Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 180

Con l'anima al sole

Paola Scala

Un'insegnante di scuola elementare ripercorre un pezzo della vita, durante il quale ebbe una relazione amorosa, fuori dal matrimonio, col medico che l'aveva curata. Il marito se ne va di casa e, dopo un intermezzo felice, lei rimarrà sola perché sono finiti i rapporti con l'amante. Finché la quiete non si ristabilisce e il marito ritorna.
Estremi cronologici
1992 -1997
Tempo della scrittura
1992 -1997
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 70
Collocazione
DP/98

Ricordi di via S. Leonardo e dintorni

Laura Faggioli

Il quartiere di San Leonardo, a Bologna, innesca la fiammella dei ricordi nella scrittura di una sarta ormai in pensione, che è stata amica di un'infinità di persone. Racconta, con ironia e divertimento molti aneddoti della sua vita di figlia di un fascista, in una realtà sociale prevalentemente comunista.
Estremi cronologici
1930 -1970
Tempo della scrittura
1994 -1996
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 105
Collocazione
MP/98

Il diario della mia vita

Primo Brugnoli

Mezzo secolo di storia attraverso le vicende di un autodidatta emiliano che si è fatto da sè: dalle origini povere alla lotta per emanciparsi tramite lo studio, fino alla conquista del meritato benessere. A cinquantacinque anni si diploma ingegnere all'Istituto superiore di Friburgo: il figlio di dieci anni, dal buco della serratura, segue orgoglioso la discussione d'esame.
Estremi cronologici
1895 -1950
Tempo della scrittura
1950 -1953
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Fotografie
Consistenza
pp. 38
Collocazione
MP/99

A casa dopo la bufera

Maria Landi

Un lungo racconto sulle condizioni della campagna ravennate nell'immediato secondo dopoguerra, non appena i contadini rientrarono dallo sfollamento. Gli sforzi per la ricostruzione, il desiderio costante di tornare alla normalità, lontano dalle mine che mietono vittime e dalla fame causata dai lunghi anni di abbandono del lavoro agricolo, infine lo schiudersi di nuove prospettive per una famiglia scampata ai cannoneggiamenti.
Estremi cronologici
1945 -1957
Tempo della scrittura
1996
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 135
Collocazione
MP/99

Diari

Gregorio Scalise

Il percorso creativo di un poeta, bolognese d'adozione, che annota commenti alle letture, partecipazioni a conferenze e incontri con altri intellettuali, soprattutto teatranti. Diari di due periodi diversi: negli anni Ottanta la quotidianità del lavoro artistico, negli anni Novanta la riflessione politica, nel pieno di Mani Pulite.
Estremi cronologici
1982 -1998
Tempo della scrittura
1982 -1998
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 89
Collocazione
DP/99

Io lo amerò sempre

Michela Turra

Passioni fugaci e profonde, amicizie più o meno sincere e durature, esami universitari e letture disordinate. Queste le riflessioni di Michela, studentessa ventenne alla ricerca di una propria dimensione, nell'epoca degli anni di piombo.
Estremi cronologici
1978 -1981
Tempo della scrittura
1978 -1981
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 219
Collocazione
DP/99

1992, 1993, 1994, 1995, 1996, 1997, 1998

Lamberto Lodi

Sette agende con cui un autista, perito agrario, tenta di superare quello strano malessere esistenziale che lo affligge abitualmente: "la negatività che ho dentro é ancora viva e pulsante". Però, c'è sempre la possibilità che, a giorni in cui nulla accade, si alternino momenti in cui nascono nuove speranze: letture, gite in moto, palestra, interessi sentimentali.
Estremi cronologici
1992 -1997
Tempo della scrittura
1992 -1998
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 1117
Collocazione
DP/Adn

Meine Erlebnisse in der neuaufgestellten 94

Wolfgang Wiedemann

Un ex motociclista-portaordini, dislocato con la sua compagnia in Italia, ferito più volte, assiste alle più gravi sconfitte dell'esercito tedesco, sino all'azione decisiva della quinta armata americana. Sfinito dalla mancanza di viveri e di armi, deluso per la morte che lo circonda e per l'incertezza della sua sorte, trova in un medico americano-ebreo l'uomo che lo salverà.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1994 -1996
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 75
Collocazione
MG/00

Per un pezzo di pane

Oriana Malaguti

Un'anziana bolognese racconta con quanta fatica, negli anni della guerra, spigolava nei campi per non morire di fame: alla gioia di aver raccolto un quintale di frumento, subentra il dolore per la morte del figlio.
Estremi cronologici
1940
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 3
Collocazione
MG/T2

Storia di famiglia del 25 aprile 1944

Carolina Predieri

Memoria, sotto forma di lettera al nipote, scritta da una pensionata che ricorda la morte del fratello, arruolato nelle fila della formazione partigiana Val Panaro, morto durante un'imboscata delle milizie fasciste. In allegato un ricordo di un giovane ragazzo, ucciso durante le ritorsioni fasciste.
Estremi cronologici
1944 -1948
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Epistolario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Allegati
Consistenza
pp. 12
Collocazione
MG/T2