Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 12

Diario

Wanda De Amicis

Dopo una vita di lavoro e di malattie, un'anziana camiciaia, piena di acciacchi, descrive il suo peregrinare tra ospedali e case di riposo, prendendosela con il personale medico e paramedico che, a suo avviso, non le dedica le necessarie attenzioni.
Estremi cronologici
1915 -1987
Tempo della scrittura
1987
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 212
Collocazione
MP/88

Vecchia pelle

Piero Calamai

Durante la seconda guerra mondiale, un sedicenne parte per la Russia come volontario e viene poi inglobato nella X Mas. Si ritroverà a ventitre anni senza mezzi e con una guerra combattuta e persa. Diventerà detective privato.
Estremi cronologici
1935 -1946
Tempo della scrittura
1980 -1990
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 154
Collocazione
MG/94

Raccontarsi un po'

Fiorella Risa

Vive senza speranze accanto al marito - un uomo apatico che lei menziona soltanto come "il marito" - finchè, durante una vacanza al mare, lui si rivela - con gli altri - festaiolo ed esuberante. Allora, i due si separano, ma lei conserva il sogno di una vita famigliare.
Estremi cronologici
1946 -1993
Tempo della scrittura
1993
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 40
Collocazione
MP/94

L'ho fatto e lo rifarei

Luciano Falcioni

Un pellettiere, dopo varie esperienze lavorative, parte per il fronte libico: tenta di resistere agli attacchi nemici ma viene fatto prigioniero dagli inglesi. Rientrato a Firenze, riprende il lavoro, crea un laboratorio in proprio e riesce anche a godersi la pensione, viaggiando per il mondo.
Estremi cronologici
1919 -1980
Tempo della scrittura
1980
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 86
Collocazione
MP/01

1944... dalla strada la mia scuola di vita

Franco Amadio

Un pensionato, nato e cresciuto a Trastevere, racconta le difficoltà economiche in cui ha trascorso l'infanzia e l'adolescenza: l'arte di arrangiarsi dell'intera famiglia ha permesso loro di sopravvivere alla guerra e alla mancanza di un lavoro sicuro. Ora che ha una casa propria, ricorda il dolore della madre per non essere riuscita a comprarne una e per aver più volte subito l'umiliazione dello sfratto.
Estremi cronologici
1944 -1993
Tempo della scrittura
1985 -1993
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 58
Collocazione
MP/Adn2

Legami di famiglia

AA.VV.

Una grande storia familiare che si snoda tra Roma e la sicilia, attraverso lettere inviate nell'arco di quasi un secolo. La prima coppia della quale è possibile ripercorrere la storia è quella formata da Giulio e Berenice, che si sposarono a Roma nel 1920, dopo aver intrattenuto per lungo tempo una romantica relazione epistolare. Giulio era un convinto socialista, e per questo ebbe vari problemi con le autorità fasciste. Dalla unione tra Giulio e Berenice nacque, nel 1921, Marcella. Marcella ebbe la possibilità' di studiare all'università, e tra il finire del 1936 e gli inizi del 1937 ebbe una breve relazione, quasi esclusivamente a distanza, con un certo Gi...
Estremi cronologici
1916 -1987
Tempo della scrittura
1916 -1987
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Consistenza
1572 p. + all.
Collocazione
E/Adn2

Di ghiaccio e di pietra

Flora Ritter

Flora, dopo sei anni d'insegnamento fuori Roma, cerca di reinserirsi nella capitale. E' ancora alle prese con dolorosi problemi psicologici e relazionali, che la impegnano in un intenso lavoro di ricerca interiore.
Estremi cronologici
1978 -1984
Tempo della scrittura
1978 -1984
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Dattiloscritto: 1
Formato Digitale: 1
Collocazione
DP/Adn2

Classe 1939. Schizzi semiseri di memorie personali e familiari - Il mio dopoguerra 1945- 1954

Giovanni Offeddu

Memoria che copre l'infanzia e l'adolescenza dell'autore, un dirigente Rai in pensione che risponde al desiderio della figlia di conoscere questi periodi. Ricorda la vita in Sardegna con i nonni, gli spostamenti in varie città d'Italia al seguito del padre militare di carriera, e i suoi interessi.
Estremi cronologici
1945 -1954
Tempo della scrittura
2011 -2013
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
500 p
Collocazione
MP/14

[...] Nato ad Arezzo

Luciano Goretti

Un poliziotto in pensione scrive la propria biografia iniziando dal ritorno a casa dopo l'8 settembre 1943, raccontando la vita da contadino in una famiglia numerosa dell'aretino. E' il maschio più piccolo di 5 fratelli, di cui uno morto prigioniero in Germania e altri due malati di TBC. Parla della guerra, dell'occupazione tedesca, dell'arrivo degli inglesi e del sofferto dopoguerra. La svolta avviene con il suo arruolamento in Polizia: svolge servizio a Prato, dove vive con la moglie e la figlia.
Estremi cronologici
1924 -2000
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Fotocopia originale: 2
Consistenza
91 p.
Collocazione
MP/14

[...] Ti piace la psicologia sperimentale?

Maria Curto , Salvatore Zerilli , AA.VV.

Due innamorati siciliani si scrivono negli anni della Seconda guerra mondiale. La corrispondenza tra i due si interrompe nel 1944, quando Salvatore, militare di leva, non dà più notizie di sé. L'epistolario contiene anche lettere di altre persone e di epoca successiva al conflitto.
Estremi cronologici
1939 -1954
Tempo della scrittura
1939 -1954
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
218 p.
Collocazione
E/16