Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 26

I miei giorni a Trieste

Giovanni Bernardini

La vacanza estiva di un ragazzo dodicenne presso gli zii di Trieste è l'occasione per visitare i luoghi dell'unità d'Italia e della Grande Guerra e per inneggiare al sentimento patriottico.
Estremi cronologici
1935
Tempo della scrittura
1935
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 84 con ill.
Collocazione
DV/89

Czerna Gora Lettere a mia madre dopo l'otto settembre 1943

Irnerio Forni

La vita partigiana nei monti della Jugoslavia, nel diario di un ufficale medico della divisione Garibaldi. Seguirà le fasi alterne dei combattimenti prestando assistenza medica non solo ai compagni di lotta ma anche alla popolazione civile, e sarà tra i primi ad entrare in Sarajevo liberata e in Zagabria città aperta.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1943 -1945
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Originale dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 336
Collocazione
DG/89

Ricordi

Lucia Lucchese

La figlia di un poliziotto racconta un'esistenza fatta di molti traslochi e di mestieri diversi.
Estremi cronologici
1918 -1990
Tempo della scrittura
1990
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 63
Collocazione
MP/93

Mine e passioni: memorie d'un ignoto "ufficialetto"

Mariano Di Sandro

Diario del conflitto dal 1943 al 1945, con storie di guerra e di avventure narrate a ritroso da un ex minatore del Genio, come occasione per spaziare su osservazioni esistenziali e sentimentali. In più, alcuni stralci di memoria.
Estremi cronologici
1926 -1945
Tempo della scrittura
1943 -1945
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 240
Collocazione
DG/93

Un refolo di bora

Maria Livia Ieralla

L'infanzia in Istria nella casa della nonna materna, la giovinezza nella Trieste del dopoguerra, quando la città era "territorio libero", prima della restituzione all'Italia. Successivamente si trasferisce in Veneto.
Estremi cronologici
1936 -1989
Tempo della scrittura
1989 -1990
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 54
Collocazione
MP/92

Una storia tante speranze

Amelio Baroni

Un giovane lucchese, seguendo i fratelli, approda a Sansepolcro, si sposa, ha quattro figli e trova impiego come direttore dell'ufficio del lavoro; la rabbia e la delusione dei disoccupati visti con senso di impotenza.
Estremi cronologici
1915 -1974
Tempo della scrittura
1985 -1989
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 426
Collocazione
MP/95

Registro dei prestiti

Priamo Ferrini

La scrittura venata di oralità di un fante toscano alla Grande Guerra che parla schiettamente di rigurgiti allo stomaco e, con uguale naturalezza, di trincee da scavare, della resistenza sul Piave e di una malattia che gli impedirà per lungo tempo il ritorno a casa.
Estremi cronologici
1917 -1921
Tempo della scrittura
Inzio: 1917
Fine presunta: 1920-1929
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Trascrizione a mano: 2
Consistenza
pp. 111
Collocazione
MG/96

Le confessioni di un nonagenario del Novecento

Giulio Bianchi Bandinelli

Tutto un secolo in questa memoria che parte dall'infanzia dell'autore e dalla sua esperienza scolastica a Castiglion Fiorentino e Varese, per passare alla Milano del fascismo montante e tornare a Livorno dove si sposerà e avrà tre figli prima di andare in guerra.
Estremi cronologici
1904 -1995
Tempo della scrittura
1990 -1995
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 259
Collocazione
MP/97

La mia guerra

Regina Cimmino

La storia di una famiglia di Pola durante e dopo la seconda guerra mondiale: il padre, un uomo intransigente che poi aderirà alla Repubblica di Salò, i bombardamenti, il trasferimento a Vicenza, sempre con il marchio di fascisti, quindi a Venezia e, finalmente, in modo definitivo, a Marghera.
Estremi cronologici
1943 -1953
Tempo della scrittura
1994 -1996
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 50
Collocazione
MG/97

E per penitenza... tre pater, ave, e gloria

Maria Luisa Bettini

Messa in convento perchè rifiutata dai genitori, una giovane cresce a fianco di ragazze che in breve tempo rappresenteranno tutto il suo panorama affettivo. Racconta i peccati dei religiosi e i momenti di profonda solitudine fino alla cacciata da quelle mura perchè adulta e ormai pronta per affrontare la vita... a quattordici anni.
Estremi cronologici
1943 -1957
Tempo della scrittura
1995 -1996
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 118
Collocazione
MP/99