Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 86

[...] Io nacqui in un casolare

Salimbeni Orlando

Un uomo, nato in una famiglia contadina dell'Appennino Tosco-Romagnolo ai primi del Novecento, racconta la sua vita dall'infanzia alla fine del secondo conflitto mondiale. Figlio di un soldato della Grande Guerra, frequenta la scuola elementare e si dedica alle occupazioni agricole, contribuendo così fin da piccolo al sostentamento della famiglia. A circa trent'anni riprende gli studi, completa il percorso superiore e ottiene un posto da segretario comunale nel suo paese natale, Casteldelci (RN). Nel frattempo, la Seconda guerra mondiale allunga le sue ombre fino alla provincia più remota e dall’armistizio dell’8 settembre 1943 il territorio castellano diven...
Estremi cronologici
Inzio: 1909
Fine presunta: 1944-1945
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1990-1999
Fine presunta: 1990-1999
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 4
Consistenza
79 p.
Collocazione
MP/19

[...] Mio caro Carlo

Carlo Zanetto , AA.VV.

Un militare della Grande Guerra sposato e padre di tre figli scrive alla moglie lettere dal fronte piene di amore per lei e per i loro bambini, rassicurandola continuamente sulle sue condizioni. Anche il giorno in cui troverà la morte, le scrive di stare bene e le rinnova amore e premure.
Estremi cronologici
1917 -1917
Tempo della scrittura
1917 -1917
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Fotocopia originale: 1
Consistenza
90 p.
Collocazione
E/19

[...] Caro Giovanni

AA.VV.

I membri di una famiglia di origine siciliana si scambiano lettere nel corso di oltre cinquant'anni. La maggior parte delle missive - scritte e ricevute anche da amici e colleghi - è opera di due fratelli, entrambi ufficiali dell'Esercito: uno di loro ha combattuto la Grande Guerra ed è un magistrato militare, l'altro presta servizio in Albania (dove nei primi anni Trenta è a capo della Scuola allievi sottufficiali di Tirana), poi in Africa durante la Guerra italo-etiopica e infine di nuovo in Albania. I temi della scrittura sono sia professionali sia privati e le lettere evidenziano il forte legame e il profondissimo affetto che lega i membri della famiglia...
Estremi cronologici
1910 -1967
Tempo della scrittura
1910 -1967
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Allegati
Consistenza
659 p.
Collocazione
E/Adn2

Da Lecco a Porto Empedocle riavvolgendo il nastro della vita

Gaetano Castelli

Diario del viaggio in bicicletta che l'autore ha fatto tra maggio e giugno 2019 partendo da Lecco, dove abita, per arrivare a Porto Empedocle (AG), suo paese natale. Si è spostato in treno, con una bicicletta a pedalata assistita e con la nave, rientrando a Lecco in aereo. Durante la prima settimana ha pedalato con un amico per poi proseguire da solo. Ha percorso e descritto le strade secondarie indicate sulla guida della Via Francigena pernottando in ostelli e luoghi di accoglienza religiosi trovati lungo la via. Un viaggio nato con l'idea di tornare nei luoghi dell'infanzia.
Estremi cronologici
2019
Tempo della scrittura
2019
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
42 p.
Collocazione
DV/21

[...] Rosatina

Mario Basili , Rosatina Bocci

Una coppia prima di fidanzati e poi di sposi corrisponde per un decennio a partire dalla metà degli anni Trenta, nei lunghi periodi di separazione a causa prima della guerra italo-etiopica e poi del secondo conflitto mondiale. Terminata la guerra d'Etiopia, i due si sposano e Rosatina si trasferisce ad Addis Abeba, dove Mario ha deciso di restare una volta congedato. In seguito alla conquista britannica dell'Africa orientale italiana, la coppia subisce un nuovo distacco, con Mario evacuato e internato in Tanzania (in territorio al tempo keniano) nell'agosto del '41 e Rosatina rimpatriata nel maggio successivo. La famiglia si riunisce soltanto nel 1946, quand...
Estremi cronologici
1934 -1946
Tempo della scrittura
1934 -1946
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
256 p.
Collocazione
E/20

Il racconto della mia vita

Marino Ceccherelli

Un frate francescano, nato del 1915 in provincia di Firenze e giunto al nuovo millennio, racconta la sua lunga vita a partire dall'infanzia. Giovanissimo, segue la vocazione religiosa ed entra in convento. Uomo di profonda cultura e spiritualità, coltiva la propria conoscenza ben oltre gli studi universitari e viaggia in diversi Paesi, guidato dall'interesse per l'arte e la storia. Insegnante per cinquant'anni, è anche autore di numerose pubblicazioni.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1915-1920
Fine: 2000
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1995-2000
Fine presunta: 1995-2000
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
80 p.
Collocazione
MP/20