la vittoria dei partigiani.
Estremi cronologici
1933 -1945
Tempo della scrittura
1965
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 117
Collocazione
MG/Adn

Pater noster

Vittoria Manzoni

Riflessioni e meditazioni ispirate dal Padre Nostro, recitato in latino. L'autrice, figlia di Alessandro, ricorda che l'illustre padre le tradusse la preghiera in italiano per farle meglio comprendere il significato delle frasi pronunciate.
Estremi cronologici
1880
Tempo della scrittura
1880
Tipologia testuale
Preghiera
Tipologia secondaria
meditazioni
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 12
Collocazione
A/Adn

Il sentiero della memoria

Giuseppe Cappelli

Un radioamatore ascolta le notizie provenienti dal mondo, analizzando le conseguenze che producono nella vita di tutti i giorni. Una passione nata quando da ragazzo seguiva gli eventi del secondo conflitto mondiale attraverso Radio Londra e Radio Mosca.
Estremi cronologici
1939 -1991
Tempo della scrittura
1995
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Allegati
Consistenza
pp. 10
Collocazione
MG/T

Testimonianze di guerra: diario di un ragazzo

Giuseppe Boni

Quando rimpatriò nella sua Podenzana dai lavori forzati inflittigli dai tedeschi a Berlino, l'autore aveva sedici anni. Questa esperienza lo ha segnato per il resto della vita.
Estremi cronologici
1944 -1945
Tempo della scrittura
1970
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 173
Collocazione
MG/91

Orlando ed i suoi trent'anni

Oreste Orlando Tonelli

Ultimo di sei figli di una povera famiglia, emigrato come bracciante a 15 anni, passa da un paese all'altro per lavorare. In Francia durante una rissa uccide un altro emigrato. E' mandato ai lavori forzati nella Caienna, ma riesce a fuggire. Finirà di scontare la propria pena a Piacenza scrivendo le sue memorie.
Estremi cronologici
1881 -1925
Tempo della scrittura
1913 -1925
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Dattiloscritto: 9
Allegati
Fotografie
Consistenza
pp. 258
Collocazione
MP/93

A maniche rimboccate

Elena Marucci

Una vita che dall'età di quattro anni è segnata dalla lotta contro un grave handicap fisico, nell'ambiente ostico di diversi ospedali. Divenuta donna, la sua vittoria è sancita da un matrimonio e dalla nascita di due figli.
Estremi cronologici
1940 -1993
Tempo della scrittura
1992 -1993
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 159
Collocazione
MP/93

Lo stangun piemontese

Giovanni Gino Simoni

In mezzo a frammenti di vita e di immaginazione, un ex carabiniere ricorda le manie di Vittorio Emanuele III scoperte quando lui era di guardia alla residenza estiva del re, un aneddoto su Di Vittorio e alcuni racconti legati alla figura del Granduca di Toscana.
Estremi cronologici
1927
Tempo della scrittura
1987
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
racconti
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Originale dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 24
Collocazione
MP/89

[...] Il portalettere mi mette nelle mani

Enrica Pedroni

La lettura di una lettera è interrotta dal passaggio di un gregge, che si dirige verso l'Appennino tosco-emiliano per la biada estiva.
Estremi cronologici
1958
Tempo della scrittura
1958
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 3
Collocazione
MP/T
Soggetti

[...] Un ricordo carissimo

Licia Silvestri

Eterogenei ricordi di una casalinga: persone conosciute durante l'infanzia, la morte della madre e la dolorosa scoperta di una malattia alle ossa.
Estremi cronologici
1981 -1990
Tempo della scrittura
1981 -1990
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Originale autografo: 1
Allegati
Consistenza
pp. 10
Collocazione
MP/T