Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 10

Diario di guerra e di prigionia

Giuseppe Butini

L'esperienza amara di un italiano in guerra, prima in Grecia come militare occupante, poi in Germania come prigioniero. Dopo essere passato dalla qualifica di internato militare a quella di lavoratore civile, riuscirà a fuggire e a fare ritorno in patria.
Estremi cronologici
1940 -1945
Tempo della scrittura
1940 -1945
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
zibaldone
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 111 con ill.
Collocazione
DG/88

Una vicenda ossolana: primo amore

Franco Artioli

Alternando musica e pittura con scritti vari, un perito chimico vive nel ricordo di un grande amore perduto a causa della guerra, poi ritrovato, ma per sempre incompiuto.
Estremi cronologici
1942 -1990
Tempo della scrittura
1990
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 94
Collocazione
MP/92

Storia di Marie Louise detta "Bebesse"

Caroline Ozelet

Una signora svizzera narra, dalla nascita al fidanzamento, la vita di Bebesse, l'unica femmina dei tre figli che ha avuto dal matrimonio con un medico di Varese.
Estremi cronologici
1910 -1942
Tempo della scrittura
1910 -1942
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 38
Collocazione
MP/94

Ritorno alle radici

Febronia Lo Ricco

Un'insegnante, dopo molti anni trascorsi nel Nord Italia, ritorna fra la sua gente, in Sicilia, e ripercorre con nostalgia i luoghi dell'infanzia e dell'adolescenza, alla ricerca delle proprie radici, prima del matrimonio e della maternità.
Estremi cronologici
1943 -1973
Tempo della scrittura
1973
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 30
Collocazione
MP/96

Il sale sulla coda

Franco Artioli

Storia di amori, gelosie e matrimonio. A metà fra memoria e romanzo, si narra di un rapporto di coppia interrotto in prossimità dell'altare e di un audace ribaltone per legarsi alla migliore amica della sposa mancata.
Estremi cronologici
1948 -1949
Tempo della scrittura
1996
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 97
Collocazione
MP/97

[...] Carissimi, ho appena un'ora di libera uscita

Efisio Atzori

Goliardia, sogni di gloria e amor patrio nelle lettere di un militare sardo del corpo degli alpini durante la prima guerra. Dall'accademia di Modena al fronte, fino alla morte avvenuta - come scrive il quotidiano locale - "combattendo con la fede e l'entusiasmo della sua bella e ardente giovinezza".
Estremi cronologici
1915 -1916
Tempo della scrittura
1915 -1916
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 286
Collocazione
E/97

io e Lui

Carla Cavazzola

L'infanzia in collegio è la prima tappa della memoria di una pittrice veneta la cui vita, nella famiglia, nel matrimonio, nelle amicizie e nel lavoro, è traversata da un percorso di ricerca spirituale. La conversione a Dio, dopo di diciottesimo anno d'età, è l'illuminazione che le garantirà un'esistenza piena di pace.
Estremi cronologici
1962 -2002
Tempo della scrittura
2002 -2003
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 23
Collocazione
MP/04

Donne contro

Dolores Abbiati

Una sindacalista e senatrice del PCI racconta la vita eroica della madre antifascista, imprigionata al confino con il marito e i figli a Ponza e alle Tremiti, e poi dedita all'attivismo politico dopo la liberazione. Nella vicenda umana c'è intrecciata la vita politica e la guerra.
Estremi cronologici
1899 -1945
Tempo della scrittura
1980
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 93
Collocazione
MP/Adn2

Giornale del tempo di guerra

Magda Ceccarelli

Cinque anni di vita, a partire dal 10 giugno 1940, confidati a preziosi quaderni, a volte stracciati a volte nascosti, ben celati alla polizia segreta. Magda, moglie del pittore Raffaele De Grada e madre di Raffaele Jr e Lidia è, come tutta la sua famiglia, una convinta antifascista. Un periodo tormentato e appassionato, vissuto a Milano e San Gimignano, segnato da incombenze domestiche e da eventi bellici, da spostamenti e da bombardamenti. La famiglia è presto abbandonata dalle altolocate conoscenze devote al regime; gli amici più cari compreso il figlio, membro attivo della resistenza, vivono l'esperienza dell'arresto e della detenzione o, come la figlia...
Estremi cronologici
1940 -1945
Tempo della scrittura
1940 -1945
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 4
Consistenza
pp. 246
Collocazione
DG/10

Il mio caro okoume

Amelio Basso

Un commerciante all'ingrosso di legnami italiani ed esteri cura la sua attività nel Gabon dove possiede una concessione forestale ed una segheria per il legno pregiato Okoume. In Africa inizia a scrivere per i nipoti la storia della sua vita partendo dall'infanzia felice in montagna e il lavoro del padre nel commercio del legno seguito dopo gli studi religiosi. L'azienda si ingrandisce e commercia con la Jugoslavia, l'Austria e l'Africa, dove si consolida e avrà successo, seppur con alterne vicende.
Estremi cronologici
1895 -2009
Tempo della scrittura
2002 -2009
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 67
Collocazione
MP/11